Piretro coltivazione


piretro-coltivazione


Generalità e caratteristiche del piretro o Tanaceto

Il piretro della DalmaziaTanacetum cinerariifolium, è una pianta rustica coltivata per la preparazione di un insetticida naturale impiegato nella lotta biologica dei parassiti dell’orto e nella lotta domestica di mosche, scarafaggi e zanzare.

Il piretro è una pianta erbacea perenne originaria della Dalmazia, a portamento cespuglioso con forma arrotondata.

piretro-moltiplicazione

La pianta presenta un robusto apparato radicale fascicolato dal quale si origina una folta chioma composta da fusti  fittamente ramificati, esili e rigidi che raggiungono altezze medie di circa 50 cm.

Le foglie, di colore verde-azzurro con margini profondamente incisi, se sfregate tra le dita emanano il loro inconfondibile profumo tanto temuto dagli insetti e dai vari parassiti.

piretro-foglie

I fiori sono capolini solitari simili a margherite con petali bianchi che fanno da corona a un bottone centrale di colore giallo carico.

piretro-fiore
I frutti, piccoli acheni di colore marrone chiaro, contengono un solo seme.

piretro-usi

Fioritura: il piretro fiorisce in maggio-giugno.

piretro-pianta

Coltivazione del Piretro

Esposizione: il piretro necessita di posizioni soleggiate ma cresca bene anche in luoghi semiombrosi; è una pianta rustica che sopporta bene anche il gelo invernale.

Terreno: si adatta a qualsiasi tipo di terreno misto a torba e ad argilla espansa.

Annaffiature: regolari e costanti nel periodo primavera -estate, in modo da mantenere il terreno umido.

Concimazione: somministrare due volte all’anno, nei mesi di marzo – aprile e settembre – ottobre, del letame maturo o del concime granulare a lento rilascio alla base delle piante.

piretro-pianta

Moltiplicazione del piretro

Il piretro si riproduce per seme e per divisione dei cespi.

La semina si effettua nel mese di marzo seminando i semi in un terriccio soffice mantenuto costantemente umido. La divisione dei cespi in tarda primavera.

piretro-moltiplicazione

Trapianto del piretro 

Quando le piantine sono abbastanza grandi si diradano e si piantano in singoli contenitori. Una volta che le piantine sono cresciute e abbastanza forti si trapiantano in piena terra.

piretro-raccolta

Raccolta dei fiori

I fiori del piretro, ad azione repellente (piretrine) per insetti parassiti succhiatori e masticatori,  vanno raccolti a mazzi in piena fioritura.

Piretro-tanaceto

Essiccazione del piretro

I mazzetti di piretro vanno fatti essiccare a testa in giù in luoghi asciutti e ventilati.

piretro-conservazione

Usi e malattie del Piretro

I fiori essiccati vengono usati come antitarmicidi, insetticida per orto e piante ornamentali e anche per la preparazione di prodotti utili nella lotta di mosche, zanzare e scarafaggi.

Antiparassitario-piretro

Malattie e parassiti del piretro

Il piretro è una pianta antiparassitaria soggetta solo al marciume radicale causato dai ristagni idrici.

Galleria foto del Piretro



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • sergio - - Rispondi

    interessante, ma dove si possono acquistare le piantine?

    • LauraB - - Rispondi

      Ciao, il piretro è reperibile presso i garden o sul sito ufficiale della Bayer.

      • salvati cherubino - - Rispondi

        queste piante possono far male ai bambini che le toccano?

  • Casa ATuttoNet - - Rispondi

    La pianta di piretro non ha effetti negativi sulle persone se non quando si entra a contatto con le sue essenze previa diffusione dell’anti-parassitario al piretro, o per ingerimento.
    Inoltre l’azione tossica del piretro sull’uomo è limitata, mentre è efficace sugli insetti.
    La tossicità dell’estratto anti-parassitario al piretro sull’uomo è in genere blanda e di tipo irritativo.

Lascia una risposta