Marmellata di limoni ricetta


Marmellata di limoni ricetta

Sommario

Tempo di limoni freschi non trattati e profumati, tempo di marmellata genuina fatta in casa per la prima colazione o per crostate al limone ecco la ricetta della nonna: ingredienti, dosi, procedimento con foto, cottura e calorie.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
1 ora 20 minuti
Quantità:
8

Ingredienti Ricetta

  • Limoni 2 kg
  • Zucchero 2 kg
  • Acqua qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 230

marmellata di limoni


Procedimento per la preparazione della marmellata di limoni

Per preparare questa deliziosa confettura dal sapore leggermente acidulo ma ottima per preparare dolci, accompagnare formaggi e per la prima colazione vi occorrono dei limoni succosi appena raccolti e non trattati.

granita-limoni-ingredienti

Lavate i limoni sotto il getto della fontana e spazzolate la buccia per asportare le impurità presenti nei pori della buccia.

limone-lavaggio

Asciugate i limoni con un canovaccio pulito. Tagliateli a metà, eliminate i semi e poi dopo averli affettati a pezzi metteteli in una pentola, copriteli con l’acqua fredda e lasciateli riposare per una notte o al massimo per 24 ore.

Trascorso il tempo indicato, scolate i limoni e trasferiteli nuovamente nella pentola con un pochino di acqua.

limoni-fette

Cottura della marmellata di limoni

Mettete la pentola sul fuoco e fate bollire per almeno 15 minuti.

Abbassate la fiamma e a questo punto aggiungete lo zucchero e mescolate ben bene.

Fate cuocere la marmellata per circa 1 ora a fiamma bassa.

Quando la marmellata appare densa e lucida fate la prova del piatto: se la marmellata non scivola subito spegnete il fuoco, in caso contrario lasciatela addensare ancora per qualche minuto.

marmellata

A cottura ultimata, spegnete il fuoco, fate raffreddare solo un po’( se non vi piace sentire in bocca i pezzetti di frutta frullatene una parte o tutta).

barattoli-sterilizzazione-casalinga

Travasate la marmellata in barattoli sterilizzati. Tappate i barattoli e metteteli a testa in giù per una decina di minuti.

Marmellata-casalinga

Quando la marmellata si sarà raffreddata, attaccate ai barattoli l’etichetta con la data. Conservatela in un luogo fresco.

Usi

La marmellata di limoni come la marmellata di arance è davvero unica nella preparazione della crepe-suzette e diluita nell’acqua è un ottimo rimedio contro il mal di gola.

crepe-suzette-marmellata-frutta

Consiglio

Dopo l’apertura del barattolo conservate la marmellata di limoni in frigo.

Galleria foto marmellata

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • sonia - - Rispondi

    Ho fatto la marmellata con i limoni di Sicilia non trattati, ho usato quelli che sono serviti a fare il limoncello che viene buonissimo con questi agrumi, grazie per questa semplice ricetta, è riuscita molto bene con difficoltà minima.

  • Elena - - Rispondi

    Mi sembra molto semplice e vorrei provare a farla. Ho un dubbio: su alcuni siti ho letto che i limoni andrebbero lasciati a macerare qualche giorno nell'acqua. Hai mai provato così? Grazie

    • LauraB - - Rispondi

      Ciao, ti assicuro che la marmellata preparata in questo modo è ottima ma se la vuoi meno acidula puoi immergere i limoni in acqua per una notte e poi procedere alla preparazione versando la futta e l'acqua nella pentola far bollire per 5 minuti a fimma alta, poi riduci la fiamma e fai cuocere per 45 minuti.
      Aggiungi lo zucchero, mescola spesso e schiuma di tanto in tanto e fai addensare.
      Saluiti LauraB.
      .

  • Elisabetta - - Rispondi

    Ciao, anche a me sembra una ricetta molto semplice ma, amo gli esperimenti e quindi penso che la proverò aggiungendoci anche la scorza del limone tagliata a strisce sottilissime: poi vi farò sapere.

    Saluti

    Elisabetta

  • Emanuele - - Rispondi

    Beh io faccio la marmellata sia di arance e di limone ad una vecchia maniera di mia nonna, del resto ho 63 anni, per tanto Lascio immaginare l'età di nonna.

    Prendo le arance a buccia grossa circa 1 kg o di più a scelta, per tre giorni in un catino con l'acquabucando con una forchetta le arance ed aggiungendo un limone . La l'acqua viene cambiata continuamente nei tre giorni, il quarto giorno si affetta le arance finemente ed il limone, si mettono in una pentola capiente con 2 bicchieri d'acqua, si mette a fuoco moderato e si cuoce per circa un'ora dopodichè per ogni kg di arance và 1 kg di zucchero. Si aggiunge lo zucchero ed il composto deve cuocere per circa 2 ore. Cottura ultimata, si invasa il composto subito nei barattoli di vetro poi (preferibile farlo di sera) si mettono a bagno maria e far bollire i barattoli solo 5 minuti spegnere il fuoco, lasciare riposare tutta la notte, alla mattina prendere i barattoli asciugarli etichettarli e conservarli per il tempo che volete voi in dispensa è lungo come lavoro ma è buonissima, la mia famiglia è di origine siciliana. un ciao a tutti

  • giuseppe - - Rispondi

    Buona!

Lascia una risposta