Duranta coltivazione


Duranta-repens

La Duranta repens è una pianta ornamentale che produce stupendi grappoli di fiori il cui colore varia dal blu elettrico al viola intenso. La pianta facile da coltivare in vaso e in piena terra è ideale ricoprire le mura del giardino per il suo design allegro e colorato.

Duranta


Caratteristiche della Duranta

La Duranta, pianta sempreverde proveniente dall’America centrale, appartiene alla famiglia delle Verbenaceae come la comune Verbena e la Verbena officinalis.

Alta mediamente più di un metro questa pianta a portamento rampicante o ricadente, presenta lunghi steli densamente ricoperti da foglie lanceolate di colore verde chiaro.

duranta-repens

I margini delle foglie sono dentati. Agli apici degli steli spuntano fitti racemi penduli composti da bellissimi fiori gradevolmente profumati, con petali di colore blu  o viola a  margine bianco.

I frutti presenti dopo la fioritura sono bacche di colore giallo-oro.

Fioritura:la pianta produce fiori dalla primavera inoltrata fino al tardo autunno.

Duranta-foto

Coltivazione Duranta

Esposizione: predilige i luoghi soleggiati o semiombreggiati. Teme il caldo intenso e le temperature minime invernali troppo rigide. Nelle regioni con inverni molto rigidi è consigliabile allevare la piante direttamente  in vaso in modo da poterla trasferire prima che le gelate notturne possano arrecare seri danni all’apparato radicale e alle foglie.

Terreno: pur adattandosi al comune terreno da giardino, cresce forte e vigorosa in quello soffice, ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature: regolari e costanti dalla primavera all’autunno. Scarse  o nulle durante i mesi invernali.

Concime

Concimazione: alla ripresa vegetativa della pianta somministrare, una volta al mese, del concime specifico per piante da fiori diluito nell’acqua delle annaffiature oppure del concime granulare a lento rilascio, ogni 2 mesi.

Duranta-moltiplicazione

Moltiplicazione della Duranta

La Duranta si moltiplica per seme e per talea. La semina si effettua in primavera utilizzando terriccio specifico, soffice e ricco di nutrienti. Le talee prelevate nel mese di marzo vanno messe a radicare in un miscuglio di sabbia e torba, fino a quando non compaiono le nuove foglioline. Le nuove piantine vanno poi rinvasate singolarmente in contenitori più grandi e quando il periodo delle gelate è scongiurato possono essere messe a dimora in piena terra.

Duranta-potatura

Potatura della Duranta

Per favorire l’emissione di nuovi getti e per dare armonia alla pianta si consiglia di recidere gli steli di circa 1/3 della loro lunghezza. Il periodo più indicato per effettuare tale operazione è l’inverno, periodo in cui la pianta entra in riposo vegetativo.

Duranta

Rinvaso della Duranta

Le piante coltivate in vaso vanno rinvasate quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua di scolo. Il terriccio che va rinnovato del tutto deve essere composto  da una parte di terriccio universale e una di terra e foglie.

Duranta-malattie

Malattie e parassiti

La Duranta è sensibile agli attacchi degli acari o afidi e delle cocciniglie che possono essere eliminati con trattamenti specifici o con antiparassitari biologici.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

La Duranta è una pianta sensibile al caldo e al freddo e pertanto va protetta sia in estate e sia in inverno con una leggera pacciamatura di foglie secche.

La duranta è velenosa?

Le bacche sono velenose per l’uomo, ma sono commestibili per gli uccelli.

Galleria foto Duranta

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta