Vino con la rucola

Autore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Vino con la rucola

Sommario

Ricetta, ingredienti e preparazione del vino a base di rucola, un digestivo aromatico preparato in casa più leggero del rucolino o liquore di rucola d'Ischia.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Quantità:
8

Ingredienti Ricetta

  • Rucola 50 gr
  • Vino bianco 1 litro
  • Semi di anice 50 gr
  • Semi di finocchietto 50 gr

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 220 kcal

Alla rucola, pianta aromatica dal profumo intenso e dal sapore leggermente piccante delle foglie, fin dall’antichità vengono riconosciute proprietà afrodisiache, stimolanti, depuranti e digestive tanto da trovare largo impiego in cucina e nella preparazione di bevande ad uso terapeutico.

Oggi vi proponiamo un’antica ricetta che sfrutta i principi attivi e le proprietà salutari delle foglie della rucola. Per la realizzazione di questo vino aromatico, infatti, vi occorrono le foglie fresche di rucola selvatica, la rucola diplotaxis tenuifolia facile da coltivare anche in vaso. Vediamo come preparare il Vino con la rucola nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento del Vino con la rucola

  1. Le foglie di rucola, raccolte in luoghi lontano da fonti di inquinamento, devono essere fresche, tenere, di un bel colore verde brillante, preferibilmente le più piccole (le foglie troppo grandi sono più amare). Lavate le foglie sotto il getto dell’acqua corrente, mettetele a sgrondare in un colino  poi asciugatele delicatamente con carta assorbente da cucina.
    Rucola
    Autore: VictoryRock / Pixabay

    Leggi anche Rucola coltivazione
  2. Prendete un barattolo con chiusura ermetica, ponete le foglie di rucola e le spezie. Copritele con il vino, tappate, agitate e lasciate a macerare per 15 giorni. Ricordatevi di agitare il barattolo almeno una volta al giorno per favorire l’infusione. Trascorso questo tempo filtrate il macerato o infuso con un colino a rete fittissima e, per ottenere un prodotto chiaro e limpido, filtratelo per almeno 2 volte.
    Jar
    Autore: ha11ok / Pixabay

  3. La seconda volta potete mettere una garza sull’imbuto. Imbottigliate, tappate e conservate il vino di rucola in un luogo fresco e buio. Servite dopo i pasti come digestivo oppure utilizzate il vino per insaporire piatti a base di carne come sostitutivo dell’aceto balsamico.

    Vino, Bianco
    Autore: stevepb / Pixabay

Informazioni utili sulla rucola

La rucola è una pianta aromatica erbacea dal sapore pungente e piccante ed è ricca di calcio, utile per rafforzare ossa, denti, unghie e capelli. E’ una buona fonte di fibre, ottima come rimedio contro la ritenzione idrica, per controllare il peso, per depurare e rinforzare il fegato e favorire l’espulsione dei gas intestinali.

E’ una pianta perenne facile da coltivare in vaso e direttamente a dimora anche nelle aiuole del giardino o nell’orto e non necessita di particolari cure. Anche se in inverno la pianta perde la parte aerea, nella primavera successiva produrrà nuove foglie dall’odore inconfondibile.

La rucola è molto versatile in cucina:  viene consumata cruda nelle insalate miste, per preparare il pesto; cotta è ottima con pomodorini e scaglie di parmigiano, oppure come ripieno di torte salate o frittate.

Vino, Bianco
Autore: kasjanf / Pixabay

Curiosità sulla rucola

Nell’isola di Ischia, con le foglie della rucola selvatica o ruchetta si prepara un liquore chiamato Rucolino famoso quanto il limoncello della costiera amalfitana. Il nome della rucola deriva da Eruca che significa letteralmente bruciare in riferimento alla sua azione contro il grasso superfluo.

Rucola
Autore: kaboompics / Pixabay

Vino con la rucola foto e immagini