Guzmania coltivazione


Guzmania-fiore

Come coltivare la Guzmania? Come e quando annaffiarla? Quando e come effettuare il rinvaso? Come moltiplicarla? Come curarla?

Guzmania-coltivazione


Caratteristiche generali della Guzmania

La Guzmania è una pianta d’appartamento appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae che viene coltivata per la bellezza del suo fogliame e per il portamento elegante della sua fioritura invernale.

Il nome della pianta è legato ad Anastasio Guzmán, un eminente naturalista spagnolo vissuto nel XVIII secolo.

Guzmania-foto

Originaria delle zone tropicali e comprendente più di 100 specie perenni e sempreverdi, la Guzmania presenta una radice rizomatosa poco sviluppata dalla quale si diramano direttamente delle foglie lunghe, lanceolate e coriacee di colore verde riunite a formare un calice o rosetta centrale.

Guzmania

Al centro  del calice, durante il periodo della fioritura, spunta una infiorescenza a forma di spiga  formata da numerose brattee colorate racchiudenti fiori tubulosi di colore bianco o giallo.

Guzmania-coltivazione

Coltivazione della Guzmania

Esposizione: amale esposizioni in luoghi luminosi e non il sole diretto; predilige il clima caldo-umido.

Terreno: cresce bene nei terreni porosi misti a sabbia, e come le altre piante acidofile predilige quelli a pH acido.

Annaffiature: annaffiature abbondanti d’estate e scarse d’inverno periodo in cui la pianta entra in riposo vegetativo.

Concimazioni: in primavera-estate, mediamente ogni 3 settimane, somministrare del concime liquido specifico per piante da fiore opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature

Guzmania-foto

Moltiplicazione della Guzmania

Si propaga con i germogli laterali della pianta madre. Tale operazione si effettua nel mese di aprile periodo in cui le nuove piantine avranno emesso le radici e per l’impianto si usa terriccio fresco e soffice misto a sabbia. I vasi vanno tenuti in un luogo riparato da correnti d’aria.

Guzmania-foto

Le nuove piante così ottenute fioriranno dopo 2-3 anni.

Guzmania-rinvaso

Rinvaso della Guzmania

Il rinvaso va effettuato in genere ogni 2 anni o solo quando i germogli laterali hanno occupato tutto lo spazio disponibile del vaso.

Guzmania-parassiti

Malattie e Parassiti della Guzmania

La Guzmania teme:

  • il ragnetto rosso la cui presenza è rilevabile dalla presenza di ragnatele e dallo scolorimento delle foglie;
  • gli afidi che rendono le foglie appiccicose;
  • il marciume radicale causato dal ristagno idrico e dalle eccessive annaffiature.

Guzmania-fiori

Cure della Guzmania

Taglio della rosetta centrale dopo la fioritura per favorire l’emissione dei germogli laterali. Lavaggio periodico delle foglie mediante uno straccio umido per asportare la polvere. Trattamenti con prodotti specifici in caso di attacco di parassiti; nebulizzazioni fogliari in inverno.

Guzmania-varietà

Varietà di Guzmania

Tra le tante varietà ricordiamo le più diffuse:

  • Guzmania berteroana con brattee rosse e  fiori di colore giallo;
  • Guzmania lingulata con fiori di colore bianco e brattee rosso vivo;
  • Guzmania sanguinea: presenta foglie di colore verde sfumato di rosso e giallo, disposte a rosetta, dal centro della quale parte lo stelo che porta fiori tubulosi, bianchi o gialli.

Guzmania-vriesea

Linguaggio dei fiori e significato

Il fiore della Guzmania racchiuso all’interno di un fogliame dal colore intenso simboleggia il fascino e la bellezza che  dura a lungo e, proprio per questo motivo è la pianta perfetta da regalare a una persona affascinante, stravagante e che adora osare anche con gli abbinamenti.

Galleria e foto della Guzmania



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta