Peronospora malattia delle piante


Che cos’è la peronospora? Come si manifesta? Quali piante attacca? Quali sono  le cause ? Come si cura?

Peronospora


Generalità della peronospora

Al genere peronospora appartengono varie specie di funghi della famiglia delle Peronosporaceae.

Queste specie di funghi pur essendo dei microrganismi microscopici parassitano diverse piante ornamentali (rose), alcune orticole e alcune piante da frutto provocando vistosi danni estetici e irreparabili danni fisiologici..

Il fungo più noto e temuto della famiglia, è indubbiamente è la Plasmopara viticola che colpisce soprattutto la vite.
Peronospora-foglie

Sintomi e manifestazioni

Le piante infestate da questo fungo presentano le foglie ricoperte da macchie: sulla pagina superiore sono traslucide e simili alle macchie di olio mentre sulla pagina superiore sono macchie di muffa giallastra .

Peronospora-Plasmopara viticola
Con il passare del tempo la malattia si diffonde colpendo i germogli e i boccioli  floreali che disseccano e cadono.

Il fungo si riproduce depositando sulle foglie delle oospore, che rimangono sulle foglie anche dopo la caduta e se non vengono bruciate, vi passano l’inverno, e l’anno successivo ripetono il loro ciclo infettando le piante.

Danni causati dalla peronospora

Le piante attaccate dalla Peronospora anche se non arrivano alla morte, mostrano evidenti segni di sofferenza: deperimento della vegetazione,  scarsa produzione di fiori e di conseguenza scarsa produzione di frutti.

Cause e periodo di infezione  trattamenti della peronospora

Le cause di questa malattia sono per lo più attribuibili a particolari fattori fisico-ambientali: elevata umidità e temperature primaverili.

Le maggiori infezioni avvengono in periodi che presentano la cosiddetta regola dei tre 10: germogli di 10 cm, pioggia di 10 mm in 24-48 ore, temperatura minima 10°C.

Trattamenti della peronospora

In presenza dei tre elementi sopra elencati si deve procedere facendo ricorso a trattamenti preventivi.

Le piante attaccate vanno irrorate con prodotti specifici contro la peronospora come prodotti a base di sali di rame, zinco o composti organici come con la poltiglia bordolese.

L’impiego di questi prodotti è di aiuto non solo a prevenire o a contenere l’infezione già in atto ma è indispensabile per impedire la germinazione dei conidi.

Peronospora-vite

Piante da frutto che vengono attaccate dalla peronospora

La peronospora è invasiva e senza distinzione alcuna attacca quasi tutte le piante.

Tra le piante da frutto ricordiamo:

Peronospora-viticola-foto

la vite dove si manifesta a carico delle foglie, dei tralci ancora verdi e soprattutto dei grappoli.

Piante ornamentali attaccate dalla peronospora

Tra le varie piante ornamentali la preferita da questo fungo è la rosa.

Peronospora-rosa

Piante orticole che soffrono l’infezione da peronospora

Tra le colture orticole quelle che soffrono maggiormente l’attacco di questo fungo sono:

insalata lattuga
la lattuga;

Cicoria

la cicoria,

Carciofi

il carciofo,  la bietola, tutte le crucifere e le piante di tabacco.

Ortaggi che soffrono la peronospora

Tra gli ortaggi i più sensibili all’attacco di questo fungo risultano:

Peronospora-zucca

melone, cetriolo, anguria, zucche e zucchine,

piante-patate
la patata,

Pomodori-cure

il pomodoro,

Melanzane-foto

la melanzana,

Cetriolo-peronospora
il cetriolo, le fragole, la cipolla, l’aglio, il porro e lo scalogno.

Galleria foto peronospora

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • p - - Rispondi

    la quinta foto mostra i tipici sintomi fogliari tardo estivi provocati dal mal dell’esca, non dalla peronospora. è evidente la necrosi provocata dallo scarso afflusso di linfa nelle parte più lontane dalle nervature.

Lascia una risposta