Ficus lyrata – Ficus lirata


Ficus lyrata

Il Ficus lyrata è una pianta ornamentale d’appartamento apprezzata per la bellezza delle sue foglie simili a violini.


Caratteristiche generali del Ficus lyrata

Il Ficus lyrata, è una pianta perenne della famiglia delle Moraceae originaria dell’Africa e diffusa allo stato spontaneo in tutte le aree caratterizzate da un clima tropicale.

È una pianta sempreverde a portamento arboreo, dotata di un robusto apparato radicale da cui si originano fusti nodosi e poco ramificati ricoperti da una sottile corteccia marrone-brunastra. La chioma è formata da un ricco fogliame altamente decorativa che nelle luoghi di origine supera i 30 metri di altezza e i 10 metri di larghezza. Alla nostra latitudine, invece, il Ficus lirata coltivata come pianta da interni cresce lentamente e generalmente raggiunge un’altezza di 1, 5 metri e si espande in larghezza per 80 centimetri.

Ficus-lyrata-foglie

Le foglie hanno la pagina simile a violini; sono di colore verde scuro con superficie lievemente increspata.

Sono lunghe circa 20-40 cm e larghe 20 cm, disposte lungo i fusti a distanza regolare di circa 5-10 cm l’una dall’altra. La pagina superiore è lucida e coriacea con bordi leggermente ondulati ed è solcata da da nervature molto evidenti di colore verde pallido o rossastro. La pagina inferiore è di colore leggermente più chiaro ed è opaca.

Il ficus lyrata coltivato in appartamento non fiorisce. In natura, invece, produce una particolare infiorescenza chiamata siconio composta da numerosi piccoli fiori maschili e femminili privi di petali che riempiono tutto il ricettacolo.

I frutti, presenti solo sulle piante che si sviluppano nel loro habitat di origine, sono dei piccoli fichi sferici di colore verde con punteggiature bianche, che  si formano sui rami alla base delle ascelle fogliari.

Ficus-lyrata-coltivazione

Coltivazione del Ficus lyrata

Esposizione

Il Ficus lyrata predilige i luoghi molto luminosi ma non l’esposizione ai raggi diretti del sole che potrebbero causare gravi scottature al fogliame. La pianta regolarmente e produce nuove foglie se posta alla luce filtrata. Teme il caldo eccessivo e il freddo. La temperatura ottimale di coltivazione è compresa tra i 15 e i 22° C. In estate la pianta può essere spostata all’aperto sul balcone o sul terrazzo e poi riparata nuovamente in casa con l’arrivo dell’inverno.

Terreno

E’ una pianta che ama il terreno soffice, ben drenato e ricco di nutrienti. Il terreno ideale per la coltivazione del Ficus lyrata è un miscuglio composto da due parti di torba, due parti di terriccio di foglie e una parte di sabbia che favorisce il drenaggio dell’acqua delle annaffiature.

Annaffiature

Il Ficus lyrata va annaffiato regolarmente e frequentemente per tutto il periodo vegetativo e soprattutto in estate lasciando asciugare il terreno tra un apporto idrico e il successivo. Per non alterare il pH del terreno è consigliabile usare dell’acqua piovana o acqua di fontana fatta decantare almeno 12 ore. Per assicurare il giusto grado di umidità ambientale, specialmente in estate, nebulizzare il fogliame con acqua piovana o con acqua distillata.

Concime

Concimazione

La pianta di Ficus lyrata per produrre nuove foglie e crescere in maniera armoniosa necessita di molti nutrienti e pertanto va concimata almeno 2 volte al mese con un fertilizzante specifico per piante verdi equilibrato in azoto (N), potassio (K), fosforo (P) contenente anche una buona dose di microelementi utili al suo sviluppo e al regolare svolgimento della fotosintesi clorofilliana. Le concimazioni vanno fatte dalla primavera fino all’autunno utilizzando del concime liquido nell’acqua delle innaffiature secondo le dosi indicate sulla confezione del produttore oppure ogni 2 mesi con delle somministrazioni di un fertilizzante granulare a lento rilascio. In autunno le concimazioni vanno ridotte e in inverno sospese del tutto.

Rinvaso

Il rinvaso del Ficus lyrata va effettuato ogni anno nel periodo primaverile utilizzando un contenitore più grande del precedente e terriccio nuovo e fresco misto sempre a una parte di sabbia per evitare i ristagni idrici. Quando le dimensioni del vaso e della stessa pianta rendono tale operazione alquanto difficoltosa allora il problema si risolve sostituendo solo la parte superficiale del terreno. Generalmente basta asportare 3 -5 cm di terriccio vecchio e sostituirlo con altrettanto nuovo. Inoltre per evitare che le radici del ficus lirata vengano a contatto diretto con l’acqua di sgrondo si raccomanda di mettere sul fondo del vaso uno strato di argilla espansa o altro materiale drenante.

Abbinamenti

Il Ficus lyrata spesso viene venduto in eleganti composizioni con altre piante sempreverdi aventi le stesse esigenze idriche, di luce e di temperature. Gli abbinamenti ideali sono con il il Ficus Elastica o la Sansevieria trifasciata.

Ficus-pandurata

Moltiplicazione del Ficus lyrata

La pianta si propaga facilmente per talea  di fusto o di foglia prima della ripresa vegetativa ovvero nel periodo primaverile.

Propagazione per talea di fusto

E’ il metodo più sicuro e che dà ottimi risultati. Utilizzando un attrezzo ben affilato e disinfettato alla fiamma o con la candeggina, si prelevano talee apicali di fusti sani portanti almeno 2 foglie. Le talee vanno poi messe in acqua per circa 24 ore, dopodiché le estremità recise vanno trattate con un ormone radicante e subito dopo interrate in piccoli vasi dal diametro di circa 8 cm contenenti un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali.

Approfondimenti: moltiplicazione del Ficus.

Potatura

La potatura può essere effettuata alla fine all’inizio dell’autunno, per favorire la vigoria della pianta e l’emissione di nuovi getti. Gli interventi  di potatura, praticati sempre con attrezzi specifici ben affilati e disinfettati, non devono essere drastici. Vanno tagliati i rami danneggiati e quelli disordinati per il contenimento della chioma. Una potatura eccessiva potrebbe provocare una seria sofferenza della pianta.

Parassiti e malattie del Ficus lyrata

La pianta di Ficus lyrata soffre gli attacchi di cocciniglie, del ragnetto rosso e dei tripidi. Tra le malattie fungine o crittogame teme:

  • il marciume delle radici, causato dai ristagni idrici nel terreno e nel sottovaso;
  • il cancro rameale, una patologia causata dal fungo Phomopsis cinerascens;
  • l’antracnosi, una malattia molto grave che danneggia seriamente il fogliame più giovane.

Cure e trattamenti

Le foglie vanno spolverate periodicamente con un panno umido e mai trattate con lucidanti fogliari. In estate per evitare le infestazioni parassitarie è consigliabile assicurare alla pianta un minimo di  ricircolo dell’aria e nebulizzare le foglie almeno una volta al giorno.

I trattamenti antiparassitari vanno invece effettuati solo se necessari e utilizzando prodotti specifici. le cocciniglie possono essere rimosse manualmente con un batuffolo di cotone idrofilo intriso di alcool denaturato.

Ficus lyrata-parassiti

Varietà e specie di Ficus lyrata

Esistono varie specie di piante di Ficus lyrata che differiscono per la grandezza delle foglie e l’altezza, Tra le tante cultivar più diffuse e coltivate citiamo:

Ficus lyrata varietà ‘Phyllis Craig’

Una specie adatta ad essere coltivata anche in spazi ridotti perchè meno alta della precedente e che presenta un portamento più compatto. Le foglie anche più piccole hanno un grande pregio ornamentale.

Ficus lyrata Compacta

Una varietà ibrida simile alla precedente, originaria dell’Asia, di dimensioni ridotte e dal portamento compatto. Va coltivata a mezzombra e necessita di abbondanti irrigazioni. In inverno potrebbe perdere le foglie.

Ficus lyrata Bambino

Il Ficus Bambino originario delle zone tropicali, ha  foglie molto ampie di colore verde scuro, con pagina cuoiosa e lucida, solcata da venature gialle molto evidenti. Anche questa cultivar è adatta ad essere coltivata in appartamento.

Usi

Nelle zone a clima invernale rigido il Ficus lyrata viene coltivato esclusivamente come pianta da interni mentre in quelle a clima temperato anche nei giardini come elemento isolato o a gruppi purchè le temperature minime non scendono mai al di sotto dei 12-15 gradi centigradi.

Tossicità

Il ficus lyrata non è velenoso ma il contatto diretto con il lattice  fogliare o dei rami potrebbe causare reazioni allergiche sulla pelle.

Ficus lyrata-varietà

Linguaggio dei fiori e delle piante

Il Ficus lyrata come le altre varietà, simboleggia la verità, la speranza e l’abbondanza. Regalare un Ficus equivale ad un prezioso augurio di positività per il futuro.

Ficus

Curiosità

Il nome generico Ficus fu dato alla specie dal botanico tedesco Otto Warburg, e l’epiteto specifico lyrata fa riferimento alla particolare forma delle foglie che ricorda quella della lira un antico strumento musicale.

Il ficus lyrata appartiene alla stessa famiglia del gelso, dell’albero del pane, del Fico e come le altre varietà di Ficus rientra tra le piante che purificano l’aria di qualsiasi ambiente domestico da pericolose particelle inquinanti.

Galleria foto Ficus

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta