Rosa di Natale – Elleboro coltivazione


coltivazione-rosa-natale-elleboro

La Rosa di Natale il cui nome scientifico è Helleborus niger, è una pianta erbacea perenne nota anche Elleboro nero, Erba rocca o fiore di Sant’Agnese, coltivata a scopo ornamentale nei giardini d’inverno per i suoi fiori delicati ed eleganti.


Caratteristiche della rosa di Natale

La Rosa di Natale, Elleboro, è una pianta alta circa 20-30, con radice rizomatosa di colore nero.

Le foglie coriacee con forma oblunga, lungo picciolo e margini seghettati sono di colore verde scuro.

fiori-rose-di-natale-elleboro

I fiori grandi e bellissimi sono di candido colore bianco.

rosa-di-natale-elleboro

La corolla,pentapetali, racchiude stami di colore giallo intenso. I frutti piccoli e sferici, invece, contengono numerosi semi.

Fioritura: La Rosa di Natale fiorisce in inverno, tra dicembre-marzo secondo il clima. Guida alla fioritura dell’elleboro.

varieta-rosa-elleboro

Coltivazione Elleboro o Rosa di Natale

Esposizione: la Rosa di Natale o Elleboro, non teme il freddo ed è una pianta perenne di facile coltivazione nei giardini, in vaso, nelle fioriere sul terrazzo, purché posizionata in zone non troppo soleggiate e riparate dai venti. Nei mesi di gran gelo la parte aerea può anche disseccare per poi rispuntare forte e vigorosa l’anno successivo.

Terreno: predilige terreno soffice, torboso e ben drenato.

Innaffiature: 1-2 volte a settimana durante la ripresa vegetativa e solo quando il terreno è completamente asciutto. Sospendere le innaffiature invece durante il  periodo di riposo vegetativo.

Concime

Concimazioni: primaverili, ogni 20 giorni, con concime liquido per piante da fiori diluito nell’acqua delle innaffiature o concimazioni trimestrali alla base della pianta con concimi granulari a lento rilascio.

elleboro-foto

Moltiplicazione Rosa di Natale

La moltiplicazione dell’ Elleboro avviene generalmente per autosemina cioè le specie si riproducono da sole: i semi cadono nel terreno, in autunno germinano dando origine a nuove piantine che in primavera vanno diradate per essere coltivate o in piena terra o in vaso.

parassiti-elleboro

Malattie e parassiti Elleboro

La Rosa di Natale teme l’attacco di malattie fungine favorite dal clima caldo – umido.

Usi

I fiori recisi, messi in acqua, abbelliscono le case, mantenendosi freschi per lungo tempo.

Durante le feste di Natale sono utilizzati per composizioni regalo e centrotavola natalizi.

fiore-rosa-di-natale

Cose da sapere sull’Elleboro

E’ una pianta velenosa se ingerita in dosi non adeguate ed è quindi sconsigliato l’uso anche se ha proprietà curative.

Ad esempio la polvere ricavata dalle radici è un purgante estremo ed ha anche proprietà narcotiche, emetiche e curative degli edemi.

Elleboro e linguaggio dei fiori

La rosa di Natale o elleboro assume il significato di cambiamento o anche di liberazione da uno stato d’animo, sia esso dolore, angoscia.

Galleria foto della Rosa di Natale o Elleboro



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta