Melanzana coltivazione


melanzane-foto


Informazioni e caratteristiche delle melanzane

La melanzanaSolanum melongena, è una pianta annuale orticola appartenente alla famiglia delle Solanaceae.

melanzane-coltivazione

La pianta presenta un robusto apparato radicale dal quale si sviluppa la  parte aerea erbacea composta da steli eretti e ramificati con foglie oblunghe ricoperte da una leggerissima peluria.

fiore di melanzana

Dai  fiori bianco – violacei si originano frutti viola, le melanzane, con forma ovale, allungata, tonda a seconda della varietà e commestibili previa cottura.

melanzana-pianta

All’interno dei frutti si formano piccoli semi schiacciati di colore scuro.

N11WQ

Coltivazione delle melanzane

Esposizione

La melanzana ama i luoghi caldi e soleggiati.

Terreno

Predilige terreno profondo, fresco, ricco di sostanze organiche a Ph neutro.

Annaffiature

Mantenere il terreno umido dopo la semina e poi annaffiature settimanali dopo l’allegagione.

Concimazione

Interrare a 30 cm di profondità del concime organico.

melanzana-pianta

Moltiplicazione delle melanzane

La melanzana si semina in semenzaio a fine inverno e dopo circa 2 mesi si trapianta nell’orto.

semina

La semina può essere fatta direttamente in orto in primavera diradando poi le piantine germogliate.

melanzane-trapianto

Trapianto delle piante di melanzane

Quando le piantine hanno raggiunto l’altezza di circa 15 cm e presentano almeno 3 foglioline vanno trapiantate a distanza di circa 80 cm tra le file e 50 cm sulla fila.

melanzane-trapianto

Raccolta delle melanzane

La raccolta di questi ortaggi estivi si effettua scalarmente da giugno a ottobre quando le melanzane saranno grosse e di colore viola intenso.

melanzane-raccolta

Video raccolta e selezione delle melanzane

Malattie e Parassiti delle melanzane

La pianta di melanzana teme le malattie crittogame come:

Melanzana-parassiti

Tra i parassiti animali soffre l’attacco di:

dorifora

Ed infine ecco il video della preparazione di una fioriera di melanzane

Curiosità sulle melanzane

Il nome melanzana trova varianti dialettali in base alle regioni come:

  • melenzana nel Sud Italia,
  • mulignana in Campania,
  • maranzana o malansana in Piemonte,
  • meresgian in Lombardia,
  • petronciano o petonciano o petanciana o petinciana in Toscana,
  • marignano nel Lazio,
  • buligname in Abruzzo,
  • marangiana in Puglia,
  • milinciana in Sicilia.

Per quanto riguarda le altre lingue abbiamo:

  • lo spagnolo berenjena,
  • il catalano alberginera,
  • il francese aubergine,
  • l’inglese aubergine.

Si dice melanzana o melenzana?

La versione corretta è melanzana al singolare e melanzane al plurale.

L’uso melenzana e melenzane deriva da un uso arcaico dall’arabo antico, e vede addirittura l’utilizzo in testi ancora prima delle versioni oggi corrette per la Crusca.

Il nome melanzana era la traduzione di badingian ossia mela non sana, perché non è commestibile da cruda.

Mangiare melanzane crude fa male?

Le melanzane crude sono leggermente tossiche per la presenza di solanina, sostanza alcaloidea glicosilata tossica presente in forti quantità nella buccia delle patate e nelle solonaceae, che funge da difesa contro gli insetti fitofagi.

E’ presente in tutte le parti della pianta: foglie, frutti, fiori e radici.

I frutti di melanzana cruda contengono tra i 6 e gli 11 mg di solanina per 100 grammi.

Ricette con le melanzane da provare

Galleria foto melanzane

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta