Skimmia Falso Pepe coltivazione


skimmia-japonica

La Skimmia o Schimmia, conosciuta anche come Falso pepe, è una pianta ornamentale di facile coltivazione in vaso e in giardino, molto apprezzata in inverno perchè colora balconi, giardini e terrazzi con le sue bacche rosse.

Skimmia-japonica


Caratteristiche e generalità della Skimmia del Giappone o Skimmia japonica

La Skimmia, originaria del Giappone, appartiene come la Ruta alla famiglia delle Rutaceae.

La pianta, sempreverde, a sviluppo arbustivo e di piccole dimensioni (circa 50-60 cm) è provvista di un robusto apparato radicale e da una vaporosa chioma composta da foglie lucide, ovali o lanceolate, di colore verde scuro.

Skimmia-japonica-fiore

Sono specie dioiche ossia abbiamo piante che portano solo fiori maschili e piante che portano solo fiori femminili.

I fiori, gradevolmente profumati, sono riuniti in pannocchie sugli apici dei rami.

I fiori della schimmia sono di colore bianco-crema o rossastri e sbocciano dalla fine dell’inverno fino alla primavera inoltrata all’apice dei fusti.

Gli esemplari femminili, dopo la fioritura, producono numerosi frutti o bacche tondeggianti, molto decorative, che a maturazione completa assumono una bellissima tonalità di rosso amaranto.

frutti-skimmia-pianta

Coltivazione della Skimmia

  • Esposizione: la Skimmia preferisce i luoghi ombrosi o semiombrosi; non teme il vento, tollera le  temperature molto rigide anche inferiori ai – 10° C.
  • Terreno: predilige terreno per piante acidofile, soffice, ricco di materia organica e ben drenato.
  • Annaffiature: richiede annaffiature regolari per tutto l’anno ma solo quando il terreno è completamente asciutto.
  • Concimazione: a fine inverno concimare con concime granulare a lento rilascio e dalla primavera in poi somministrare ogni mese un concime ricco in azoto e potassio, da mescolare all’acqua delle annaffiature.

pianta-skimmia

Moltiplicazione Skimmia

La Skimmia si riproduce per semina o per talea:

  • La riproduzione per seme anche se è un procedimento che richiede tempo si effettua nel mese di settembre.
  • La moltiplicazione per talea invece si effettua a fine luglio. Le talee di ramo dell’anno, lunghe circa 8 – 10 cm, con una porzione del ramo portante, si piantano in un mix umido di sabbia e torba.

Nella primavera dell’anno successivo le nuove piantine vanno trapiantate in singoli vasi e solo dal quarto anno di vita possono essere messe a dimora in piena terra.

pianta-skimmia-foto

Potatura della Skimmia

Dopo la fioritura si recidono alla base i rami vecchi e quelli danneggiati dal freddo mentre si accorciano quelli troppo lunghi al fine di favorire l’incespimento e la fioritura.

afidi-neri

Parassiti e malattie della Skimmia

La Skimmia teme gli afidi che attaccano soprattutto i nuovi germogli e le giovani foglie; il marciume radicale causato dal ristagno idrico; la clorosi ferrica causata dalla carenza di fertilizzanti specifici.

skimmia

Cure e Trattamenti

In primavera, lotta agli afidi, con prodotti a base di piretro.

Clorosi-foglie

Contro la clorosi ferrica, ogni 3 mesi, mescolare al terriccio superficiale un po’ di torba.

Effettuare una leggera pacciamatura invernale ai piedi della Skimmia messa a dimora in giardino.

Varietà di Skimmia

Delle varietà Skimmia Japonica abbiamo la:

  • Rubella con fiori rossi, la più comune di tutte.
  • Fragrans con fiori bianchi molto profumati.
  • Fructo Albo con fiori verdi e bacche bianche.
  • Nymans.
  • Reevesiana.
  • Rogersii.

Altre varietà di skimmia non della specie Japonica sono la:

  • Cereus una pianta che ben si adatta agli ambienti cittadini ricchi di smog.
  • X Confusa Kew Green: può raggiungere 3 metri di altezza ed è caratteristica con i suoi fiori gialli.
  • Anquetilia: con i suoi fiori gialli-verdi.
  • Laureola: una pianta che produce fiori gialli e frutti rossi.

Skimmia

Curiosità sulla Skimmia

Per la similitudine dei suoi frutti con quelli del pepe viene chiamata nel gergo comune Falso Pepe.

Per i suoi colori vivi e per i suoi frutti rossi, tipico colore natalizio, è una delle piante di Natale più apprezzate.

La skimmia è velenosa?

Il nome skimmia significa frutto dannoso, ma la sua tossicità dei suoi frutti nella realtà è piuttosto bassa, ma restano comunque non commestibili.

L’ingestione può provocare vomito e dolori intestinali.

Significato dei fiori

Regalare questa pianta assume un significato particolare nel linguaggio dei fiori e delle piante: Ho scoperto che mi hai tradito.

Galleria foto della Skimmia

 

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta