Ginestra di Spagna – Spartium junceum

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Spartium-Ginestra di Spagna

Lo Spartium conosciuto anche come ginestra di Spagna è un arbusto sempreverde perfetto per creare siepi miste e macchie di colore in tutti i tipi di giardini compresi quelli costieri.

Caratteristiche generali dello Spartium junceum

Lo Spartium junceum è una pianta vigorosa caduca della famiglia delle fabaceae (Leguminose) originaria dell’area mediterranea, diffusa allo stato rustico nel sud dell’Europa, Nord Africa e Medio Oriente fino a 600 metri di quota.

La pianta, come le altre leguminose, è dotata di una robusta e profonda radice fibrosa azotofissatrice. In pieno vigore vegetativo raggiunge i 2-3 metri di altezza e presenta un portamento eretto, tondeggiante, con chioma molto ramificata composta da fusti verdi cilindrici, eretti, ramosissimi e molto flessibili, detti vermene.

Spartium-fiori

Le foglie sono sessili, piccole, lanceolate o lineari, glabre, brevemente picciolate. Sono rade e distanziate sul caule, con margine intero, glabre e di colore verde scuro, sericee nella pagina inferiore. Generalmente cadono nel periodo della fioritura lasciando i fusti completamente spogli.

Leggi anche Ginestra

I frutti, tipici delle leguminose, sono baccelli pubescenti falciformi e compressi che, a maturazione, si aprono lasciando cadre al suolo i numerosi semi fertili.

Ginestra di Spagna – Spartium-fiori

I fiori, gradevolmente profumati, sono ermafroditi e riuniti in racemi terminali lassi, portati dai rami dell’anno. Hanno la corolla papilionacea, di colore giallo vivo, composta 5 petali con il vessillo grande, i due laterali liberi e i due basali a formare la carena. Nel centro sporgono 10 stami di cui uno libero e 9 saldati tra loro. I fiori sono molto apprezzati da api e altri insetti. L’impollinazione è entomogama.

I semi, 5-15 per baccello, sono piatti, neri, rivestiti da un tegumento molto duro e solitamente maturano da agosto a settembre.

Fioritura

Lo Spartium fiorisce dalla tarda primavera fino all’inizio dell’estate, generalmente da maggio a luglio.

Spartium junceum

Coltivazione dello Spartium

Esposizione

E’ una pianta che anche se si sviluppa bene alla penombra per produrre un’abondante fioritura predilige l’esposizione al pieno sole per molte ore della giornata. Non teme il freddo e i venti salmastri delle zone marine.

Terreno

Non ha particolari esigenze infatti crece senza problemi in qualunque tipo di terreno profonod anche povero e sassoso purchè ben drenato poichè soffre molto i ristagni idrici.

Annaffiature

Lo Spartium ben acclimatato è una pianta che si accontenta delle piogge quindi va innaffiata sporadicamente solo nei periodi di prolungata siccità mentre quello ancora giovane e messo a dimora da poco tempo necessita di regolari apporti di acqua durante il periodo vegetativo.

Concimazione

Lo Spartium giovane va concimato da aprile a settembre con un fertilizzante specifico per piante da fiore a basso tenore di azoto (N). All’esemplare ben sviluppato basta fornire, una volta all’anno, un concime organico o minerale a lento rilascio.

Ginestra-pianta

Spartium – Ginestra di Spagna: coltivazione in vaso

Questa splendida pianta apprezzata per la resistenza alle avversità e la sua straordinaria fioritura può essere coltivata anche in un vaso abbastanza profondo da ospitare in modo adeguato le sue robuste e folte radici. Sul fondo del vaso va posto prima uno strato di ghiaia o argilla espansa e poi terriccio mescolato a compost organico.

Rinvaso

Il rinvaso va fatto una volta l’anno, alla fine dell’inverno.

Ginestra-vaso

Moltiplicazione dello Spartium

La pianta si riproduce per seme e per via agamica nuovi esemplari si possono ottenere per talea.

Semina

La semina va fa fatta in primavera dopo aver fatto ammollare i semi in acqua per 2 giorni o per 20 minuti in acido solforico oppure in acqua bollente. Tale operazione serve a rompere il durissimo tegumento che avvolge i semi e favorire la loro germinabilità.

I semi si interrano in un semenzaio contenente un substrato sciolto e ricco di sostanza organica che va mantenuto umido fino ad avvenuta germinazione.

Quando le piantine sono cresciute e facili da maneggiare si rinvasano singolarmente in vasi e si allevano in essi fino alla messa a dimora definitiva, verso ottobre.

Propagazione per talea

A fine febbraio o in agosto, utilizzando cesoie ben affilate e disinfettate, si prelevano talee legnose o semilegnose dai rami di 1 anno e si mettono a radicare in una composta di sabbia e torba in parti uguali tenuta costantemente umida fino alla comparsa di nuove foglie apicali o di getti laterali. In autunno le talee che hanno radicato potranno essere poste a dimora.

Impianto o messa a dimora

Le piante di Spartium si mettono a dimora nel mese di ottobre, in buche ben lavorate aventi dimensioni leggermente più grandi del pan di terra che avvolge le radici. Dpo l’impianto si bagna il terreno abbondantemente e successivamente al bisogno solo quando è asciutto del tutto.

Potatura

Gli esemplari adulti di Spartium si potano a fine estate per favorire la produzione di nuovi getti e per dare armonia di forma all’arbusto, si accorciano i rami più lunghi e disordinati. In primavera si recidono i fusti secchi e quelli danneggiati dal freddo e dal carico della neve. Le piante giovani invece non vanno potate per almeno 3- 5 anni.

Parassiti e malattie dello Spartium – Ginestra di Spagna

Lo Spartium junceum è una pianta rustica che viene attaccata dagli afidi solo se il clima è eccessivamente umido. Soffre però il marciume delle radici, una malattia fungina che insorge quando nel terreno o nel sottovaso ristagna l’acqua.

Cure e trattamenti

Lo Spartium non ama le erbe infestanti, quindi è consigliabile estirparle man mano che le crescono intorno. Per contrastare il marciume delle radici è sufficiente evitare il ristagno dell’acqua nel terreno di coltivazione. In caso di presenza di afidi la pianta va trattata con antiparassitari specifici a base di piretro.

Usi

La Spartium junceum viene coltivato come ornamentale da fiore nei parchi e nei giardini privati per realizzare siepi miste e macchie di colore nei paesaggi brulli e, nel contempo, emanano fragranze profumate particolarmente intense nell’ambiente circostante.. E’ la pianta ideale per i giardini costieri in quanto non teme l’aria salmastra e grazie alle sue radici profonde e robuste è perfetta per consolidare terreni e pendii franosi.

I fiori della pianta vengono utilizzati per la produzione di un ottimo e fragrante profumo mentre le vermene, ovvero i ramoscelli flessibili, vengono impiegati per l’estrazione di una fibra tessile, utilizzata per corredi delle spose e

La pianta di Spartium viene utilizzata anche in farmacologia per le sue proprietà lassative, diuretiche e narcotiche.

Tossicità

Tutte le parti dello Spartium, specialmente i semi, contengono un alto contenuto in sparteina ossia un alcaloide che per ingestione provoca intossicazione, salivazione eccessiva, sudorazione e nausea.

Nome inglese

In Inghilterra lo Spartium viene chiamato  Spanish broom, che significa scopa spagnola.

Curiosità

Il nome del genere Spartium allude all’utilizzo di suoi fusti flessibili che anticamente venivano impiegati per la produzione di fibre, corde, stuoie e anche una pasta cellulosa resistente e flessibile.

Negli Stati Uniti questa splendida pianta è considerata invasiva per l’elevata capacità di germinazione dei suoi semi.

Galleria foto Ginestra