Cannella – Cinnamomum zeylanicum


cannella-cinnamomo-corteccia


La Cannella è una pianta aromatica che può essere coltivata come ornamentale in giardino e in vaso.


Caratteristiche Cannella – Cinnamomo

La cannellaCinnamomum zeylanicum, è un pianta della famiglia delle Lauraceae originaria dello Sri Lanka, diffusa in Madagascar, Malesia e Antille. Viene prodotta e commercializzata come spezia pregiata anche in Vietnam, Sumatra e in Indonesia.

Si tratta di un albero sempreverde alto circa 10–15  metri con radice profonda e robusta e tronco eretto e ramificato.

Il fusto è ricoperto da una spessa corteccia profumata che durante la stagione delle piogge tende a fessurarsi e ad accartocciarsi.

cannella-bastoncini-corteccia

Le foglie hanno la forma lanceolata o ovale allungata ; sono lunghe 18 cm e larghe e 5 cm di larghezza. Sono alternate, con pagina solcata per tutta la lunghezza da 2-3 venature profonde. Le foglie giovani sono tenere e di colore giallo- rossastro, mentre quelle già sviluppate sono di colore verde pallido, che diventa più carico con l’età della foglia.


Leggi anche: Caffè alla cannella

cannella-steli

I fiori, bisessuali, bianchi e scarsamente decorativi, sono riuniti in infiorescenze a pannocchie che spuntano nella parte apicale dei rami.  Essi sono gradevolmente profumati e vengono impollinati dalle api e da altri insetti pronubi.

cannella-fiori

I frutti sono drupe ovali simili ad olive, che maturando diventano lucide e nere. Ogni frutto racchiude nel suo interno un seme oblungo privo di albume (parte intermedia del seme).

cannella-pianta

Coltivazione della Cannella –

La cannella è pianta tropicale che può essere allevata come alberello in piena terra nelle regioni italiane caratterizzate da un clima mite o in vaso in quelle con clima freddo.

Esposizione

E’ una pianta sempreverde che predilige il clima mite e l’esposizione al sole o mezz’ombra.  . Teme gelate intense e prolungate, anche se sopporta temperature abbastanza basse cresce forte e rigogliosa nelle zone in cui la temperatura non è inferiore ai 10°C. Nelle regioni con clima estivo troppo caldo è preferibile coltivarla in un luogo semiombreggiato per evitare che i raggi diretti del sole possono causare bruciature delle foglie. Non tollera neanche i venti forti e freddi.


Potrebbe interessarti: Albero della canfora – Cinnamomum camphora

Terreno

Ama il substrato profondo, sciolto, umido, ricco di materia organica e molto ben drenato.S coltivata in un terreno compatto, soffre a causa dei ristagni idrici.

Annaffiature

La pianta della Cannella è molto esigente di acqua e pertanto va annaffiata spesso soprattutto in estate. In inverno le annaffiature devono essere sporadiche.

Concime-granulare

Concimazione

In primavera e in autunno somministrare alla base del fusto un concime universale universale a lento rilascio.

Cannella: coltivazione in vaso

La pianta può essere coltivata in vaso come pianta ornamentale sempreverde. Il contenitore deve avere un diametro di almeno 30-40 cm e riempito con terriccio sciolto, ricco di materia organica e sabbia o argilla espansa come materiale drenante.

Deve essere annaffiata con regolarità, specialmente nei mesi caldi ma attendendo che il terreno sia asciugato completamente tra un’innaffiatura e la successiva. Il vaso va posto in una zona semiombreggiata soprattutto nelle regioni in cui il clima estivo è eccessivamente caldo. In inverno poichè la pianta soffre il freddo e il gelo, va riparata in un luogo luminoso e senza vento.

Rinvaso-pianta

Rinvaso

Va fatto in primavera ogni  anno o quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature.

Moltiplicazione Cannella – Cinnamomo

Per ottenere nuove piante di  pianta e anche nel nostro Paese si riproduce per seme nel nostro Paese invece per ottenere nuove piante di Cinnamomum zeylanicum si ricorre spesso alla riproduzione vegetativa o agamica praticando talee di rametti.

La semina e riproduzione, in primavera è possibile seminare i piccoli semi scuri, che in genere germogliano abbastanza rapidamente; le giovani piante vengono coltivate come piante da appartamento per alcuni anni prima che siano sufficientemente grandi per poter essere spostate in serra fredda durante i mesi invernali.

Nuove piantine possono essere ottenute ricorrendo alla talea (in substrato leggero e molto drenante) o alla semina.

cannella-cinnamonum-potatura

Impianto o messa a dimora

La pianta si trapianta in primavera, preferibilmente in un terreno a pH acido mescolato con il 40-50% di agriperlite e un poco di sfagno.

Potatura

La potatura della pianta di cannella si effettua preferibilmente nel periodo in cui la pianta entra in riposo vegetativo. Si recidono  rami secchi e si accorciano quelli cresciuti in modo disordinato al fine di conferire un’armonia di forma alla chioma.

Parassiti e malattie del Cinnamomum – Pianta di cannella

E’ una pianta che con il suo odore aromatico tiene lontano i parassiti animali e tra le malattie fungine è sensibile solo al marciume delle radici se il terreno di coltivazione non è drenante.

Raccolta e conservazione della cannella

A differenza di altre droghe da cucina la spezia non si ricava dal seme o dal frutto, bensì dal fusto e dai ramoscelli che assumono il classico aspetto di una piccola pergamena color nocciola, una volta liberati del sughero esterno e trattati.

La raccolta della corteccia della cannella viene effettua durante la stagione delle piogge.

Dopo la raccolta viene lasciata fermentare per un giorno; poi viene sfregata per eliminare la scorza esterna e si pone ad essiccare in un luogo ombroso e riparato.

cannella-corteccia

Con l’essiccazione i lembi della corteccia si arrotolano formando delle canne sottili da cui si ricavano i tipici bastoncini.

I bastoncini vengono fatti essiccare al sole, per fare assumere alla corteccia il caratteristico colore marrone chiaro con sfumature rossastre.

cannella-polvere

Completato il processo di essiccazione i bastoncini e la polvere di cannella si conservano riposti in barattoli di vetro ben chiusi e in luoghi lontani da fonti di calore e dalla luce.

La cannella in polvere deve essere consumata entro 6 mesi.

Varietà di Cinnamomum o pianta di Cannella

Cinnamomum cassia

E’ la specie più comunemente nota come cannella cinese, diffusa nella Cina sud-occidentale. E’ un albero sempreverde più alto del Cinnamomum zeylanicum 0 Cinnamomum verum. Ha foglie opposte sono ovali e allungate, con apice appuntito. Produce infiorescenze composte da piccoli fiori bianchi a cui fanno seguito i frutti delle drupe contenenti semi privo di albume. La polvere ottenuta da questa specie ha un colore rosso vivo.

cannella-bastoncini-spezia

Usi della cannella in cucina

Per il suo sapore dolce, secco ed aromatico la cannella trova largo impiego in cucina dalla preparazione dei dolci dallo strudel di mele alla lavorazione del cioccolato, dalle creme ai liquori .

In casa la cannella viene utilizzata per profumare la biancheria, gli ambienti e bollito in acqua con le foglie di alloro per eliminare l’odore di fritto.

Strudel

La polvere di cannella ha proprietà anticrittogamiche, antibatteriche e insetticide. Può essere un valido aiuto per il combattere le affezioni delle piante ai primi stadi senza ricorrere a prodotti di sintesi.

Usi della cannella in agricoltura e giardinaggio

La polvere di Cannella trova anche largo impiego in agricoltura e in giardinaggio come:

  • anticrittogamico efficace nella lotta di alcune malattie fungine quali oidio, ruggine e ticchiolatura. infatti per contrastare queste malattie è sufficiente spargere un po’ di polvere ai piedi delle piante specialmente nel periodo della ripresa vegetativa;
  • cicatrizzante delle ferite inferte dai tagli delle potature;
  • polvere rizogena quando si praticano le talee in quanto stimolante della radicazione;
  • antiparassitario biologico contro cocciniglia, acari come il ragnetto rosso e tripidi. Basta diluire 1 cucchiaio di cannella in 1 litro di alcool e spruzzare la soluzione ottenuta sulle pari infestate;
  • repellente per le formiche, sia in casa, sia in giardino.

Storia e curiosità sulla cannella

La cannella, il cui nome deriva dal latino cannella che significa piccola cannula è una delle spezie più antiche e come attestano le testimonianze storiche era usata dagli antichi Egizi per le imbalsamazioni.

Per lo storico greco Erodoto, la cannella veniva utilizzata dalla Fenice per la costruzione del proprio nido.

La cannella possiede anche molteplici proprietà benefiche.

Galleria foto cannella

LauraB

Commenti: Vedi tutto