Margotta ripoduzione piante


Che cos’è la margotta? Quando e come si effettua? Quali piante possono essere moltiplicate con la margotta ? Quali sono i vantaggi di questa tecnica di riproduzione vegetativa?

margotta


Che cos’è la margotta

La margotta è una tecnica di moltiplicazione agamica utilizzata dall’uomo in campo vegetativo per riprodurre piante fruttifere e non con le stesse caratteristiche della pianta madre.

Con la margotta, a differenza della talea, si ottengono piante già sviluppate, ben formate e fruttifere da subito.

margotta-propagazione-agamica

Quando si esegue la margotta

Generalmente questa tecnica di propagazione si pratica nel periodo primaverile tra maggio – giugno periodo che corrisponde alla ripresa vegetativa della pianta, non c’è più pericolo delle gelate notturne e la temperatura va via via aumentando.

margotta-limone

Come si effettua la margotta

  • Per la moltiplicazione delle piante mediante margotta si scelgono di solito i rami giovani, più sani e produttivi;
  • dopo aver scelto la parte da far radicare, si eliminano un pò di foglie e di corteccia;
  • con un coltello ben affilato e disinfettato si pratica un’incisione sotto l’attaccatura di una foglia;
  • si asporta un anello di corteccia di altezza più o meno uguale al diametro del ramo;

Margotta-riproduzione-agamica

  • si sparge sulla parte scortecciata ormone radicante e lo si circonda con terriccio, sfagno, torba, o miscele tipo torba e perlite o torba e pomice.

margotta-foto

  • si avvolge il tutto in una sorta di manicotto: si può utilizzare un telo di plastica nero, un vaso di coccio o di plastica oppure una bottiglia di plastica.
  • per facilitare la radicazione far sì che avvenga la formazione delle radici (di tanto in tanto sarà bene idratare il terriccio con l’ausilio di una siringa).

Tempo di attecchimento

Per l’attecchimento delle radici bisogna aspettare dai 2  agli 8 mesi.

Quando le radici saranno abbastanza robuste si potrà recidere il ramo al di sotto del manicotto e piantare in vaso o in piena terra la nuova pianta così ottenuta.

Melograno in fiore

Piante che si possono moltiplicare mediante la margotta

La margotta viene praticata spesso per moltiplicare piante ornamentali come ficus, rododendro, oleandri e diversi alberi da frutta come ad esempio il melograno, il castagno (margotta di ceppaia), il limone e tutti gli agrumi in genere.

Galleria foto margotta

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta