Amareno Prunus cerasus coltivazione


amareno-prunus cerasus

Il Prunus cerasus, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, più conosciuto come Amareno o ciliegio amaro è una varietà di ciliegio che produce le famose amarene impiegate per la preparazione di marmellate, sciroppi e liquori.

Amareno in fiore


Caratteristiche dell’amareno

L’Amareno, detto anche Visciolo o Amarasco, originario dell’Asia minore è un albero perenne alto anche più di 3 metri con tronco eretto.

foglia-amareno

I rami sottili e pendenti su cui sono inserite in tutta la loro lunghezza foglie ovali a margini seghettati, coriacee di colore verde brillante che compaiono sui rami subito dopo i fiori.

fiori-amareno-amarene

I fiori bianchi e pentapetali pendono dai rami mediante un lungo peduncolo in gruppi di due a quattro.

foto-amarene

I frutti, le amarene, sono drupe di colore rosso chiaro -rosso scuro, con polpa chiara aderente al nocciolo più o meno acidula a seconda della varietà e sicuramente diversa dal ciliegio dolce avium.

Amareno-fioritura-Prunus

Fioritura

L’amareno o ciliegio amaro fiorisce in primavera. I suoi rami penduli ricoperti da numerosi fiori bianchi formano una specie di cascata spumeggiante e profumata visitata da numerosi insetti impollinatori.

Amareno-coltivazione

Coltivazione dell’amareno o ciliegio amaro

Esposizione

Il Prunus cerasus come le altre specie di Rosacee per poter fiorire e produrre abbondanti fruttificazioni va coltivato nei luoghi caratterizzati da un clima mite e soleggiati per molte ore al giorno preferibilmente anche lontano da ombra proiettata da altri alberi che si trovano nelle sue vicinanze.

Terreno

Il ciliegio amareno è una pianta che si adatta a tutti i tipi di terreno anche e aridi e poveri di nutrienti infatti cresce e si sviluppa in modo rigoglioso un po’ ovunque allo stato selvatico purchè il substrato è ben drenato.

Annaffiature

Generalmente si accontenta delle acque piovane e va irrigato moderatamente solo nei periodi di prolungata siccità per potenziarne la crescita se si tratta di un esemplare giovane e impiantato da poco. L’eccesso idrico predispone la pianta all’attacco delle malattie fungine. Durante il periodo della maturazione dei frutti o amarene che come è noto avviene in estate va irrigato preferibilmente in modo costante, la mattina presto o dopo il tramonto del sole. In inverno è consigliabile sospendere le annaffiature soprattutto in caso di gelo.

Concimazione

Per stimolare la fioritura e di conseguenza la produzione dei frutti, come il nespolo, il pesco e l’albicocco, e altre specie da frutto, va concimato almeno una volta l’anno dopo la fioritura oppure a fine estate distribuendo ai suoi piedi del letame maturo o stallatico pellettato o di prodotti fertilizzanti a base di azoto a lenta cessione.

amareno-malattie

Moltiplicazione dell’amareno

L’amareno si riproduce per talea e mediante portainnesto affine alla cultivar.

I noccioli raccolti dai frutti maturi si fanno essiccare e poi conservano in un luogo asciutto poi si fanno svernare per almeno 3 mesi in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

La semina dei noccioli si effettua in primavera in vasi contenenti sabbia e torba o direttamente all’aperto verso la fine di marzo. Ovviamente le piante ottenute una volta che saranno forti e vigorose dovranno essere innestate.

Propagazione per talea

Il periodo più indicato per propagare l’amareno per talea è la primavera. Ecco come fare.

  1. Si sceglie un ramo giovane, vigoroso che non porta fiori o gemme;
  2. si recide il ramo con un taglio obliquo, e si spolverizza l’estremità recisa con un po’ di ormone radicante;
  3. si interra metà talea di amareno in un miscuglio di torba e sabbia o torba e perlite;
  4. si colloca il cassone o vaso in una zona in ombra o ancora meglio in una serra fredda;
  5. si mantiene il substrato umido per i primi 10 giorni;
  6. si applica una busta di plastica intorno alla talea per aumentare l’umidità dell’aria e per favorire l’attecchimento della radice;
  7. si procede irrigando dal basso ogni 3-4 giorni;
  8. alla comparsa dei primi nuovi germogli si elimina il foglio di plastica e si mantiene il vaso all’ombra per almeno 3 mesi.

Impianto

L’impianto o messa a dimora del giovane amareno di effettua da gennaio fino alla fine della primavera. Si interra la pianta con il pane di terra che avvolge la radice in una buca profonda con materiale drenante sul fondo e riempita con una miscela di comune terreno da giardino, sabbia e concime organico. Inoltre se il fusto della pianta di Amareno è molto sottile, si consiglia di applicare un tutore per ancorarla bene al terreno e consentire un suo regolare sviluppo. La produzione di ciliegie amarena avverrà dal secondo anno di età ma per raccolti abbondanti bisogna aspettare altri 2 anni.

Potatura dell’amareno

Potare solo i rami secchi o danneggiati per evitare che la pianta venga attaccata dalla monilia del ciliegio.

amarene

Raccolta  delle amarene

La raccolta delle amarene viene effettuata a completa maturazione a partire dal mese di giugno, secondo le varietà.

malattie-amareno-ciliegio

Malattie e parassiti dell’amareno

Il ciliegio acido sensibile ai comuni parassiti animali e in particolare teme l’attacco degli afidi e delle cocciniglie. Tra le malattie crittogame è invece come tante altre piante da frutto è attaccato dalla moniliosi una malattia molto insidiosa che danneggia fiori e frutti e che generalmente insorge nei periodi di alta piovosità o che viene causata dalla eccessiva potatura.

Verderame-poltiglia bordolese-preparazione

Cure  e trattamenti dell’amareno

Trattamenti antiparassitari e anticrittogamici solo se necessari. Per prevenire eventuali infestazioni da malattie fungine che si presentano a carico di foglie e frutti con vistose macchie rossastre o giallastre (sicuramente in atto un attacco fungino) in autunno e in primavera intervenire prontamente con specifici fitofarmaci o prodotti rameici come la poltiglia bordolese.

Per evitare la diffusione delle malattie fungine gli accorgimenti  e le cure più idonee sono:

  • favorire lo sgrondo dell’acqua soprattutto in terreni non collinari utilizzando del materiale drenante:
  • limitare le concimazioni azotate;
  • effettuare le dovute potature per alleggerire la chioma con attrezzi specifici ben affilati e disinfettati alla fiamma o con la candeggina;
  • in fase di impianto rispettare le distanze tra le piante sulle e tra le file;
  • in caso di  apporti idrici artificiali prediligere le irrigazioni a goccia per evitare;
  • in caso di infestazioni fungine eliminare i rami infetti e bruciarli quanto prima.

Specie o varietà di Prunus

Oltre alle diverse specie di Prunus avium, ovvero varietà che producono ciliegie dolci esistono molte varietà di Prunus cerasus, che producono invece ciliege più acide, conosciute perlopiù con il nome amareno , visciolo o amarasco.

Tra le varietà di amarene più diffuse citiamo:

Prunus cerasus subsp. Acida  o Schattenmorelle

Noto anche come Long Long Cherry o Northern Cherry è la varietà di amarena più coltivata per l’elevata produzione di frutti e per la sua crescita vigorosa anche se esposta all’ombra. I suoi frutti vengono utilizzati per la produzione di succhi, marmellate e confetture.

Varietà di amarene visciole e marasche

Tra le varietà di amarene visciole e marasche le più conosciute sono :

l’amarena di Verona, l’amarena di Vignola, la Regina Ortensia, Earle, Fanal, Lotova, Meteor, Montmorency e Montmorency de Sauvigny, Spanska e Schattenmorelle e tra le marasche più famose l’Agriotta Nera del Piemonte e l’Agriotta Imperiale.

amarene

Usi delle amarene

I peduncoli dei frutti per le loro numerose proprietà fitoterapiche vengono essiccati all’ombra, in luoghi asciutti e arieggiati e poi conservati in barattoli in luoghi al riparo della luce.

Sono un frutto con ottime proprietà benefiche.

I frutti apportano circa 50 Calorie ogni 100 grammi e vengono impiegati per la preparazione di marmellate, crostate, sciroppi e amarene sciroppate o sotto spirito.

amarene-sciroppate-ingredienti

Galleria foto amareno e amarene

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • maria grazia - - Rispondi

    vorrei sapere dove trovare una piccola pianta di amareno
    grazie

Lascia una risposta