Piante per la camera da letto


Quali sono le piante ideali per la camera da letto, che purificano l’aria dall’anidride carbonica, dalle vernici dei mobili, radiazioni elettromagnetiche, dai fumi dei termosifoni e del camino. Quante ne occorrono per metro quadrato e come curarle?

Piante-camera-da letto

La nostra casa, casa dolce casa, in realtà è un ambiente che nel suo piccolo anche se non ce ne accorgiamo è inquinato da varie sostanze tossiche invisibili che nel tempo  provocano seri danni alla nostra salute, dai banali raffreddori allergici, alle riniti croniche, dall’asma, all’accumulo nei polmoni di sostanze cancerogene ecc.

pitturare-casa

Solventi e vernici (con particolari pigmenti a base di composti di cromo esavalente) nel tempo, giorno dopo giorno, liberano nell’aria della nostra camera da letto sostanze tossiche, in  concentrazioni tali da determinare effetti nocivi a carico del sistema nervoso e dello stato di vigilanza.

E’ stato accertato che la cancerogenicità polmonare è dovuta all’inalazione notturna (durante le ore di sonno) delle sostanze volatili emesse da pigmenti a base metallica come alcuni composti del cromo esavalente quali il cromato di bario, cromato di stronzio, giallo di piombo solfocromato, piombo cromato molibdato rosso.

Vernici-colori

Inoltre è stato anche accertato che il mal di testa e la stanchezza del mattino, appena svegli, sono dovuti ad eccessiva concentrazione di anidride carbonica (CO2) e monossido di carbonio (CO) presenti nella camera da letto soprattutto nella stagione invernale.

Camera da letto


Piante nella camera da letto fanno male?

Nonostante lo scetticismo di molti e la falsa credenza che le piante non vanno messe in camera da letto , le piante sono un toccasana: la quantità di anidride carbonica utilizzata dalle piante nelle ore notturne è irrisoria, mentre la produzione di ossigeno e l’effetto di purificazione dell’aria è sensibile per tutta la giornata.

Molte piante depurano in maniera importante l’aria anche quando dormiamo fungendo da filtro naturale assorbono l’anidride carbonica, le sostanze tossiche e rilasciano l’ossigeno che viene liberato dalla fotolisi dell’acqua durante la fase luminosa della fotosintesi clorofilliana.

Pilea-peperomioides-sempreverde

Le piante in camera da letto non solo sono sicure, sono benefiche, abbelliscono, rendono l’atmosfera calma e rilassante e, non c’è da preoccuparsi se una minima ed impercettibile quantità di anidride carbonica circola nell’ambiente che come specificato viene emessa durante la notte ma è ben poca cosa rispetto ai benefici che le stesse apportano alla nostra salute durante l’intera giornata, indipendentemente dalle dimensioni della pianta.

spatifillo

Quali sono le piante ideali da mettere in camera da letto?

Ecco quindi la lista delle piante perfette che ci fanno dormire sonni tranquilli e ci proteggono in cambio di pochissime cure.

spatifillo

Spatifillo

Una pianta longeva ed elegante con foglie perenni e fiori bianchi simili alle calle è perfetta come pianta per la camera da letto che assorbe e trasforma elementi nocivi come: acetone, formaldeide, ammoniaca, tricloroetilene, benzene e metanolo.

Maranta_leuconeura

Maranta

Una pianta d’appartamento con foglie espanse nelle tonalità di verde, grigio, rosa e rosso-porpora  che funzionano come potenti filtri naturali ed quindi una delle piante che purificano l’aria in maniera eccellente. E’ perfetta per la camera da letto perchè è in grado di eliminare le sostanze nocive di qualsiasi natura. Inoltre la Maranta assorbe anche le radiazioni elettromagnetiche.

Pilea-Pianta del Missionario

Pilea

Una pianta conosciuta comunemente col nome Pianta delle monete cinesi anche se di piccole dimensioni (occupa pochissimo spazio) ma è davvero efficace nel suo ruolo di biodepuratore.

orchidea-phalaenopsis

Orchidea

Bellissima e perfetta anche per la camera da letto con i suoi fiori simili a grandi farfalle e le sue foglie carnose eleganti e lucide. facile da coltivare in vaso a patto che sia esposta costantemente a luce diretta.

Depura l’aria soprattutto dalla formaldeide uno dei più diffusi inquinanti interni che tra gli effetti più lievi può causare infiammazioni delle mucose nasali e degli occhi. È una pianta piuttosto facile da coltivare in vaso a patto che sia esposta costantemente a luce diretta.

Sanseveria-coltivazione

Sanseveria

Facile da coltivare perché non deve essere innaffiata troppo spesso è una pianta verde da casa e da camera da letto perfetta. Contrasta l’elettrosmog emanato dai vari dispositivi elettronici presenti nella stanza, le sue foglie inoltre emanano ossigeno nelle ore notturne e assorbono il vapore acqueo. La Sanseveria è detta può essere chiamata anche Snake plant o pianta del serpente, proprio perchè la forma delle sue foglie e il suo colore ricordano proprio questo animale.

Aloe-vera-fitodepurazione

Aloe vera

Tra le piante grasse o succulente non può certo mancare l’Aloe vera la pianta della salute i cui effetti benefici erano noti anche nell’antichità. Il cui gel estratto dalle sue foglie, come si sa è utilizzato per applicazione esterne, nella cura di infezioni ed infiammazioni cutanee ( eritema solare, psoriasi, antizanzare), in cosmesi per attenuare le rughe di espressione e le rughe dell’età e in medicina omeopatica come anticancro.
Le foglie dell’aloe vera sono bioindicatori della qualità dell’aria. Infatti se le foglie presentano macchie brunastre sulla loro pagina l’aria che respiriamo è inquinata.Non solo, ma è anche efficacissima per rimuovere tracce di formaldeide, ammoniaca, xilene e toluene.

Photos aureus

Pothos
Così come la Maranta anche il Pothos è ideale come pianta per la camera da letto poiché ha la capacità di purificare l’aria dalle tossine nocive. La sua diffusione e la sua facilità nella coltivazione la rendono una delle piante verdi da appartamento più conosciute e apprezzate.

lavanda-fiori

Lavanda

Una pianta che produce fiori e foglie delicatamente profumati. E’ perfetta per la camera non solo  come elemento di arredo ma come rilassante naturale e coadiuvante del sonno.

dracena-coltivazione

Dracena marginata

Questa elegante pianta con lunghe foglie nastriformi e sempreverdi è la pianta capace di assorbire le più piccole particelle di sostanze inquinanti presenti nell’aria anche quelle del fumo delle sigarette, quello del camino e quello invisibile dei termosifoni.

Areca-pianta d’appartamento

Areca

Una pianta ideale per gli ambienti con luminosità diffusa come la camera da letto con foglie simili a quelli della Kentia ma molto più folte e dense fin dalla base. Ha bisogno di poche cure ed è resistente alle avversità. L’areca palmata, Chrysalidocarpus lutescens, è un fitodepuratore dell’aria che assorbe anche la più bassa concentrazione di anidride carbonica.

Pianta-camera da letto

Quante piante bisogna avere in casa per metro quadrato

Il numero delle piante da mettere in casa ed in particolare nella camera da letto varia in relazione alle dimensioni della camera, al numero di persone e alla grandezza stessa della pianta che vorremo utilizzare per la fitodepurazione dell’aria.

In generale una pianta a persona se è grande e almeno 2 se si tratta di piante molto piccole.

L’effetto depurante sarà tanto più efficace quanto più alto è il numero delle foglie che costituisce la pianta.

Un vaso con 4 piante di Areca o di Maranta, assicurerà una fitodepurazione dell’aria al 100% per un ambiente di 25 metri quadrati.

Galleria foto piante depuratrici

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta