Marmellata di mandarini


Marmellata di mandarini

Sommario

Marmellata di mandarini o di clementine da gustare su fette biscottate, ottima per strudel e crostate alla frutta: ricetta, ingredienti, dosi, preparazione, calorie e foto.

Tempo di preparazione:
2 ore
Tempo di cottura:
30 minuti
Quantità:
2 kg

Ingredienti Ricetta

  • Mandarini 2 kg
  • Zucchero 400 gr
  • Mele 2

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 grammi
  • Calorie 440

Marmellata-mandarini


Preparazione della marmellata o confettura di mandarini

Per preparare questa deliziosa marmellata occorrono mandarini maturi al punto giusto preferibilmente freschi ed appena raccolti. Ve ne accorgete dalle foglie e dal peduncolo.

marmellata di mandarini

Lavate accuratamente i mandarini (o mandaranci) sotto il getto dell’acqua corrente e poi asciugateli con un canovaccio pulito.

mandarini

Tale operazione va fatta esclusivamente per l’igiene delle mani che non devono avere contatto con la polvere o eventuali residui anticrittogamici. tVERE

marmellata-mandarini-ricetta

Sbucciate i mandarini, tagliateli a rondelle, eliminate i filamenti bianchi e i semi.

Mandarini-pulizia

Pesate i mandarini al netto, versateli in una pentola d’acciaio, coprite con lo zucchero e e lasciate macerare per 2 ore.

mandarini-buccia

Nel frattempo sbollentate per circa 10 minuti, in acqua bollente, le bucce e poi scolatele.

Passate le bucce dei mandarini al setaccio ed unitele alla polpa di mandarini.

melo-pianta-mele

Cottura della marmellata

Aggiungete gli spicchi di mele con tutta la buccia e mescolate.

marmellata-mandarini

Mettete la pentola sul fuoco a fiamma bassa e fate cuocere fino a quando la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza facendo la prova del piatto freddo.

marmellata-consistenza

Se la marmellata non si rapprende subito fatela cuocere ancora per un po’.

A cottura ultimata eliminate le bucce di mele ed invasate la marmellata calda in vasetti sterilizzati.

Tappate i barattoli e poneteli per 10 minuti a testa in giù per creare il sottovuoto, poi girateli e lasciateli raffreddare

Marmellata-casalinga

Trascorso il tempo indicato capovolgete i vasetti di marmellata e lasciateli raffreddare.

Attaccate l’etichetta con la data e il tipo di marmellata e poi conservate i barattoli in un luogo fresco e buio per almeno 1 mese prima di consumarla.

Usi

La marmellata di mandarini è ottima a colazione sulle fette biscottate, ideale per farcire crepes, preparare dolci secchi, crostate e crostatine e davvero unica se abbinata a formaggi caprini, robiola e taleggio.

Crostatine-matmellata di mandarini

Consigli

Per invasare la marmellata di mandarini utilizzate dei barattoli di vetro da 250 ml. Sterilizzate i barattoli per 20 – 30 minuti nell’acqua in ebollizione e i tappi solo per 10 minuti prima di spegnere la fiamma. Lasciate raffreddare tappi e i barattoli immersi nell’acqua e poi fateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito fino al momento del loro riempimento.

barattoli-sterilizzazione-casalinga

Volendo potete preparare la confettura di mandarini mescolando in una ciotola fette di mandarini mandarini con e senza buccia, alternandoli a strati di zucchero. Coprire il contenitore con un tappo o un foglio di carta pellicola trasparente da cucina. Far macerare a temperatura ambiente per almeno 8 ore e poi procedere con la cottura.

Se vi piace una marmellata dal gusto più dolce usate le clementine e per un sapore più speziato aggiungete durante la cottura un pizzico di cannella.

Marmellata-mandarini-conservazione

Conservazione

Una volta aperta, la marmellata di mandarini, come la marmellata di arance o di altri agrumi, va consumata nel giro di  3-4 al massimo e proprio per questo motivo si consiglia di utilizzare barattoli di piccola capacità  per evitare un’apertura troppo prolungata.

mandarini-proprietà

Curiosità ed articoli utili sul mandarino

Galleria foto mandarini



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

    Lascia una risposta