Liquore di pesche


Liquore di pesche

Sommario

Possiamo approfittare della frutta di stagione per preparare in casa anche il liquore di pesche, in questo modo il profumo di questo frutto che ci ricorda l'estate potrà accompagnarci anche d'inverno. La preparazione è semplice e simile a quella degli altri liquori trattati in precedenza.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
5 minuti

Ingredienti Ricetta

  • Alcol a 90° 500 ml
  • Zucchero 250 g
  • Pesche 1
  • Stecca di vaniglia 1/4
  • Noccioli di pesca 5
  • Chiodi di garofano 1
  • Acqua 125 ml

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1 bicchierino
  • Calorie 65

liquore-pesche


Preparazione del liquore alla pesca

Per preparare questo delizioso liquore procuratevi delle pesche preferibilmente quelle a polpa gialla, sode ma ben mature, un vaso di vetro della capacità di 2 litri munito di tappo a chiusura ermetica.

foglie-pesco

Per prima cosa sterilizzate il barattolo di vetro e fatelo asciugare capovolto su un canovaccio pulito. Sterilizzate anche il tappo.

Liquore di pesche

Lavate le pesche sotto il getto dell’acqua corrente, asciugatele con la carta assorbente da cucina.

Spellatele e poi dividetele a metà ed asportate i noccioli.

Pesche-pezzi

  1. Tagliate le pesche a pezzi grossolani.
  2. Mettete i pezzi di pesche nel barattolo.
  3. Aggiungetevi qualche nocciolo intero e uno aperto,  la cannella e il chiodo di garofano.
  4. Coprite il tutto con l’alcool.
  5. Tappate il barattolo e scuotetelo un pochino.
  6. Lasciate macerare il tutto per 2 mesi in un luogo fresco e buio.
  7. Durante questo periodo ricordatevi di scuotere il vaso di tanto in tanto.

Percoche-pesche

Trascorso il tempo indicato, filtrate l’alcool attraverso una tela di bucato o con un colino a rete strettissima. Schiacciate la polpa della pesca con i rebbi della forchetta.

Sciroppo-zucchero

Preparate lo sciroppo: versate in una casseruola l’acqua e lo zucchero e mescolate; mettete la pentola sul fuoco a fiamma moderata; portate ad ebollizione per cinque minuti o fino a quando tutto lo zucchero non sarà sciolto completamente.

Togliete la pentola dal fornello e lasciate raffreddare lo sciroppo.  t

Sciroppo-zucchero

Unire lo sciroppo di zucchero con il macerato alcolico di pesca e mescolate ben bene.

Filtrate ancora una volta per ottenere un liquore limpido.

A questo punto imbottigliate il liquore.

Tappate le bottiglie e conservate il liquore di pesche in dispensa.

Consigli

Lasciate passare almeno 15 giorni prima di gustare il liquore a fine pasto.

Servitelo freddo come gli altri tipi di liquori alla frutta.

Il liquore di pesche diluito è ottimo per la bagna di dolci alla frutta, per accompagnare gelati e dessert.

Consumatelo sempre con moderazione.

liquore-albicocche

Altre ricette di liquori alla frutta

Se vi piacciono i liquori delicati a base di  frutta fresca, ottimo anche il liquore di albicocche, quello di prugne, il meloncello, il liquore di anguria e la ricetta e video ricetta del buonissimo limoncello.

Informazioni utili sulle pesche

Le pesche sono frutti estivi largamente utilizzate fresche sulla tavola di tutti i giorni e largamente impiegate per la preparazione di conserve invernali gustose come: marmellata, confettura, gelatina, liquore, tè alla pesca. Le pesche sciroppate ad esempio che vengono preparate anche in casa con la classica ricetta della nonna vengono conservate per tutto l’inverno e utilizzate per preparare dessert light, torta di pesche con panna, strudel, biscotti farciti ecc.

Curiosità

La coltivazione del Pesco, Prunus persica, fu introdotta in Italia e nel resto dell’Europa da Alessandro Magno che rimase colpito dalla bellezza dell’albero mentre visitava i giardini di Dario III in Persia.
La pesca è un frutto antichissimo e pare che i primi noccioli ritrovati nella provincia di Haboi risalgano al 1570- 1045 avanti Cristo.
Il maggiore produttore mondiale di pesche è la Cina seguita dagli Stati Uniti, Italia, Spagna e Grecia.
La pesca con i suoi colori rosati è stata fonte di ispirazioni di artisti famosi infatti sono raffigurate nei quadri di Caravaggio, Monet, Renoir e Van Gogh.
Le pesche erano i frutti consacrati ad Arpocrate il dio egizio del silenzio.

Galleria foto liquori

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta