Arista di maiale alla genovese

Arista di maiale alla genovese

Sommario

Un secondo patto ricco e saporito l'Arista di maiale alla genovese è un ottimo secondo per stupire i vostri commensali per una cena delle feste o un evento tra amici.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
1 ora 30 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Arista di maiale 1 kg
  • Cipolla bianca 800 gr
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Carote 200 gr
  • Sedano 2 gambi
  • Sale q.b.
  • Brodo vegetale q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 330 kcal

Pochi passaggi, semplici e fondamentali, per gustare delle fette di carne di maiale tenere e saporite grazie al condimento alla genovese che con il suo profumo e sapore inconfondibile di cipolle e vino bianco renderà questa pietanza unica e saporita, da leccarsi i baffi.

L’importante è selezionare un buon taglio di carne, di sicura provenienza, fresca e di ottima qualità, preparare un buon sughetto alla genovese ricco e denso che darà sapore e corposità. Per quanto riguarda le cipolle potete scegliere la varietà che più gradite, per questo tipo di preparazione sono sicuramente più indicate delle comuni cipolle bianche il cui sapore risulta più delicato rispetto alle ben note cipolle di Tropea, notoriamente più ricche e profumate e perfette da gustare crude in una buona insalata estiva.

La nostra proposta di oggi è semplice e versatile, perfetta per ogni occasione dalle feste al pranzo della domenica: l’arista di maiale alla genovese è un secondo piatto che metterà sicuramente tutti d’accordo una volta a tavola. Vediamo come preparare questa ricca, gustosa e profumata Arista di maiale alla genovese nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento dell’Arista di maiale alla genovese

  1. Prima di iniziare a cucinare la carne è necessario dedicarsi alla pulizia e al taglio delle cipolle per la preparazione del sughetto di base. Selezionate delle buone cipolle bianche, sfogliatele e tagliatele sottilmente con l’aiuto di un coltello affilato, per un taglio fine così da favorire la cottura. Una volta completato il taglio delle cipolle sistematele in una ciotola pulita, tenete da parte e dedicatevi alla pulizia delle carote e del sedano. Grattate la superficie delle carote con un coltellino, lavatele sotto acqua corrente e tagliatele sottilmente, fate la stessa cosa con le coste di sedano fresco eliminando le foglie e tagliando solo il gambo. Arista-maiale-alla-genovese


    Leggi anche: Agnello alla genovese

  2. Mettete sul fuoco una pentola abbastanza capiente dove verserete abbondante olio Evo e una volta che sarà ben caldo, adagiatevi le cipolle tagliate finemente, il sedano le carote e aggiungete un trito di prezzemolo fresco. Stufate il tutto a fiamma dolce e lasciate insaporire per qualche minuto. Quando le cipolle si saranno stufate e saranno diventate morbide, unite i pezzi di arista di maiale e rosolate da entrambi i lati, quando saranno bene dorati, sfumate con del vino bianco e lasciate cuocere a fiamma bassa ben coperti. Controllate la cottura della carne di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete un po’ di brodo vegetale preparato in precedenza o dell’acqua a temperatura ambiente. Arista-maiale-alla-genovese
  3. La carne dovrà cuocere per circa un’oretta avendo cura di controllare la cottura almeno ogni 20 minuti. Ricordate che è necessaria un’ora di cottura per ogni mezzo chilo di carne, dunque abbiate cura di pesare la carne prima di cucinarla per rendervi conto approssimativamente della cottura di cui necessita. Quando il pezzo di carne sarà ben cotto sollevatelo dal sughetto, sistematelo in un piatto e tagliatelo a fette più o meno sottili. Disponete le fettine realizzate su di un piatto e condite con la salsa alla genovese così da rendere le fettine ancora più morbide, tenere e succose.
    Arista-maiale-alla-genovese


    Potrebbe interessarti: Stinco di maiale al forno con patate

Arista di maiale alla genovese foto e immagini


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica