Loropetalum chinense coltivazione


Loropetalum-chinense-fiori

Il Loropetalum chinense è un arbusto ornamentale che produce bellissimi e particolari fiori  nastriformi di colore rosa carico

loropetalum-chinense


Caratteristiche generali del Loropetalum

Si tratta di un arbusto sempreverde di origine asiatica appartenente alla famiglia delle Hamamelidaceae.

Pur essendo caratterizzato da una lenta crescita nell’arco di pochi anni il loropetalum raggiunge altezze superiori anche ai 2 metri.

Loropetalum-foto

La pianta tende ad assumere un portamento  cespuglioso di forma tondeggiante. Il  fusto eretto e densamente ramificato, è ricoperto da foglie ovali il cui colore vira dal verde  scuro al rosso porpora.

Loropetalum-foglie-verdi-rosse

I fiori hanno la corolla composta da lunghi petali lineari, di colore bianco o rosa scuro, a seconda della specie.

loropetalum-fogliame

Al genere Loropetalum appartengono anche le varietà nane a sviluppo tappezzante, ideali per i giardini rocciosi.

loropetalum -fiori

Fioritura: In primavera inoltrata producono piccoli fiori con petali lineari, di colore bianco, simili ai fiori di hamamelis.

loropetalum-chinensis-rubrum

Tipologie e varietà di Loropetalum

  • Loropetalum chinense
  • Loropetalum lanceum
  • Loropetalum subcordatum

20130419_185356

Coltivazione del Loropetalum

Esposizione: predilige i luoghi  luminosi e semiombreggiati; non teme il freddo e tollera senza problemi anche temperature molto rigide.

Terreno: prediligono terreni leggermente acidi, ricchi di humus e molto ben drenati. Nel mettere a dimora questi arbusti è bene evitare di interrare eccessivamente il colletto della pianta, che deve essere posto a livello del terreno, per evitare ristagni idrici.

Annaffiature: in genere gli arbusti a dimora da alcuni anni sopportano senza problemi la siccità; si consiglia comunque di annaffiare i giovani arbusti durante i periodi più caldi dell’anno, ma solo se il terreno risulta eccessivamente asciutto.

Concime-granulare

Concimazione: in autunno ed in primavera somministrare del concime organico ben maturo nei pressi della pianta. Si consiglia inoltre di coprire il terreno ai piedi del loropetalum con una leggera pacciamatura di paglia, in modo da mantenere il piede della pianta abbastanza fresco.

Loropetalum-moltiplicazione

Moltiplicazione del Loropetalum

Si propaga per per seme in primavera o per talea in tarda estate. Le talee vanno messe a radicare in un miscuglio di sabbia e torba e poi allevate come gli esemplari adulti.

Loropetalum-rinvaso

Rinvaso del Loropetalum

La pianta va rinvasata in contenitori più grandi quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua.

loropetalum-potatura

Potatura del Loropetalum

Per dare armonia alla chioma e solo dopo  fioritura si possono accorciare i rami disordinati o troppo lunghi.

Parassiti e malattie del Loropetalum

La pianta teme il marciume delle radici causato dal ristagno idrico. Raramente viene colpito dagli afidi, da altri  parassiti e dalle malattie fungine tipo l’oidio.

Galleria foto Loropetalum

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta