Dragoncello proprietà


Dragoncello-foto


Il dragoncelloArtemisia dracunculus, conosciuto anche come estragone o erba drago, oltre ad essere utilizzato in cucina come insaporitore di vari piatti viene impiegato anche per il benessere e la salute dell’organismo per le sue molteplici proprietà terapeutiche.

Dragoncello- Artemisia-dracunculus


Proprietà del Dragoncello

I fiori e le foglie di questa pianta aromatica grazie ai loro componenti attivi quali principio amaro, olio essenziale, glicoside, tannino e saponina, hanno proprietà toniche, stomachico-digestive e carminative.

Dragoncello-erba-spezia


Leggi anche: Vermi intestinali: tisana di dragoncello

Assunto sotto forma di infuso il dragoncello aiuta a combattere l’insonnia, il meteorismo, l’aerofagia; stimola digestione lenta e difficoltosa, svolge un’azione depurativa a carico del fegato e dei reni; favorisce e regolarizza il flusso mestruale.

tisana-gonfiore-addominale

Usi terapeutici del Dragoncello

La tisana invece è indicata nelle costipazioni anche quelle causate dai vermi intestinali.

L’assunzione di 2 tazze al giorno aiuta ad eliminarli.

Dragoncello-fiori

I cataplasmi preparati con macerati di foglie e capolini di questa spezia alleviano il dolore causato dal mal di denti.

Maniluvio e pediluvi fatti con le foglie aiutano a lenire i dolori articolari.

Calorie e valori nutrizionali del dragongello o estragone

100 grammi di dragongello apportano circa 300 Calorie, 7 g di Lipidi, 50 g di Glucidi di cui 7g fibra alimentare, 23 g di Proteine.

Controindicazioni del dragoncello

Evitare l’assunzione durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento.

Galleria foto Dragoncello

LauraB

Commenti: Vedi tutto