Olivello spinoso

olivello-spinoso-frutti

L’ Olivello spinoso, Hippophae rhamnoides, è una pianta rustica coltivata come pianta ornamentale nei parchi pubblici e nei giardini per il design decorativo delle sue bacche giallo-aranciate.

arbusto-olivello-spinoso

Caratteristiche dell’olivello spinoso

L’Olivello spinoso è un arbusto di medie dimensioni originario dell’Europa e dell’Asia appartenente alla famiglia delle Eleagnaceae.

L’arbusto presenta un apparato radicale ben sviluppato specializzato nella fissazione dell’azoto atmosferico grazie ai batteri azoto-fissatori che vivono in simbiosi sulle sue radici.

La parte aerea della pianta è formata da rami eretti e ramificati ricchi di spine su quali si inseriscono foglie opposte, lineari e decidue simili a quelle dell’olivo.


Leggi anche: Piante pericolose per i bambini

sea-buckthorn-olivello-spinoso

Il colore delle foglie è verde-grigiastro sulla pagina superiore, quasi biancastro, sulla pagina inferiore.

I fiori maschili e femminili sono portati da esemplari di sesso diverso (dioiche) e per questo motivo, per ottenere i frutti commestibili e decorativi è necessario impiantare arbusti di ambedue i sessi nelle immediate vicinanze.

I fiori melliferi, giallo-verdastri, poco decorativi, sbocciano sui rami nudi nel periodo marzo-aprile.

I frutti, bacche simili ad olive, compaiono invece in estate e a maturazione completa assumono un bel colore giallo arancio e talvolta anche rosso.

pianta-olivello-spinoso

Coltivazione Olivello spinoso

Esposizione: l’Olivello spinoso ama i luoghi luminosi e soleggiati; non teme il freddo e sopporta bene anche l’aria salmastra delle zone costiere.

Terreno: non ha particolare esigenze e cresce bene in qualunque tipo di terreno anche quello comune da giardino purché ben drenato.

Annaffiature: generalmente si accontenta delle acque piovane ma nelle estati particolarmente calde e siccitose va regolarmente annaffiato almeno una volta la settimana.

Concimazione: per stimolare la fioritura e la produzione dei frutti è consigliabile somministrare due volte l’anno del concime granulare a lenta cessione sparso alla base della pianta.

Raccolta:  i frutti freschi, si raccolgono in autunno periodo settembre-ottobre.


Potrebbe interessarti: Lampone giallo – Rubus idaeus

olivello-spinoso-frutti-autunno

Moltiplicazione dell’olivello spinoso

L’olivello spinoso si propaga per seme, in primavera e per talea a fine estate.

Per la radicazione delle talee è consigliabile usare un ormone radicante.

foto-oziorrinco


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Malattie e parassiti dell’olivello spinoso

E’ una pianta rustica resistente alle malattie.

Teme però l’oziorrinco  (Othyorrincus Cribricollis), un parassita animale che divora le sue foglie, lasciando delle erosioni a mo’ di mezzaluna simili al suo apparato masticatorio.

olivello-spinoso

Usi e proprietà dell’olivello spinoso

Le bacche dell’Olivello spinoso rimangono sui rami per tutto l’inverno e per la ricchezza di vitamine vengono raccolte e utilizzate in cucina per la preparazione di salse, liquori e gelatina, ma anche birre (Tinved) e caramelle (Ricola).

In medicina i frutti  vengono impiegati per la preparazione di sciroppi utili a curare i malanni di stagione come febbre, tosse e raffreddore e per la preparazione di integratori alimentari. Vedere la guida alle proprietà e controindicazioni dell’olivello spinoso.

Olivello spinoso velenoso?

In passato questa pianta ed i suoi frutti erano considerati tossici e non a caso l’etimologia del nome significa Uccide cavalli.

Invece la pianta o meglio i suoi frutti sono commestibili.

olivello-spinoso-foglie-frutti

Galleria foto dell’olivello spinoso

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica