Oziorrinco – parassita


L’oziorrinco è un insetto fitofago notturno che si nutre delle foglie e delle radici delle piante ornamentali, orticole e da frutto: caratteristiche, sintomi, piante attaccate, danni, trattamenti chimici e lotta biologica.

foto-oziorrinco


Caratteristiche dell’oziorrinco

L’oziorrinco, Otiorhynchus, è un coleottero di colore nero appartenente alla famiglia dei Curculionidi come il  punteruolo rosso delle palme, con corpo suddiviso in capo, torace e addome.

L’addome, la parte più lunga e vistosa del corpo, si presenta rigonfio e spesso segnato da puntini gialli.

larve-oziorrinco

Le larve bianche e carnose, lunghe circa 1 cm,  aventi la forma di C hanno il capo di colore giallo-rossastro, vivono sottoterra e si nutrono delle radici delle piante.

Gli insetti adulti vivono nel terreno o nelle spaccature della corteccia degli alberi e sistematicamente, ogni sera, dopo il tramonto, risalgono il fusto degli alberi per portarsi alle foglie e ai teneri germogli per dare inizio alla  loro opera di erosione fogliare per tutta la notte.

Al mattino come incomincia ad albeggiare ritornano ai loro rifugi.

oziorrinco

Sintomi della presenza dell’oziorrinco

Ai primi caldi, periodo di massima attività dell’oziorrinco, le foglie presentano i bordi erosi dai  tipici morsi dentellati di forma semicircolare segni manifesti lasciati dall’apparato masticatore dell’oziorrinco.

danni-oziorrinco

Danni dell’ oziorrinco

L’oziorrinco è un parassita che arreca danni alle piante, in particolari a quelle giovani, sia allo stato di larva che di adulto.

Le foglie erose perdono vitalità, ingialliscono e cadono.

La pianta soffre per la ridotta fotosintesi e deperisce rapidamente fino a morire, soprattutto se si tratta di bonsai , di piante in vaso o di giovani piante allevate in serra.

In autunno i danni maggiori derivano dalle larve di oziorrinco che svernano nel  terreno nutrendosi delle radici di diverse piante ornamentali, da frutto  soprattutto dell’olivo erbacee ed orticole.

larva-oziorrinco

Piante attaccate

oziorrinco-parassita

Rimedi naturali e trattamenti contro l’oziorrinco

E’ possibile combattere questo parassita sia con rimedi naturali che prodotti specifici di natura chimica.

Trattamenti chimici contro l’oziorrinco

Utilizzare insetticidi specifici come ad esempio zolfo bagnabile da distribuire nelle ore serali quando l’oziorrinco esce per nutrirsi delle foglie delle piante.

otiorhynchus-oziorrinco

Lotta biologica contro l’oziorrinco

  • Impiego di antagonisti naturali come alcuni tipi di nematodi.
  • Cattura manuale di questi parassiti mediante l’uso di teli stesi ai piedi delle piante. Si scuotono i rami e si raccolgono gli insetti che cadono sui teli.
  • In inverno smuovere il terreno a circa 30 cm di profondità alla base della pianta e raccogliere le larve che vi svernano.
  • Uso di trappole ad anello ricoperte di sostanze adesive disposte attorno ai tronchi ed ai fusti delle piante.

Galleria foto dell’oziorrinco



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • Antonio - - Rispondi

    Esistono delle trappole ad anello in materiale sintetico da applicare intorno al tronco degli alberi per la cattura degli adulti di oziorrinco. Sono già pronte all'uso e costano pochi euro. La trappola si chiama rincotrap ed io l'ho provata. E' veramente efficace. Saluti, Antonio

Lascia una risposta