Peperoni in agrodolce

Peperoni in agrodolce

Sommario

Come preparare i peperoni agrodolci con aceto e zucchero, come conservarli per poterli consumare durante l'inverno come contorno, torte rustiche; ricetta, ingredienti e dosi.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
10 minuti
Quantità:
3 kg

Ingredienti Ricetta

  • Peperoni 3 kg
  • Aceto bianco 1 l
  • Acqua 1l
  • Zucchero 250 g
  • Sale fino 100 g

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100g
  • Calorie 22 Calorie
  • Grassi 0,3 g
  • Carboidrati 5 g
  • Proteine 1 g

peperoni

Preparazione dei peperoni agrodolci

I peperoni in agrodolce si preparano in poco tempo e si gustano tutto l’anno come antipasto contorno a piatti di carne e pesce come il baccalà.  La ricetta è antica ma la conserva è deliziosa.

Per la preparazione di questa ricetta vi occorrono dei peperoni rossi, gialli e verdi, sodi, carnosi e sani, privi di ammaccature o parti mollicce e preferibilmente provenienti da agricoltura biologica.

Peperoni-foto

Lavate i peperoni sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare i residui di polvere e di antiparassitari o anticrittogamici.

Asciugate i peperoni ben bene con un canovaccio pulito.


Leggi anche: Caponata di melanzane agrodolce

Divideteli a metà.

peperoni-rossi

Eliminate i filamenti bianchi, i semi, il torsolo ed eventuali parti macchiate o mollicce.

Riducete i peperoni a filetti o falde.

peperoni

Disponete i peperoni affettati su un canovaccio pulito e lasciateli asciugare all’aria per qualche ora.

Prendete una pentola di acciaio, versatevi il vino, l’aceto, lo zucchero, il sale. Mescolate il tutto e poi mettete sul fuoco moderato e portate ad ebollizione.

Peperoni-filetti

Quando il miscuglio inizierà a bollire calatevi i peperoni.

Mescolate ben bene e lasciate cuocere per 5 minuti calcolando il tempo dalla ripresa del bollore.

 Conservazione dei peperoni in agrodolce

Versate i peperoni in un colapasta e conservate il liquido di cottura in un recipiente.

barattoli-sterilizzazione-casalinga


Potrebbe interessarti: Insalata di peperoni arrostiti

Nel frattempo sterilizzate i barattoli e i tappi facendoli bollire coperti d’acqua per almeno 10 minuti.

Trascorso il tempo indicato spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i barattoli direttamente nell’acqua, poi metteteli ad asciugare capovolti su un canovaccio pulito.

Peperoni-agrodolci

Riempite i barattoli con i peperoni facendo attenzione ai vuoti d’aria. 

Peperoni-agrodolci-foto


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Copriteli con il loro liquido di cottura fino a 1 cm dal bordo e fate fuoriuscire l’aria intrappolata.

Lasciate riposare per 10 minuti quindi rabboccate i barattoli con altro liquido. I peperoni dovranno essere completamente coperti.

Peperoni-agrodolci-conservazione

Chiudete i barattoli stringendo accuratamente i tappi e procedete, secondo le linee guida del Ministero della salute, alla pastorizzazione, ovvero la bollitura dei vasetti e controllate sempre che si sia creato il sottovuoto: premendo al centro del tappo, non dovrete sentire il “click-clack”.

sterilizzazione-casalinga

Avvolgete i barattoli in un canovaccio pulito; metteteli in una pentola e copriteli con l’acqua. Accendete il fuoco, mantenete la fiamma molto bassa e, da quando l’acqua comincia a sobbollire per 30 minuti.

Lasciate raffreddare i barattoli direttamente nell’acqua. Quando saranno freddi estraeteli dall’acqua, asciugateli, mettete l’etichetta con la data e conservate in dispensa i vostri ottimi peperoni in agrodolce.

Conservazione

Conservate i peperoni in agrodolce in dispensa, in luogo fresco e asciutto al riparo da fonti di luce e calore.

Consigli

Potete consumare almeno dopo 2-3 settimane dalla preparazione, da soli in insalata, cotti in padella con capperi e olive, come contorno, oppure per condire lo spezzatino e le costatelle di maiale.

Quando li consumate assicuratevi che siano croccanti e non mollicci. Una volta aperti, consumateli nel giro di pochissimi giorni, 3-4 al massimo.

Utilizzate vasetti piccoli da 250 g per evitare un’apertura troppo prolungata.

Per evitare che i peperoni affiorino dal liquido, inserite in ogni barattolo un distanziatore in plastica specifico per alimenti.

Per la ricetta potete utilizzare anche le papaccelle.

Potete sostituire l’aceto di vino con l’aceto di mele.

Se questi ortaggi sono tra vostri preferiti provate anche a conservarli secondo la ricetta  qui riportata: peperoni sott’olio.

Galleria foto peperoni

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica