Spatifillo coltivazione

spatifillo

Lo Spatifillo o spathiphyllum (detto comunemente Giglio della pace o Pianta cucchiaio) è una pianta originaria delle zone tropicali che appartiene al genere Spathiphylleae alla famiglia delle Araceae.

Tra le diverse specie, la più coltivata come pianta ornamentale da interni è la S. wallisii, il comune Spatifillo.

spatifillo

Caratteristiche generali dello spatifillo

Lo spatifillo è pianta  d’appartamento di facile coltivazione. La pianta presenta una robusta radice rizomatosa che produce piccioli rigidi e lunghi portanti eleganti e lunghe foglie di colore verde scuro.

Le foglie dello spatifillo lucide, arcuate e leggermente appuntite in via di formazione sonno avvolte come dei piccoli e ricordano quelle dell’aspidistra.


Leggi anche: Zephyranthes – Giglio della pioggia

spatifillo-fiore

Tra i cespi di foglie sbocciano i fiori, delle infiorescenze costituite da una lunga spata bianca o bianco-crema avvolta attorno ad una pannocchia di fiori bianchi.

I fiori che persistono per parecchie settimane, diventando di colore verde prima di appassire completamente.

Fioritura : lo spatifillo fiorisce dalla primavera fino all’autunno.

spatifillo-coltivazione

Coltivazione dello Spatifillo

Esposizione: lo spatifillo, per una crescita forte e rigogliosa, richiede posizioni luminose ma non il sole diretto (brucia le foglie); non tollera le correnti d’aria e predilige temperature non inferiori ai 18°.

Terreno: soffice, morbido,con torba mista a sabbia, umido e ben drenato.

Annaffiature: le annaffiature devono essere frequenti dalla primavera all’autunno ma scarse d’ inverno. Se l’ambiente è troppo secco  è  bene nebulizzare le foglie con acqua a temperatura ambiente.

Concimazione: dalla ripresa vegetativa somministrare ogni 15-20 giorni del concime liquido per piante verdi ricco in azoto, fosforo e potassio.

spatifillo-moltiplicazione

Moltiplicazione dello Spatifillo

Lo Spatifillo si riproduce per semi o per separazione dei cespi.


Potrebbe interessarti: Lilium coltivazione

La divisione dei cespi avviene mediante il taglio delle radici rizomatose. Il rizoma portante almeno 3-4 foglie va tagliato con un coltello affilato e disinfettato; la porzione recisa deve avere alcune radici e poi va interrato in terriccio universale.

Spatifillo-rinvaso

Rinvaso dello Spatifillo

Le piante giovani di spatifillo richiedono rinvasi annuali in contenitori più grandi contenenti terriccio universale. Gli esemplari adulti invece richiedono solo il ricambio del terriccio superficiale. Il rinvaso va effettuato in primavera o in autunno.

Spatifillo-malattie


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Malattie e parassiti dello Spatifillo

Viene attaccato dagli acari e dal ragnetto rosso, soffre il marciume radicale causato dai ristagni idrici. Scarse annaffiature provocano l’ingiallimento delle foglie e la loro caduta.

Cure

Asportare i fiori appassiti. Spolverare le foglie con uno straccio umido, almeno una volta alla settimana.

Cose da sapere sullo spatifillo

Lo spatifillo è velenoso?

E’ una pianta leggermente tossica che se ingerita può causare bruciore alle mucose, dolori allo stomaco e dissenteria.

Linguaggio e significato dei fiori

Nel gergo dei fiori lo spatifillo assume il significato di protezione, difesa: io ti difenderò.

Guida foto ed immagini dello spatifillo

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.