Crema liquore al mandarino

Laura Bennet
  • Autore - Docente - Laurea in scienze biologiche
Crema liquore al mandarino

Sommario

Ricetta casalinga della crema al mandarinetto, una crema alcolica preparata con mandarini non trattati, ottima da consumare come digestivo a fine pasto, ideale per accompagnare dolci e dessert: ingredienti, dosi, procedimento con foto e video.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
5 minuti
Quantità:
10

Ingredienti Ricetta

  • Mandarini 10
  • Alcool a 95° 500 ml
  • Zucchero semolato 400 gr
  • Latte 300 ml
  • Vaniglia 1/2 baccello

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 290 kcal

Nella nostra proposta di oggi vi suggeriamo una preparazione facile e veloce per un liquore cremoso e denso, profumato e delicato perfetto per ogni occasione. Un liquore a base di agrumi, dal sapore molto delicato e la consistenza vellutata molto simile ad una crema. L’agrume che abbiamo scelto è il mandarino, noto per il suo sapore leggero e aromatico, molto raffinato ed elegante ed un profumo davvero unico e inconfondibile. Pochi gli ingredienti per preparare questo digestivo delicato e molto versatile, da gustare non solo a fine pasto ma che può essere utilizzato per altre preparazioni, soprattutto per arricchire e decorare dolci, creme, gelati e dessert al cucchiaio. Vediamo come preparare la Crema di liquore al mandarino nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento della Crema liquore al mandarino

  1. Per preparare questo delizioso e cremoso liquore procuratevi dei mandarini non trattati e possibilmente con con scorza abbastanza spessa. Lavate i mandarini, asciugateli e sbucciateli. Mettete le scorze di mandarini, senza filamenti o altre parti bianche, in un recipiente a chiusura ermetica insieme con lo zucchero e la vaniglia e lasciate macerare il tutto per 15 giorni. Di tanto in tanto agitate il barattolo.
    Mandarino
    Autore: Daria-Yakovleva / Pixabay

  2. Trascorso questo tempo fate sciogliere lo zucchero nel latte, facendolo bollire a fiamma bassa per 10 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Filtrate il macerato di mandarini, aggiungetevi lo sciroppo di latte, mescolate ben bene e poi imbottigliate. Conservate al fresco e consumare la crema al mandarinetto dopo almeno 2 mesi. La crema di liquore al mandarino è ottima servita fredda. Ottimo anche il mandarinetto e la marmellata di mandarini.
    Crema, Liquore
    Autore: RitaE / Pixabay

Crema liquore al mandarino: consigli e suggerimenti

Questa delicata preparazione alcolica a base di mandarini ben si presta per moltissime preparazioni. Non solo da essere gustata sola come fine pasto o momento di coccola durante la giornata, ma il suo aroma delicato ben si presta per la preparazione di dolci, ma soprattutto creme. Serve soprattutto per dare quel tocco di freschezza non solo alla preparazione di dolci da forno, basta aggiungerne due cucchiai, oppure per dare un sapore più ricco e intenso a creme o dolci al cucchiaio.

Mandarino
Autore: pixel2013 / Pixabay

Crema liquore al mandarino: conservazione

Questo liquore si conserva a temperatura ambiente quando ancora non è stato aperto. L’importante è tenerlo al riparo da luce e fonti di calore dirette. Una volta aperto si può conservare in frigorifero oppure in congelatore durante i mesi più caldi e può anche essere servito con ghiaccio per chi gradisce un gusto più fresco.

E’ un perfetto dopo pasto da servire con i dolci, grazie al suo gusto zuccheroso e invitante. La freschezza di questo agrume ne fa un ottimo digestivo, da consumare in tutte le stagioni dell’anno. In questa, i mandarini sono freschi e biologici, perfetti per questa ricetta.

Mandarino
Autore: kinkates / Pixabay

Crema liquore al mandarino foto e immagini