Campanula grandiflora – Platycodon coltivazione


Platycodon-fiori

La Campanula grandiflora, Platycodon grandiflorus, è una pianta ornamentale coltivata in giardino e in vaso per la sua abbondante e prolungata fioritura estivo-autunnale.

Platycodon-coltivazione


Caratteristiche generali Campanula Grandiflora Platycodon

La Campanula grandiflora nota comunemente come Campanula giapponese è una pianta di origine asiatica che appartiene alla vasta famiglia delle Campanulaceae come le comuni campanule e la campanella strisciante.

La pianta erbacea e perenne, alta mediamente 50 cm, si presenta con  fusti eretti, ricchi di foglie ovali o lanceolate, di colore verde con bellissimi riflessi bluastri.

Platycodon-folgie

Sugli esili ed eretti steli di colore verde scuro, durante il periodo della fioritura compaiono numerosi fiori a stella, con 4 o 5 lobi, di colore bianco, rosa, blu o lilla.

Platycodon-fiore-bianco

I fiori ancora in boccio sono simili a lanterne cinesi.

Platycodon

Fioritura: la fioritura dall’inizio dell’estate si prolunga fino all’autunno inoltrato.

Platycodon-potatura

Coltivazione Platycodon – Campanula grandiflora

Esposizione: predilige i luoghi luminosi e soleggiati ma cresce bene anche in quelli semiombreggiati e sopporta temperature invernali molto rigide.

Torba-fibra

Terreno: preferisce terreni torbosi, ricchi, umidi, sciolti e ben drenati.

Annaffiature: annaffiare regolarmente dalla ripresa vegetativa fino a fine fioritura.

Concimazione

Concimazione: per ottenere una copiosa fioritura somministrare una volta al mese, dalla ripresa vegetativa in poi, un fertilizzante liquido specifico per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature. In alternativa utilizzare un concime granulare a lenta cessione, da spargere attorno alle piante ogni 3-4 mesi.

fiore-campanula-grandiflora

Moltiplicazione della Platycodon

La campanula grandiflora si propaga per seme, per talea oppure per divisione dei cespi. La semina si effettua in autunno. In estate la pianta può essere moltiplicata mediante talea utilizzando rametti che non hanno prodotto fiori.

Per favorire la radicazione si consiglia di trattare le talee prelevate con specifici ormoni radicanti, ottimo anche l’ormone radicante fai da te preparato con i rametti terminali del Salice.

La divisione dei cespi, invece, va praticata in primavera.

Platycodon-foto

Impianto della Campanula grandiflora

Le nuove piantine di campanula grandiflora vanno messe a dimora in primavera utilizzando terriccio universale misto a una parte di  pietra pomice a granulometria grossolana.

platycodon-potatura

Potatura  della Campanula giapponese

Gli interventi di potatura si limitano all’eliminazione degli steli secchi in quanto la parte aerea della Campanula grandiflora si rinnova del tutto in primavera.

Campanula-grandiflora-giapponese

Parassiti e malattie della Campanula giapponese

E’ una pianta molto resistente e raramente soffre l’attacco di malattie e parassiti vari come afidi e cocciniglia.

lumache

I veri nemici della campanula sono lumache che divorano le sue foglie e i germogli più teneri.

Platycodon-grandiflorus

Galleria foto Platycodon

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • MARIO ROSSI - - Rispondi

    la sua descrizione invoglia a coltivare, ma la mia piantina comprata di recente dopo una breve fioritura , tutte le foglie sono diventate gialle . per quale motivo?

Lascia una risposta