Semina dei fagioli


Quando e come seminare i fagioli? Quando seminare in semenzaio e quando seminare in pieno campo secondo il calendario lunare? Come deve essere il terreno di semina ? A quale profondità interrare i semi e a quale distanza?  Quali sono le consociazioni giuste e quali quelle da evitare?  Cosa fare dopo la germinazione dei semi e come consumarli per evitare avvelenamenti da fasina?

Fagiolo-pianta

Il fagiolo è una leguminosa coltivata in tutta la Penisola Italiana da nord a sud nelle varietà più disparate: dai famosi cannellini ai buonissimi borlotti, dai fagiolini a quelli rampicanti.

fagioli-foto


Terreno di semina dei fagioli

Il terreno adatto alla semina dei fagioli deve essere ben lavorato, soffice e ben drenato per evitare il ristagno idrico possa causare il marciume delle radici e del colletto delle piantine.

Terreno-lavori

Pur adattandosi al comune terreno, né troppo sabbioso né troppo argilloso, i fagioli da sgusciare o da mangiare, nani o rampicanti per poter germogliare vigorosi e fruttuosi richiedono terreni a medio impasto preferibilmente a pH neutro.

fagioli-pianta

Quando seminare i fagioli?

La semina dei fagioli nelle zone temperate può essere effettuata già alla fine dell’inverno mentre nelle zone a clima più freddo il periodo migliore è la primavera preferibilmente verso la metà di maggio, quando il pericolo delle gelate mattutine e scongiurato.

calendario-lunare

Calendario lunare della semina dei fagioli

Il calendario lunare indica come momento più adatto alla semina del fagiolo il secondo ed il terzo giorno dopo il primo quarto lunare.

Dove seminare i fagioli

Le piante di fagioli come le altre leguminose o Fabacee sono piante che arricchiscono il terreno di azoto grazie ai batteri azoto-fissatori che vivono negli opercoli situati sulle loro radici. Pertanto di norma vanno i fagioli vanno seminati nei terreni in cui successivamente si coltivano, come suggerito dalla rotazione delle colture, le piante ortive avide di azoto come le solanacee quali patate  pomodori, peperoni, melanzane ecc. Per evitare infezioni virali, batteriche o la trasmissione di  malattie fungine come il mal bianco,  i fagioli non vanno mai seminati nel terreno in cui è avvenuta la semina dei piselli dei cetrioli, delle zucche, delle zucchine, dell’aglio e delle cipolle.

Semina-cassette

Semina dei fagioli in semenzaio

La semina si può effettuare sia in semenzaio in coltura protetta o in pieno campo, ovvero direttamente nell’orto. Nel primo caso a febbraio, marzo si metteranno i fagioli in vasetti profondi o anche in lunghi cilindri di cartone biodegradabili, riempiti con del terriccio universale da semina, ad una profondità che può variare da un minimo di 3,5 cm ad un massimo di 5 cm.

Fagioli-semina

Il fagiolo impiega dai 4 ai 15 giorni a nascere. Quando la piantina avrà raggiunto gli 8 cm sarà pronta per essere trapiantata nell’orto, normalmente in tarda primavera o ad inizio estate.

fagioli-semina-dimora

Semina dei fagioli in pieno campo o a dimora in piena terra

La semina in pieno campo dei fagioli si effettua tra marzo – aprile, quando la temperatura del terreno si aggira intorno ai 15°.

fagioli-cannellini

Profondità di semina

I fagioli nani vanno messi alla profondità di 3,5 – 5  cm e a distanza di 5 – 10 cm gli uni dagli altri sulla fila e a 50 – 60 cm tra le file.

semina-fagioli

Per le varietà rampicanti le file devono essere, invece, distanti tra loro 80 cm e 50 cm sulla fila, naturalmente dopo avere prima sistemato i sostegni.

Irrigazione

Dopo la semina dei fagioli per favorire la germinazione bisogna mantenere il terreno umido in quanto è noto che queste leguminose  richiedono molta acqua. Il periodo in cui l’apporto idrico deve essere costante ed abbondante va dall’inizio della fioritura fino al momento in cui i baccelli iniziano a ingrossarsi. Il metodo migliore per irrigare le piante di fagiolo senza arrecare danni alle foglie e ai fiori è mediante lo scorrimento dell’acqua all’interno dei solchi ovvero ai piedi.

semina-borlotti

Cure

Dopo la semina dei fagioli mantenere il terreno umido e procedere alle successive innaffiature solo se il terreno è asciutto. Periodicamente liberare le piantine dalle erbe infestanti effettuando sarchiature e rincalzature del terreno; le sarchiature, vanno praticate mediamente ogni 15 giorni dal momento in cui le piantine dei fagioli spuntano dal terreno per evitare che vengano soffocate ed impoverite dei nutrienti indispensabili alla loro crescita. La rincalzature invece dovranno essere eseguite quando le piante avranno raggiunto un’altezza di circa 15 cm al fine di far irrobustire gli steli portanti fiori e frutti. Per evitare infezioni virali, batteriche o la trasmissione di  malattie fungine è bene seminare i fagioli lontano da fagiolo non dovrebbe invece seguire la semina di cetrioli, piselli o zucche perché c’è il rischio concreto di trasmissione di batteriosi.

Fagiolo-pianta

Consiglio per le consociazioni

Per ottenere piante sane e vigorose di fagioli si consiglia di coltivarle nell’orto vicino ad alcuni ortaggi che ne aumentano la velocità dello sviluppo, le dimensioni e la qualità dei frutti come bietola, cavoli, cetrioli, lattuga, insalate da taglio, rabarbaro, rape, ravanelli, sedano e rape. Inoltre per tenere lontano gli afidi egli insetti, per migliorarne il sapore sono utili le consociazioni con alcuni tipi di erbe aromatiche come rosmarino, santoreggia, levistico officinalis ed alcune piante ornamentali come le tagete e la petunia.

Informazioni utili sul fagiolo

I fagioli sono i vegetali più ricchi di fibre, di proteine, di vitamine A, B, C, e E, contengono inoltre sali minerali e oligominerali, come potassio, ferro, calcio, zinco e fosforo. Come gli altri legumi, i fagioli sono ricchi di lecitina, un fosfolipide che favorisce l’emulsione dei grassi, ne evita l’accumulo nel sangue e riduce naturalmente il livello di colesterolo. Il consumo frequente di questo legume dal sapore unico aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e a combattere l’obesità.

Calorie dei fagioli

Le calorie dei fagioli variano a seconda della varietà e allo stato, in generale i fagioli freschi apportano circa 105 calorie ogni 100 grammi, i fagioli cotti hanno 102 calorie ogni 100 grammi, mentre per i fagioli secchi si calcolano 330 calorie ogni 100 grammi.

Fagioli-secchi

Avvertenze: i semi di fagiolo crudi e anche i frutti acerbi contengono fasina, una proteina velenosa che viene distrutta solo con la cottura e pertanto vanno conservati lontano dalla portata dei bambini.

Curiosità

Il fagiolo presso gli Antichi era il simbolo dell’immortalità per la sua elevata capacità a rigenerarsi non appena viene immerso nell’acqua.

Galleria foto semina dei fagioli

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta