Come usare il Piretro come antiparassitario e insetticida

Autore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche

Il piretro è un insetticida consentito dall’agricoltura biologica e per questo è ideale per eliminare parassiti dall’orto. Il suo principio attivo del tutto naturale, infatti, è molto utile perché agisce contro tutti gli insetti più diffusi. Oggi, però, il piretro non è ancora molto conosciuto e per questo abbiamo deciso di fornirvi tutte le informazioni utili per il suo utilizzo.

Piretro
Photo by lmilo – Pixabay

Il piretro è un antiparassitario naturale che si ricava dai fiori del Tanacetum cinerariifolium una pianta rustica appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

piretro-pianta
Photo by Apiweb

I fiori di questa pianta simili a quelli della margherita sono ricchi di principi attivi e cui proprietà insettifughe sono note fin dai tempi antichi.

Il piretro possiede caratteristiche molto particolari:

  • è abbattente, cioè elimina l’insetto bersaglio molto rapidamente;
  • è insetto-repellente;
  • è snidante cioè ha la capacità di far uscire insetti, come scarafaggi e formiche;
  • rispetta l’ambiente in quanto non lascia residui;
  • non è sistemico (non entra nella circolazione dei fluidi delle piante) e inoltre non è in grado di attraversarne i tessuti.
piretro-fiori
Photo by Apiweb

Impieghi del piretro: contro chi agisce come deterrente

Oggi il piretro viene impiegato con successo nella lotta ai parassiti delle piante ornamentali, delle piante orticole e anche di quelle biologiche.

Grazie alla presenza delle cinerine I e III e a altri elementi chimici come l’acido piretrotossico, il piretrolo, l’oleoresina e la fitosterina, agisce con successo su vari parassiti animali quali:

  • gli afidi,
  • la mosca bianca,
  • lepidotteri,
  • tripidi,
  • tutti li altri insetti sprovvisti di corazza esterna,
  • mosche,
  • acari,
  • pulci,
  • zecche.
piretro-foglie
Photo by Apiweb

L’odore acre emanato dalle foglie del piretro coltivato in vaso e nel giardino agisce da repellente contro le zanzare e ancora se coltivato in un roseto protegge le rose dall’attacco degli afidi.

piretro-fiore
Photo by Apiweb

Come agisce

Il piretro è dunque da considerare un prodotto utile per eliminare gli insetti dall’orto. Questo insetticida naturale, difatti, riesce a uccidere rapidamente gli insetti agendo sul sistema nervoso che viene bloccato. Per avere un effetto così definitivo sui parassiti, comunque, è necessario utilizzare grandi quantità di prodotto. Se si usa una quantità ridotta infatti gli animali parassiti tendono solo a spostarsi e non muoiono.

L’insetticida per orto di cui stiamo parlando agisce per contatto. Questo significa che agisce uccidendo il bersaglio che colpisce e non penetra nei tessuti vegetali. Di conseguenza, gli insetti che si nascondono sotto le foglie restano vivi scampando al trattamento. Proprio per questo è bene procedere con due trattamenti per eliminare tutti i parassiti.

Importante è poi il fatto che non è un trattamento sistemico. Per questo, il piretro non entra ei fluidi delle piante e quindi con il tempo viene lavato via. La molecola tossica si degrada in tempi rapidi e quindi gli ortaggi possono essere mangiati senza problemi per la salute dell’uomo.

Potrebbe interessarti Piretro proprietà

Quando usarlo

I trattamenti vanno effettuati nelle ore più fresche della giornata, preferibilmente dopo il tramonto del sole. Le piante di ortaggi coltivate in vaso vanno irrorate con spruzzatori di piccole dimensioni dalla capacità massima di 1 litro. È bene effettuare tale operazione quando non c’è vento per evitare che il piretro si disperda nell’aria.

Come ricavare il piretro?

  1. Il piretro produce un’ enorme quantità di fiori che vanno lasciati essiccare direttamente sulla pianta.
  2. Una volta raccolti si pestano o si macinano fino ad ottenere una polvere sottilissima che poi va diluita in acqua: 1 cucchiaio raso di polvere di piretro in 1 litro di acqua.
  3. La soluzione così ottenuta va agitata bene bene e poi irrorata sulle piante.

Piretro

Quando consumare gli ortaggi trattati con il piretro?

Prima di raccogliere gli ortaggi, verdure  e frutta è consigliabile far trascorrere almeno 2 – 3 giorni, il tempo necessario all’abbattimento dell’antiparassitario.

ape
Photo by Apiweb

Avvertenze e cose da sapere sul piretro

Per evitare che le piretrine, i principi attivi del piretro, vengano disattivate, non mescolare con prodotti alcalini come ad esempio quelli a base di rame. È bene usare questo prodotto durante le ore più fresche della giornata in quanto si degrada se esposto a sole e caldo.

Per evitare contatti con la pelle e per la protezione degli occhi è preferibile indossare i guanti e gli occhiali di protezione.

Usare il piretro prima o dopo la fioritura in quanto pur essendo innocuo per le persone e gli animali domestici non è selettivo e quindi risulta tossico anche per gli insetti utili cioè i  pronubi come ad esempio le api impollinatrici.

Poichè risulta tossico anche per i pesci, è bene evitare  il suo uso nei pressi di laghi, stagni o corsi d’acqua.

Piretro insetticida per orto: foto e immagini

Il piretro è un insetticida naturale davvero perfetto per eliminare i parassiti dall’orto. Trattandosi di un prodotto ottimo per l’agricoltura biologica, questo è molto apprezzato da tantissime persone. Prima di sfruttare al meglio questo insetticida, vi consigliamo di prendervi qualche minuto per scorrere la galleria immagini. Date un’occhiata alle foto che abbiamo raccolto per scoprire tutto su questi fiorellini.