Mortella Mirto coltivazione


Mirto - mirtillo

La Mortella, Myrtus communis, o semplicemente mirto è una pianta cespugliosa spontanea coltivata nei giardini e nei parchi per siepi divisorie.

Mirto-Myrtus-mortella


Caratteristiche generali del Mirto o mortella

Il mirto è una pianta mediterranea arbustiva aromatica, della famiglia delle Myrtaceae, alta mediamente circa 1 metro.

L’arbusto è composto da numerosi steli semilegnosi ricchi di fogliame.

mirto-fiori

Le foglie opposite, lanceolate e coriacee a margini interi, sono di un bel colore verde brillante. Le foglie strofinate tra le dita emanano un gradevole profumo.

Mirto-Myrtus-fiori

I fiori, anch’essi profumati, sono costituiti da 5 petali bianchi e lunghi stami centrali.

Mirto-bacche-immature

I frutti immaturi sono bacche ovali di colore bianco – verdastro. Tra novembre e gennaio le bacche raggiungono la maturazione e il loro colore diventa nero- bluastro.

Mirto-frutti

Fioritura

Il mirto fiorisce dall’inizio dell’estate fino ad ottobre.

Mirto-foto

Coltivazione del mirto

Esposizione

La mortella o mirto preferisce l’esposizione in pieno sole.

Terreno

Cresce bene in qualunque tipo di terreno calcareo, ricco di sostanza organica e ben drenato.

Concimazioni

Anche se generalmente non richiede concimazioni, procediamo con concimazioni quindicinali nel periodo estivo.

mirto-moltiplicazione

Moltiplicazione del mirto

Il mirto si riproduce per seme in autunno o primavera o per talea nei mesi di giugno-luglio.

La semina si effettua interrando i semi a pochi cm di profondità in un substrato ricco e leggero.

Le talee invece vanno messe a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali.

Impianto del Mirto

Le piante di mortella o mirto si mettono a dimora in piena terra in autunno preferibilmente in settembre-ottobre o in primavera tra marzo – aprile.

Dopo la messa a dimora, per stimolare la crescita dei germogli laterali, si taglia il terzo superiore dei germogli principali.

mirtillo-potatura

Potatura del mirto

Il mirto va potato 2 volte l’anno: a marzo, nel periodo della ripresa vegetativa si recidono alla base i rami secchi e si accorciano di circa 20 cm quelli troppo lunghi; in estate si effettua una seconda potatura per dare una forma armoniosa all’arbusto.

Afidi-neri

Malattie e parassiti del mirto

La mortella è una pianta molto resistente e raramente viene attaccata da malattie fungine come il marciume delle radici se il substrato di coltura non è ben drenato. Tra i parassiti animali teme l’attacco degli afidi che formano densi ammassi soprattutto sui germogli teneri e lungo gli steli.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

Le piante di mirto allevate in vaso  in inverno vanno ricoverate in luoghi riparati dai venti freddi mentre per gli esemplari coltivati in piena terra è sufficiente effettuare alla base una pacciamatura di paglia o foglie secche.

Mirto-liquore

Usi del mirto

In Sardegna, il mirto molto diffuso nella macchia mediterranea, viene utilizzato per la produzione del famoso liquore di mirto.

In Campania, invece viene anche usato come erba aromatica per dare sapore alle mozzarelle di bufala.

In fitoterapia il mirto viene impiegato per le sue proprietà benefiche nella cura di varie infezioni.

mirto-significato

Significato del mirto e curiosità

Nel linguaggio dei fiori e delle piante il mirto è benaugurante e simboleggia l’amore. Fin dai tempi antichi, alcuni popoli, utilizzano le coroncine di fiori del mirto per adornare il capo degli sposi.

Per gli antichi greci il mirto era la pianta sacra della dea Afrodite mentre per gli antichi romani era la pianta magica cara a Venere.

Galleria foto mirto

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta