Crostata di pesche

Laura Bennet
  • Autore - Laurea in scienze biologiche
Crostata di pesche

Sommario

Come preparare con la classica ricetta della nonna una crostata genuina con la frutta di stagione, la crostata di pesche fresche, ricetta, ingredienti dosi, tempo di cottura.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
40 minuti
Quantità:
8

Ingredienti Ricetta

  • Pasta frolla 500 gr
  • Pesche 6
  • Zucchero semolato 2 cucchiai
  • Cannella 2 pizzichi
  • Crema pasticcera 200 ml

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 240 kcal

Nella nostra proposta di oggi vi suggeriamo un’idea golosa e profumata per un dessert da leccarsi i baffi. Vediamo come preparare la Crostata di pesche nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento della Crostata di pesche o di percoche

  1. Impastate la pasta frolla con la solita ricetta; avvolgetela nella carta pellicola o in una busta per alimenti  poi  mettetela a riposare nel frigo almeno per 30 minuti. Lavate e spazzolate accuratamente un limone non trattato. Asportate la scorza del limone con l’aiuto di un pelapatate evitando la parte bianca che come è risaputo è amara. Potete anche grattugiare la scorza.Pasta, Frolla
  2. Nel frattempo preparate la crema pasticcera al limoncello o la crema pasticcera classica. Quando la crema sarà bella densa spegnete il fuoco e lasciatela raffreddare mescolando spesso con un cucchiaio di legno per evitare che si formi in superficie la pellicola e quindi i gruppi. Lavate le pesche sotto il getto della fontana e asciugatele con un canovaccio pulito.Pesche
  3. Sbucciate le pesche; dividetele a metà e poi eliminate il nocciolo. Affettate le pesche. Mettete i pezzetti di pesche in una terrina, spruzzatele con del succo di limone e un pochino di zucchero semolato. Imburrate una teglia per crostate. Prendete la pasta frolla e con il matterello tirate una sfoglia spessa circa mezzo centimetro e avente un diametro di almeno 2-3 cm più grande della teglia.Mattarello
  4. Foderata la teglia con il disco di pasta frolla. Fatela aderire ben ben sul bordo della teglia e con la lama del coltello eliminate la parte in eccesso. Punzecchiate la pasta frolla in più punti con i rebbi della forchetta per evitare che si formino dei vuoti d’aria durante la cottura. Versate la crema sulla pasta frolla e poi livellatela con la spatola per dolci o con il dorso del cucchiaio. Disponete sulla crema le fette di pesche mettendole ben ravvicinate tra loro  ma nello stesso tempo evitate di sovrapporle. Volendo potete coprire la crostata con un intreccio di strisce di pasta frolla.Crostata
  5. Preriscaldate il forno impostando la temperatura a 180°C. Infornatela crostata e fatela cuocere fino quando la pasta frolla non si stacca dalla teglia (circa 25-30 minuti). Per saggiare la cottura potete fare la prova dello stecchino: se lo ritirate pulito è segno che la crostata è ben cotta in caso  contrario lasciate cuocere ancora per qualche minuto. A cottura ultimata, togliete la crostata dal forno e lasciatela raffreddare. Trasferite la crostata di pesche su un bel vassoio da portata e solo prima di servirla in tavola spolverizzatela con lo zucchero al velo. Se vi piace potete accompagnare la crostata di pesche anche con un bicchierino di delizioso liquore di pesche.Crostata,

Video preparazione crostata

Informazioni utili sulle pesche

Le pesche sono frutti che si consumano freschi in estate e nel periodo invernale sotto forma di  marmellata, confettura, gelatina, liquore, tè alla pesca. Le pesche sciroppate ad esempio che vengono preparate anche in casa con la classica ricetta della nonna vengono conservate per tutto l’inverno e utilizzate per preparare dessert light, torta di pesche con panna, strudel, biscotti farciti ecc.

Pesche

Curiosità sulle pesche

La coltivazione del Pesco, Prunus persica, fu introdotta in Italia e nel resto dell’Europa da Alessandro Magno che rimase colpito dalla bellezza dell’albero mentre visitava i giardini di Dario III in Persia.La pesca è un frutto antichissimo e pare che i primi noccioli ritrovati nella provincia di Haboi risalgano al 1570- 1045 avanti Cristo. Il maggiore produttore mondiale di pesche è la Cina seguita dagli Stati Uniti, Italia, Spagna e Grecia. La pesca con i suoi colori rosati è stata fonte di ispirazioni di artisti famosi infatti sono raffigurate nei quadri di Caravaggio, Monet, Renoir e Van Gogh.Pesche

Crostata alle pesche foto e immagini