Raccolta

Con il termine raccolta indichiamo la pratica agricola grazie alla quale vengono prelevati i frutti o gli ortaggi dalle piante. Da una definizione più larga si arriva, poi, a definire con raccolta anche la pratica di prelievo di alcuni elementi commestibili che non provengono da piante, come ad esempio il miele o i funghi.

La raccolta dei prodotti ortofrutticoli mira all’ approvvigionamento di risorse alimentari, alla loro commercializzazione, del confezionamento o dell’immagazzinamento.

raccolta3

Tipologie di raccolta

Le tipologie di raccolta dipendono da due fattori principali:

  • la stagionalità della frutta o della verdura in questione
  • la tipologia di pianta da trattare

Il primo aspetto che incide sulla raccolta è la stagionalità. In genere la raccolta della frutta avviene da maggio a novembre. Alcuni frutti, che continuano la loro maturazione anche una volta che sono stati prelevati dall’albero, vengono raccolti prima. Alcuni di questi frutti sono le mele, i fichi, le pere, le albicocche e le pesche.

Ci sono, poi, dei frutti che una volta raccolti concludono il loro tempo di maturazione, come le fragole, i mirtilli e l’uva.

Il secondo aspetto da tenere in considerazione è la tipologia di pianta in questione. Le tecnologie moderne permettono di raccogliere i frutti, o gli ortaggi, in maniera molto rapida e automatica.

In base alla tipologia della pianta possiamo individuare alcune tecniche:

  • raccolta manuale, che si effettua quando i frutti in questione sono molto delicati e facili da schiacciare
  • raccolta per scuotitura, grazie alla quale l’albero viene scosso con appositi strumenti. Si utilizza in caso di alberi da frutta con guscio, come nocciole e noci, oppure nel caso delle olive. In questo caso vengono posizionate delle grandi reti in corrispondenza della base della pianta, per raccogliere tutti i frutti caduti
  • mietitura, è la raccolta dei cereali. Viene effettuata con delle macchine agricole che recidono la pianta alla base e la raccolgono in fasci
  • vendemmia, è il termine che indica la raccolta dell’uva. L’uva è una pianta che risponde a rigidi protocolli e va raccolta tagliando il grappolo con delle cesoie dedicate
  • fienagione indica, come la parola lascia intuire, la raccolta del fieno.

raccolta1

Norme relative alla raccolta

Il regolamento di una buona ed etica raccolta varia da caso a caso. Ogni pianta risponde a delicate norme, che ne tutelano la buona riuscita e il rispetto della cultura.

Esistono, tuttavia, delle regole generali che vengono applicate a tutte le tipologie di raccolta.

La prima regola da citare è che i frutti non possono essere raccolti quando il grado di umidità è molto alto, quindi bisogna evitare la raccolta dopo la pioggia. I frutti devono avere il tempo di asciugarsi.

Un’altra regola importante è la modalità di conservazione, che deve essere effettuata in cassette di legno o di plastica, della stessa dimensione. I frutti vanno controllati uno ad uno prima di commercializzarli.

raccolta2

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.