Nespolo coltivazione


Nespolo

Il nespolo del Giappone chiamato comunemente Nespolo viene coltivato come albero ornamentale nei giardini, nei parchi pubblici per la bellezza sua chioma tondeggiante e nei frutteti come pianta da frutto.

Nespolo-frutti-foglie


Caratteristiche del Nespolo del Giappone Eriobotrya japonica

Il nespolo del Giappone, Eriobotrya japonica, è un albero da frutto che come il pesco e il mandorlo appartiene alla famiglia delle Rosaceae e che viene coltivato largamente in Giappone, nonostante le sue origini cinesi, in molte regioni Europee e nel sud Italia.

Nespolo-coltivazione

Il nespolo del Giappone è un albero sempreverde che si sviluppa in lunghezza ed in altezza fino a raggiungere gli 8- 10 metri.

Nespolo-corteccia

L’apparato radicale è robusto e profondo, il tronco eretto e variamente ramificato è ricoperto da una corteccia liscia di colore grigiastro chiaro.

Le foglie, lanceolate e con margini leggermente dentellati, sono molto grandi (lunghezza fino a 25 cm, larghezza fino 10 cm), di consistenza coriacea, con spagina superiore lucida e di colore verde carico, mentre quella inferiore è di colore verde -biancastro ed ricoperta da una densa peluria.

Nespolo-foglia

Le foglie del nespolo presentano una evidente nervatura centrale profonda come un solco dalla quale si diramano tante nervature laterali.

Nespolo-fiori

I fiori del nespolo, riuniti in racemi a grappolo, hanno la corolla composta da petali di colore bianco-crema e con il loro gradevole profumo simile a quello del biancospino attirano le api ed altri insetti pronubi che ne favoriscono l’impollinazione. Generalmente per ogni pannocchia vi sono 60 – 70 fiori circa.

Nespolo-frutto

I frutti del nespolo del Giappone, chiamati nespole, hanno forma ovoidale e dal colore verde quando sono immaturi virano al giallo-arancio in piena maturazione.

Le nespole, frutti commestibili, hanno una buccia coriacea, lucida e leggermente pelosa che avvolge una polpa zuccherina e succosa.

Nespole-semi

I semi, 2-3 per ogni frutto, sono grossi, ovoidali, di colore marrone scuro e, sono dotati di  alta capacità di germinazione se seminati freschi.

Fioritura del Nespolo del Giappone

Fiorisce nel periodo autunno – inverno da novembre a febbraio inoltrato.

Nespolo-del-Giappone

Coltivazione del Nespolo

Esposizione

Ama i luoghi soleggiati per molte ore al giorno al riparo dal vento e con temperature non inferiori ai 15° C. teme il gelo e non tollera il caldo afoso.

Terreno

Il terreno adatto alla coltivazione del nespolo del Giappone è quello leggero, fresco, ricco di sostanza organica e ben drenato. Non tollera i terreni con pH alcalino

Irrigazione

Richiede di frequenti e regolari irrigazioni soprattutto durante i periodi di prolungata siccità, in estate e dopo la raccolta. Per un adeguato apporto idrico alla pianta si pratica l’irrigazione a conca che consiste nella realizzazione di avvallamenti del terreno (conche) attorno al tronco della pianta delimitati da un cordone di terreno. In prossimità del tronco è presente un avvallamento in senso contrario che evita il ristagno di acqua che potrebbe causare marciumi al colletto.

Concimazione

Al momento dell’impianto a dimora definitiva somministrare un concime letamico ben maturo per assicurare un adeguato sviluppo dell’apparato radicale. Successivamente saranno utili concimazioni con colture da sovescio tipo erba medica o altri tipi di leguminose.

Il sovescio è utile anche come diserbante naturale contro le erbe infestanti che impoveriscono il terreno delle sostanze nutritive preziose per la crescita delle piante di nespolo.

Moltiplicazione del Nespolo

Il nespolo si riproduce per seme ma può essere propagato anche mediante innesto o per margotta.

Semina del nespolo

Nespolo-impianto

  1. La semina si effettua in un terreno fertile, sciolto e misto a sabbia grossolana.
  2. I semi vanno seminati subito dopo la raccolta dei frutti ovvero quando sono freschi e idratati in quanto con il passare dei giorni, massimo 15, si disidratano perdendo quasi totalmente la capacità di germinare.
  3. Le buche destinate ad accogliere i semi devono essere profonde e larghe quanto le loro dimensioni in file distanti circa 1 metro.
  4. Il letto di semina va mantenuto a una temperatura giornaliera non inferiore ai 18°C.
  5. Quando le piante saranno abbastanza forti, circa 1 anno, andranno effettuati gli innesti  a T sui franchi più vigorosi e sani utilizzando come porta innesti il pero, il biancospino, il sorbo, il cotogno e l’azzeruolo.
  6. Dopo il secondo anno di vita le nuove piante di Nespolo del Giappone anche  gli astoni vanno messe a dimora definitiva in un terreno lavorato a fondo (circa 40 -50 cm) ed arricchito con concime organico o letame maturo.
  7. Le nuove piante vanno impiantate in buche profonde e larghe il doppio del pane di terra che avvolge le radici distanti 5  – 6 metri tra le file.

margotta

Moltiplicazione del Nespolo per margotta

La margotta è il metodo di propagazione più praticato soprattutto quando si desidera ottenere fin da subito frutti con le stesse caratteristiche organolettiche della pianta madre.

Nespolo-frutticazione

La margotta si effettua in primavera scegliendo un ramo sano e non eccessivamente lignificato.

Nespolo-del-Giappone-potatura

Potatura del Nespolo del Giappone

La potatura del nespolo va fatta fin dai primi anni di vita della pianta sia per stimolare la crescita della chioma sia per ottenere un’abbondante produzione di frutti.

Nespolo_pollone

  1. Si accorciano i rami più lunghi che crescono eretti verso l’alto;
  2. si diradano quelli  interni che impediscono l’arieggiamento e l’irraggiamento del sole;
  3. si recidono di netto i succhioni e le branche laterali presenti sul tronco;
  4. si potano i rami vecchi e improduttivi, quelli danneggiati dal freddo, quelli spezzati dal vento o dal peso della neve;
  5. si recidono i polloni che crescono alla base del tronco.
  6. Si lasciano intatti le ramificazioni esterne in quanto sono proprio queste a fruttificare.

Nel mese di maggio si effettua una potatura verde cimando gli apici delle nuove ramificazioni.

Nespole-frutti

Fruttificazione del nespolo del Giappone

Le piante del nespolo del Giappone da seme generalmente iniziano a fruttificare verso il 7-8 anno di età mentre quelle innestate sono produttive già dal quarto anno.

In generale la fruttificazione raggiunge il massimo intorno ai 30 di vita della pianta per poi diminuire progressivamente dopo i 35 anni.

Nespole- raccolta

Raccolta delle nespole

Per ottenere una produzione di qualità con frutti più grandi e con caratteristiche organolettiche migliori è consigliabile diradare i frutti manualmente o scuotendo i rami troppo carichi. Si eliminano i frutti danneggiati e poi quelli troppo fitti.

mal bianco-oidio-nespole

La maturazione delle nespole avviene in tarda primavera da maggio – giugno e la raccolta si effettua quando le nespole avranno un bel colore giallo carico o arancione a seconda della varietà.

Si scartano ovviamente tutte le nespole deformi o malformate e quelle che presentano maculature brunastre sulla buccia.

Conservazione delle nespole

Dopo la raccolta i frutti del Nespolo si conservano in un luogo fresco ed asciutto per circa 5 -8 giorni.

nespolo-parassiti

Parassiti e malattie del Nespolo

Il nespolo è un albero sensibile a varie malattie di origine batterica, fungina e all’attacco di vari parassiti animali.

Fuoco-batterico

Malattie batteriche del nespolo

Il vero nemico del Nespolo, come accade per il  melo e il pero, è il batterio Erwinia amylovora responsabile del fuoco batterico una malattia che causa l’appassimento e la necrosi di germogli, fiori, foglie e frutti.

Fuoco-batterico-frutti

Il cancro o tumore batterico è un’avversità che provoca gravi lacerazioni sui rami e sulla corteccia dell’albero.

Ruggine-malattia-fungina

Malattie fungine del nespolo

Tra le malattie o avversità fungine soffre il mal bianco o oidio, la ticchiolatura del nespolo, il
marciume radicale e del colletto, la ruggine.

bombice-gallonato

Parassiti animali del Nespolo

Tra i parassiti animali che compromettono lo stato di salute, la qualità dei frutti e il raccolto del Nespolo del Giappone ricordiamo:

  • il ragnetto rosso;
  • la mosca della frutta che provoca la cascola dei frutti;
  • la cocciniglia grigia che si manifesta su rami, foglie e frutti e può essere combattuta con prodotti specifici come il Polisolfuro di Bario e gli oli bianchi .
  • gli afidi, il rodilegno giallo, il bombice giallo o bombice gallonato.

Nespolo-germanico -comune

Varietà di Nespolo

Tra le tante varietà o cultivar di nespolo ricordiamo:

il Nespolo comune o nespolo germanico,  un albero alto 4–5 m, a foglie caduche, con fiori ermafroditi a cinque petali di colore bianco puro.

Nespolo-comune-fiori

Questa specie produce piccoli frutti pelosi simili a pomi con buccia ruvida di colore marrone chiaro.

I frutti del nespolo germanico restano duri e legnosi con sapore acido ed astringente fino all’autunno inoltrato che possono essere consumati solo dopo la raccolta quando la polpa diventa molle e più dolce.

Le varietà più diffuse in Italia sono: la Nespola di Ferdinando, il Precoce e il Nespolone di Palermo.

Nespole-usi

Usi delle nespole

I semi delle nespole vengono impiegati per la preparazione del nespolino un liquore simile al nocino o liquore di noci.

Le nespole  vengono consumate fresche oppure vengono utilizzate per la preparazione di una deliziosa e dolce marmellata, dolci, gelati, succhi di frutta o frappè.

succo-di-frutta

Curiosità

I semi del nespolo del Giappone contengono comunque piccole quantità di acido cianidrico (HCN), un acido molto velenoso e tossico.

In Giappone il frutto del Nespolo è chiamato biwa per la sua somiglianza al liuto giapponese.

Il primo esemplare di Nespolo del Giappone fu impiantato nel giardino Botanico di Parigi nel 1784, ed in seguito, ai Kew Gardens di Londra nel 1787.

Nei secoli passati i contadini coltivavano un Nespolo davanti alle propria casa come portafortuna e tenere lontano le streghe.

Galleria foto Nespolo

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto