Cipresso – Cupressus Goldcrest Wilma


Cipresso Goldcrest -cipresso della California

Il Cipresso Goldcrest è una pianta ornamentale sempreverde adatta ad essere coltivata in vaso o direttamente a dimora in tutti i tipi di giardini da quelli costieri a quelli alpini come alberello isolato o per realizzare siepi di recinzione, apprezzata per l’arredo urbano come depuratore naturale per la sua resistenza all’inquinamento.

Cupressus Goldcrest Wilma


Caratteristiche generali del Cipresso – Cupressus Goldcrest Wilma

Il Cipresso Goldcrest Wilma, conosciuto anche come Cipresso della California è una pianta sempreverde della famiglia Cupressaceae originario della California coltivato a tutte le latitudini. Nel nostro Paese viene coltivato prevalentemente a scopo ornamentale in tutte le regioni del Nord e del Centro.,

Si tratta di una conifera molto longeva provvista di una radice fascicolata che in poco tempo diventa robusta e si approfonda  ancorandola saldamente al suolo. La parte aerea dal portamento eretto ed elegante è formata da un fusto resinoso di colore rosso-brunastro e da una  chioma molto decorativa che, da conica e poco ramificata alla base con la crescita della pianta, tende ad allargarsi e ramificarsi lateralmente, a infittirsi verso la parte apicale fino ad assumere una forma piramidale.

Cipresso- Goldcrest Wilma-fusti

Le foglie sono piccole, hanno forma triangolare affusolata di sposta a formare tanti piccoli ventagli che in primavera appaiono di colore giallo oro-verde. In autunno le fronde virano di colore e con la loro vivace ed intenso arancio intenso danno un valido contributo al foliage tipico della stagione.

Cipresso Goldcrest Wilma-foglie

Le foglie del Cipresso o Cupressus Goldcrest Wilma sono profumate infatti se strofinate tra le dita emanano un gradevole aroma di limone o di cedro.

I semi circa 30 sono contenuti all’interno di particolari capsule.

Cipresso-Cupressus Goldcrest Wilma

Coltivazione Cipresso – Cupressus Goldcrest Wilma

  • Esposizione: è una pianta rustica che ama i luoghi soleggiati ma non disdegna quelli parzialmente ombreggiati. Se allevata però in zone ombrose le foglie sbiadiscono perdendo il loro intenso colore. Tollera il caldo, è resistente al freddo e al gelo invernale. La pianta allevata in appartamento va collocata in un luogo luminoso ma non ai raggi solari diretti filtrati dai vetri delle finestre. Non va esposta a correnti d’aria e al calore diffuso da termosifoni, da stufe o dal camino. Dalla fine della primavera fino all’inizio dell’autunno la pianta coltivata in casa va portata all’aria aperta,
  • Terreno: come le altre piante acidofile la Goldcrest Wilma predilige il terreno debolmente acido con pH compreso tra 5,5 e 6,5. Il substrato ottimale di coltivazione è una miscela composta da una terriccio fertile, una parte di torba e una di sabbia. Per la coltivazione in vaso, basta miscelare il terriccio universale con torba e, per favorire il drenaggio dell’acqua delle annaffiature uno strato di argilla espansa sparso sul fondo del contenitore eviterà il rischio del marciume delle radici.
  • Annaffiature: le piante di Goldcrest Wilma allevate a dimora si accontentano delle acque piovane e vanno irrigate solo in caso di prolungata siccità e in estate mentre quelle allevate in vaso vanno annaffiate solo quando il terreno è completamente asciutto. Le annaffiature, sempre in maniera moderata, vanno praticate costantemente anche dopo alcuni mesi dall’impianto, da maggio ad agosto, per evitare traumi alle radici e alla chioma. In assenza di acqua le foglie diventano brunastre.
  • Concimazione: in autunno oppure in primavera somministrare del composto o del concimo organico specifico per piante verdi acidofile. In alternativa concimare la pianta una volta al mese con un fertilizzante liquido opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature. Le piante adulte allevate in piena terra vanno fertilizzate nei pressi del fusto dell’albero, ogni 2-3 anni o al momento dell’impianto.

Moltiplicazione del Cipresso Cupressus Goldcrest Wilma

La pianta si riproduce per seme e viene riprodotta anche per via agamica mediante talea.

Cipresso Goldcrest Wilma-moltiplicazione

Moltiplicazione per seme

I semi raccolti ancora da coni verdi ma semiaperti vanno messi a germinare in un substrato soffice e specifico mantenuto sempre umido fino alla comparsa dei teneri germogli che faranno capolino dal terreno nel giro di 2-3 settimane. Il semenzaio va posto in un luogo luminoso e solo quando le piantine saranno abbastanza facili da maneggiare, circa 1 mese, si procederà al loro trasferimento in vasi singoli ed allevate in essi fino al momento dell’impianto a dimora definitiva. Per ottenere dei buoni risultati bisogna seminare molti semi perchè dotati di bassa capacità di germinazione.La semina va fatta in primavera.

Propagazione per talea

Questa tecnica è da preferire perchè più sicura e nello stesso tempo assicura piante geneticamente identiche a quella originale. Per propagare la pianta Cypress Goldcrest Wilma per via vegetativa occorrono parti apicali semilegnose, sane e non troppo spesse.

  1. Utilizzando un attrezzo adatto ben affilato e disinfettato si recidono porzioni apicali di rametti lunghe 15-18 cm.
  2. Si eliminano le foglie inferiori lasciando solo 3-4 apicali. Si trattano le estremità recise tenendole immerse per un giorno in vaso contenente una soluzione radicante.
  3. Si lavano le estremità recise accuratamente e si trattano con un po’ di carbone.
  4. Si interrano le talee per circa 1/3 della loro lunghezza in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali praticando dei buchi con un bastoncino o una matita.
  5. Si compatta il terreno ben bene intorno a ciascuna talea.
  6. Si innaffia abbondantemente il terreno e si copre il contenitore con un vetro trasparente (o anche carta pellicola) che andrà rimossa nelle  ore più calde del giorno per evitare che la condensa possa essere la causa dell’insorgenza di malattie fungine.

La comparsa di nuovi germogli segnerà l’avvenuto attecchimento delle radici quindi le piante potranno essere ripicchettate in vasi singoli e lasciate irrobustire prima di metterle a dimora definitiva. Il periodo favorevole per la riproduzione per talea è la fine primavera e l’estate.

Potatura

La potatura si effettua a fine inverno e a fine estate per eliminare i rami vecchi e secchi per favorire l’emissione e lo sviluppo regolare di quelli giovani e nuovi. Il cipresso Wilma si presta anche a potature geometriche o di fantasia usate in arte topiaria.

Rinvaso

La pianta va trasferita in un vaso più grande del precedente ogni 1-2 o quando le sue radici occupano tutto lo spazio disponibile o fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua di sgrondo delle annaffiature. Si rinvasa con tutto il pane di terra che avvolge l’apparato radicale, si aggiunge nuovo terriccio universale misto a sabbia grossolana. Dopo aver compattato il terreno si procede con l’innaffiatura.

Cipresso Goldcrest -potatura

Parassiti e malattie del cipresso della California –  Goldcrest Wilma

Si tratta di una pianta ornamentale che raramente viene attaccata dalle malattie fungine o crittogamiche fatta eccezione del marciume delle radici causato di ristagni idrici nel sottovaso e dal terreno poco drenante. Tra i parassiti animali potrebbe soffrire il ragnetto rosso che in ambienti eccessivamente secchi potrebbe tessere delle piccole ragnatele tra i rami. In ambienti scarsamente ventilati Il Cipresso Wilma potrebbe essere attaccato dagli afidi.

Cure e trattamenti

Il cipresso descritto anche se resistente al freddo va protetto alla base con una pacciamatura di pezzi di corteccia o altro materiale tipo paglia o foglie secche, tale operazione va fatta anche in estate per mantenere il terreno sempre umido e per evitare la crescita di erbe infestanti. I trattamenti antiparassitari vanno effettuati solo se necessari e possibilmente con prodotti specifici biologici.

Usi

Il cipresso da interni viene utilizzato a scopo ornamentale in vaso soprattutto come pianta da interni per il suo design molto elegante e decorativo e per l’aroma gradevole al profumo di limone che la pianta emana con il calore. Nelle zone costiere questa varietà, resistente alla salinità, viene utilizzata per realizzare siepi di recinzione.

Cipresso- Cupressus Goldcrest Wilma

La Goldcrest Wilma può essere usata per composizioni in ciotole o fioriere con altre piante stagionali o perenni con fogliame rosso come il Loropetalum o fiori stagionali tipo il ciclamino. Durante il periodo delle feste natalizie è ideale per abbellire la casa infatti si abbina perfettamente con piante portafortuna come rametti di pungitopo,  di vischio o con classica ed immancabile Stella di Natale dalle diverse tonalità di colore. Abbinata con piante con bacche tipo Pernettya, Gaultheria, Piracanta è perfetta come regalo di Natale, molto decorativa anche  come centrotavola per le feste.

Proprietà del Cipresso – Cupressus Goldcrest Wilma

L’olio essenziale estratto dalle foglie del cipresso Wilma viene utilizzato per le sue benefiche proprietà per la cura di malattie respiratorie, per il trattamento dell’edema e per salutari e antistress. La tintura di coni è usata nella medicina popolare per processi infiammatori e sanguinamento. In aromaterapia per calmare gli stati di ansia, agitazione e nervosismo.
Il legno possiede proprietà fungicida e funziona anche come repellente naturale di parassiti e piccoli insetti.

Curiosità

Il nome scientifico del cipresso Goldcross Wilma è riferito a Cipro, luogo di provenienza e alla tipologia delle foglie simili a piccole croci.

Galleria foto Conifere

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta