Albero di Giuda – Siliquastro coltivazione

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

20130414_112043

L’ albero di Giuda o Giudea, Cercis Siliquastrum – Siliquastro, è una pianta coltivata a scopo ornamentale nei giardini e nei parchi comunali per la sua splendida fioritura primaverile.

Albero-di-Giuda

Caratteristiche del Siliquastro

L’albero di Giuda, nome scientifico Cercis siliquastrum,  è una pianta della famiglia delle Fabaceae( Leguminose) originaria delle coste mediterranee, diffusa nei boschi di latifoglie fino a 500  metri di quota.

Il Siliquastro, come le altre leguminose, è una pianta azotofissatrice, cioè cattura azoto dall’atmosfera e grazie a dei batteri situati nei tubercoli delle sue radici lo rilascia nel terreno, arricchendolo così di un elemento indispensabile alla sua crescita e  a quelle delle altre piante coltivate nei suoi pressi.

Si tratta di un albero alto mediamente 7 metri, molto particolare per la struttura del tronco e per il tipo di fioritura.

Il tronco, tortuoso, presenta una spessa corteccia di colore marrone scuro. I rami, invece, sono di colore rossastro.

foglie-siliquastro-albero-bacio-di-giuda

Le foglie sono lucide, coriacee con forma tondeggiante cuoriforme, lamina innervata e bordo leggermente crenato. Il colore delle foglie è verde chiaro durante il periodo vegetativo e arancio brunastro in autunno poco prima della caduta.

I fiori sono ermafroditi e riuniti in racemi di colore rosa, lilla e bianchi che sbocciano direttamente sui rami nudi e sul tronco, prima della comparsa delle foglie.

20130414_112117

I frutti sono baccelli appiattiti lunghi circa 10 cm (simili ai fagioli) che pendono dai rami fino alla fine dell’autunno e spesso anche tutto l’inverno

All’interno dei baccelli sono presenti da 7 a 10 semi nerastri.

semi-siliquastro

Fioritura

Il siliquastro o albero di Giuda fiorisce in primavera, tra  aprile-giugno.

Albero-di- Giuda-Cercis siliquastrum

Coltivazione dell’albero di Giuda – Siliquastro

Esposizione

Va coltivato al pieno sole e al riparo dei venti gelidi. Sopporta il caldo e resiste al freddo predilige i luoghi soleggiati e riparati dai venti.

Terreno

Ama i suoli calcarei, ma si sviluppa bene anche nel comune terreno da giardino ben purchè ben drenato in quanto non tollera i ristagni idrici che come è risaputo provocano il marciume delle radici e quindi la loro morte.

Annaffiature

L’albero di Giuda adulto è poco esigente di acqua infatti si accontenta delle piogge e va irrigato solo nei periodi  siccitosi. Se ancora giovane va regolarmente annaffiato per non mettere a rischio la fioritura.

Concimazione

Per favorire la ripresa vegetativa e la fioritura, in primavera e in autunno, somministrare ai piedi della pianta, ogni 20 giorni, con concime ricco in macroelementi e microelementi.

albero-giuda

Moltiplicazione dell’albero di Giuda

L’albero di Giuda si riproduce per seme.

Semina

Nel mese marzo, i semi vanno messi a germinare in contenitori con del terreno adatto alla semina.

Le nuove piantine vanno poi allevate in singoli contenitori per almeno 2 anni prima di essere messe a dimora in piena terra.

Albero-di-Giuda-potatura

Potatura del Siliquastro

Si effettua una leggera potatura di formazione in tarda estate.

Malattie e Parassiti del Siliquastro

Raramente l’albero di Giuda viene attaccato dagli afidi;  teme la cocciniglia, il ragnetto rosso e le infestazioni fogliari di psilla.

cocciniglia

Cure e trattamenti

L’albero di Giuda necessita di essere protetto dalle correnti di aria fredda e se è giovane anche dalle gelate  tardive.

I trattamenti anticocciniglie vanno praticati solo se necessari, utilizzando prodotti non nocivi per gli impollinatori.

Usi

Il Siliquastro è una pianta ornamentale coltivata nei parchi pubblici, nei giardini privati  e anche per realizzare alberature stradali perchè resistente allo smog e all’inquinamento.

I fiori sono commestibili e possono essere usati in cucina nella preparazione di ricette, per decorare i dolci e torte.

fiore-siliquastro-albero-di-giuda

Cose da sapere sul siliquastro

La particolarità di questa tipologia di albero è la fioritura diretta sulla corteggia dell’albero prima ancora delle foglie. I fiori sono commestibili e possono essere consumati nelle insalate miste.

Tossicità

Tutte le parti del Siliquastro non sono velenose per l’uomo e neanche per gli animali domestici.

Curiosità

Il nome volgare dell’albero è legato ad un’antica leggenda: Giuda Iscariota dopo aver tradito Gesù con un bacio sulla guancia (il fatidico bacio di Giuda), pentito e colto corse via e si impiccò proprio a un ramo di un Cercis diventato famoso come Albero di Giuda.

siliquastro-albero-di-giuda-giudea

Galleria foto dell’albero di Giuda o siliquastro