Cipolline sott’aceto

Cipolline sott’aceto

Sommario

Le Cipolline sott’aceto sono una conserva saporita e gustosa, e molto facile da realizzare. Si preparano con pochi e semplici passaggi e con pochissimi ingredienti. Si possono conservare per molti mesi in dispensa al riparo dalla luce e da fonti di calore dirette.

Tempo di preparazione:
40 minuti
Tempo di cottura:
7 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Cipolline 300 gr
  • Alloro q.b.
  • Aceto bianco 500 ml
  • Chiodi di garofano q.b.
  • Pepe nero in grani q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 290 kcal

Le Cipolline sott’aceto sono ideali da servire come aperitivo, in aggiunta ad una buona e fresca insalata di lattuga ma anche di cereali e legumi e soprattutto, sono perfette come antipasto da servire durante i giorni di festa e per abbellire la tavola degli eventi più belli come sfiziosi stuzzichini durante un buon aperitivo tra amici.

Nonostante le ricette più antiche suggeriscano un procedimento lungo e laborioso, la nostra proposta di oggi prevede davvero pochi e semplici passaggi che vi consentiranno di preparare delle deliziose cipolline, tenere e profumate da consumare in barattoli di vetro ben sterilizzati e sigillati e che possono essere anche confezionati e regalati come golosa e originale idea regalo. Gli ingredienti sono davvero pochi, saporiti e di facile reperibilità.

Si possono insaporire in tanti modi diversi in base ai vostri gusti: nella nostra versione abbiamo utilizzato del pepe nero, dei chiodi di garofano e delle foglie di alloro delicate e profumate. Una ricetta golosa, saporita e dal successo assicurato. Vediamo come preparare queste buonissime e profumate Cipolline sott’aceto nella nostra ricetta passo passo.


Leggi anche: Papaccelle sott’aceto

Procedimento delle Cipolline sott’aceto

  1. Per la preparazione di queste gustose cipolline sott’olio non servono molti ingredienti e neppure molti utensili. Dunque non è una ricetta elaborata che oltre a prendere molto tempo rischia di mettere sotto sopra la vostra cucina. Per prima cosa munitevi di una pentola dai bordi alti, che sia ampia e mettete a bollire dell’acqua con un pizzico di sale. Lavate con cura le cipolline e una volta che saranno ben pulite e non avranno più residui di raccolto, adagiatele nella pentola con l’acqua già a pieno bollore e lasciatele scottare per circa 5/6 minuti. Una volta trascorso il tempo di cottura, scolatele con l’aiuto di una schiumarola e sistematele su di un canovaccio pulito e lasciate asciugare completamente. Quando le cipolline saranno ben fredde abbiate cura di ripulirle per bene, privandole della parte esterna. Nel frattempo mettete a bollire in un’altra pentola mezzo litro di aceto di vino bianco. Unite anche il pepe nero in grani, i chiodi di garofano e le foglie di alloro messe per intero e, una volta che sarà arrivato a pieno bollore, aggiungete le cipolline e lasciatele in cottura per 5 minuti.
    Cipolline-sott-olio
  2. Procedete ad un’accurata ed attenta sterilizzazione dei vasetti sistemandoli in una pentola ricolma di acqua bollente e lasciateli bollire all’interno per almeno 10 minuti a fiamma viva. Una volta sterilizzati sistemateli capovolti su di un telo pulito. Riempite i vasetti con le cipolline e ricopritele con l’aceto di cottura quasi fino all’orlo. Abbiate cura di sterilizzare anche le capsule e sigillate per bene, sistemando i barattoli capovolti fino a completo raffreddamento. Consumate dopo 10 giorni dalla data di produzione.cipolline-sotto-aceto-01

Cipolline sott’aceto foto e immagini


Potrebbe interessarti: Melanzane sott’olio e sott’aceto

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica