Liquore al pompelmo ricetta

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche
Liquore al pompelmo ricetta

Sommario

Il liquore al pompelmo è un digestivo da fine pasto facile da preparare_ ricetta, ingredienti, dosi, calorie e foto del procedimento.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
10 minuti
Quantità:
15

Ingredienti Ricetta

  • Pompelmo 2
  • Alcol 95° 300 ml
  • Zucchero semolato 300 gr
  • Acqua 300 ml
  • Chiodi di garofano 3

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 325 kcal

Il pompelmo, frutto del Citrus paradisi, è ricco di vitamina C, flavonoidi, potassio, calcio, fosforo, fibre e povero di calorie. E’ il frutto dalle innumerevoli proprietà benefiche per l’organismo  ed è consigliato anche nelle diete dimagranti soprattutto sotto forma di succo che, se bevuto a colazione, permette di iniziare la giornata con una grande carica di energia.

Il pompelmo è sempreverde e viene coltivato in vaso e in giardino anche come pianta ornamentale. Il pompelmo, a differenza degli altri agrumi, è l’unico che non proviene dall’Asia ma dall’America centrale dove è diffuso nelle Bahamas e Barbados. E’ un antico ibrido tra arancio e pomelo.

Oggi prepareremo un delizioso liquore a base di pompelmo, si tratta di un liquore digestivo dal sapore leggermente acidulo ma molto gradevole al palato e di colore giallo paglierino tanto da essere confuso con il limoncello. Vediamo come preparare il Liquore al pompelmo nella nostra ricetta passo passo.

Leggi anche Pompelmo coltivazione

Procedimento del Liquore al pompelmo

  1. Qualche ora prima della preparazione di questo delizioso liquore ricco di vitamina C e di antiossidanti, sterilizzate il barattolo e le bottiglie facendoli bollire ricoperti d’acqua per almeno 20 minuti, calcolando il tempo dal momento in cui l’acqua bolle. Nel frattempo mettete sul piano da lavoro gli ingredienti richiesti dalla ricetta: alcol a 95°, pompelmi non trattati o provenienti da coltura biologica e i chiodi di garofano.
    Pompelmo
  2. Lavate i pompelmi sotto il getto dell’acqua fredda e spazzolate la buccia per eliminare residui di polvere. Se resta qualche zona non pulita alla perfezione non preoccupatevi, andrà via con la filtrazione successiva. Asciugate i pompelmi con un canovaccio pulito. Sbucciate i pompelmi prendendo solo la parte gialla della buccia. Per asportarla agevolmente potete usare il pelapatate e scartate le parti macchiate. A questo punto mettete le bucce in un barattolo. Aggiungete i chiodi di garofano e coprite il tutto con l’alcol etilico. Barattolo
  3. Se qualche buccia di pompelmo e i chiodi di garofano galleggiano sull’alcol non preoccupatevi perchè dopo qualche ora andranno sul fondo del barattolo. Tappate il barattolo. Mettetelo in un luogo fresco e buio e lasciate in infusione per almeno 15 giorni, durante questo periodo scuotete il barattolo di tanto in tanto per favorire il passaggio delle sostanze aromatiche nell’alcol. Trascorso il tempo di macerazione, preparate lo sciroppo.
    Limoncello
    Potrebbe interessarti 10 Lampade con Bottiglie
  4. Prendete una pentola di acciaio, versatevi l’acqua e la dose di zucchero semolato e mescolate. Ponete la pentola sul fuoco a fiamma bassa fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto e il liquido chiaro e trasparente. Non deve assolutamente caramellare. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare lo sciroppo. A questo punto filtrate il macerato alcolico di pompelmo utilizzando un setaccio a rete fitta. Fate sgocciolare ben bene le scorze di pompelmo, poi unite l’infuso di pompelmo nello sciroppo e mescolate per amalgamarli. Lasciate riposare per 10-20 minuti.
    Liquore
  5. Imbottigliate il liquore di pompelmo utilizzando un imbuto. Se il liquore è torbido mettete sull’imbuto una garza e filtratelo ancora una volta. Così facendo anche le eventuali impurità saranno trattenute dalla garza. Tappate le bottiglie e attaccate un’etichetta con il nome del liquore e la data di preparazione. Conservate il liquore in un luogo buio e aspettate almeno un mese prima di berlo come digestivo a fine pasto.
    Digestivo

Liquore al pompelmo: consigli e suggerimenti

Dopo il riposo in dispensa trasferite le bottiglie contenenti il liquore al pompelmo nel frigo o nel freezer perchè se servito freddo, avrà un sapore ancora più gradevole. Se non vi piace l’aroma dei chiodi di garofano potete anche non metterli nell’infuso.

Potete gustare questo liquore come digestivo, come accompagnamento a deliziosi dessert, per conferire un aroma particolare a tagliate di frutta o alle granite. Potete utilizzarlo diluito con acqua fredda come bevanda dissetante per l’estate e anche per la bagna di dolci, torte alla frutta.

Pompelmo

Inoltre se decorate le bottiglie questo liquore potrebbe essere un gradito regalo per parenti o amici. Questo liquore, grazie ai flavonoidi, se bevuto con moderazione aiuta a ridurre il livello di amido nel corpo, a regolare il flusso di zucchero e a favorire la digestione lenta. Dopo la filtrazione non buttate via le bucce potrebbero essere candite, caramellate, ricoperte con cioccolata oppure riutilizzate per dare aroma alla crema pasticcera.

Pompelmo

Liquore al pompelmo foto e immagini