Albicocche sciroppate

Laura Bennet
  • Autore - Laurea in scienze biologiche
Albicocche sciroppate

Sommario

Ricetta casalinga per preparare albicocche sciroppate genuine e senza conservanti appena colte nel frutteto, in giardino o nell'orto: ingredienti, dosi, procedimento e calorie.

Tempo di preparazione:
1 ora 20 minuti
Tempo di cottura:
1 ora 5 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Albicocche 3 kg
  • Zucchero 1500 gr
  • Acqua 3 litri
  • Limone 1 scorza

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 85 kcal

Per la preparazione di questa ricetta occorrono albicocche non troppo mature, sode, prive di ammaccature e soprattutto non trattate con antiparassitari o anticrittogamici nel periodo della maturazione. Vediamo come preparare delle deliziose e profumate Albicocche sciroppate nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento delle Albicocche sciroppate

  1. Per prima cosa sterilizzate i barattoli in acqua bollente e fateli asciugare all’aria mettendoli capovolti su un canovaccio pulito. Conviene sterilizzarli almeno 12 ore prima. Scartate le albicocche troppo molli e quelle danneggiate. Lavate le albicocche sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare la polvere ed eventuali parassiti presenti sulla buccia. Trasferitele in un colapasta e fatele sgrondare ben bene. Asciugate le albicocche con un canovaccio pulito. Dividetele a metà e asportate il nocciolo senza romperle.Albicocche
  2. A questo punto, preparate lo sciroppo: versate in una pentola l’acqua, aggiungete lo zucchero, e la scorza di limone non trattato e ben lavata- Mescolate ben bene. Mettete la pentola sul fuoco e quando lo sciroppo inizia a bollire, mescolate con un cucchiaio di legno. Abbassate la fiamma e lasciate bollire per circa 5 minuti o fino a completo scioglimento dello zucchero. Spegnete il fuoco e poi procedete nel seguente modo. Disponete le albicocche nei vasetti ben sterilizzati, mettendole con la parte cava rivolta verso il basso in modo da evitare, quanto più possibile, gli spazi vuoti.Pentola, Cottura
  3. Coprite le albicocche con lo sciroppo bollente. Evitate che si formino bolle d’aria e poi tappate. Quando avete finito di invasare tutte le albicocche, procedete con la sterilizzazione. Avvolgete i vasetti con stracci da cucina, metteteli in una pentola capiente. Aggiungete acqua calda fino a pochi centimetri dal tappo. Mettete la pentola sul fornello a fiamma moderata. Sterilizzate per 20 – 30 minuti calcolando il tempo dall’ebollizione dell’acqua.Jar
  4. Trascorso il tempo indicato, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i barattoli direttamente nell’acqua. Togliete i barattoli dall’acqua e asciugateli. Poi  attaccatevi un’etichetta adesiva e riportate la data di confezionamento. Infine conservate le albicocche sciroppate in un luogo fresco e buio della dispensa.Albicocche, Torta

Albicocche sciroppate: consigli e suggerimenti

Le albicocche sciroppate vanno gustate dopo 2-3 mesi dalla preparazione. Potete consumarle per preparare torte ed altri tipi di dolci alla frutta o ancora deliziosi ghiaccioli o gelati di albicocche per i bambini.Albicocche

Altre ricette con le albicocche

Apricot

Leggi anche Salsa di albicocche

Cose utili da sapere sulle albicocche

Apricot

Curiosità sulle albicocche

L’albero delle albicocche fu introdotto nell’area del bacino mediterraneo dai romani e dagli arabi e secondo alcuni storici anche da Alessandro Magno. Le albicocche oltre a esplicare benefici effetti sull’organismo condividono con le pesche proprietà afrodisiache.Apricot

Albicocche sciroppate foto e immagini