Cassata Siciliana

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Ermelinda Gallo
  • Autore - Laurea in Giurisprudenza
Cassata Siciliana

Sommario

La ricetta e la preparazione della cassata siciliana, il tipico dolce della cucina siciliana a base di pan di Spagna, ricotta, cioccolato fondente, pasta di mandorle e crema di pistacchi: ingredienti, dosi, procedimento e calorie.

Tempo di preparazione:
40 minuti
Tempo di cottura:
30 minuti
Quantità:
8 persone

Video

Ingredienti Ricetta

  • Pan di spagna 1
  • Ricotta fresca 600 gr
  • Zucchero a velo 300 gr
  • Frutta candita 50 gr
  • Cioccolato fondente 200 gr.
  • Vaniglia qb
  • Strega o altro liquore qb
  • Crema di pistacchi 25 gr
  • Pasta di mandorle 200 gr
  • Zucchero semolato 200 gr

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 150 g
  • Calorie 580
  • Grassi 27 g
  • Carboidrati 79 g
  • Proteine 9 g

La regina della pasticceria siciliana, un dolce conosciuto, e amato, in tutto il mondo, non solo sulla sua isola d’origine. Siamo parlando della Cassata, una torta ricca e profumata, preparata con ricotta freschissima, gocce di cioccolato, un bel pan di Spagna fatto secondo la ricetta tradizionale e guarnita con pasta reale e deliziosa frutta candita. Potrebbe sembrare una ricetta impegnativa: di sicuro il risultato sarà un dessert perfetto per i giorni di festa, per concludere in bellezza un pranzo o una cena fra amici. Di seguito, elencheremo i passaggi necessari per preparare la vostra Cassata siciliana: chissà se vi riuscirà bene come quelle dei pasticcieri palermitani! Ecco la ricetta spiegata passo per passo.

Preparazione della Cassata siciliana

  1. Per prima cosa, dovrete preparare il Pan di Spagna: ecco il link dove troverete la ricetta dettagliata. Potete anche prepararlo con un giorno o qualche ora di anticipo, per semplificare il lavoro.
    Cassata Siciliana
    Photo by Roberto De Ficis- Shutterstock

  2. Adesso occupiamoci della preparazione del ripieno della Cassata. Mettete la ricotta in un colino e fatela sgocciolare; è preferibile acquistarla il giorno prima e metterla in frigo.
    Preparate il ripieno mescolando la ricotta fresca setacciata, lo zucchero, il liquore strega, il cioccolato a pezzetti e un pizzico di vaniglia.
    Cassata Siciliana
    Photo by Massimiliano Pieraccini- Shutterstock

  3. Stendete una sfoglia di pasta di mandorle della stessa grandezza del ruoto su una busta per alimenti e coprite con essa il fondo e i bordi. Spennellate la sfoglia con crema di pistacchi diluita con un pochino di acqua. Tagliate il pan di Spagna in due dischi e ponetene uno nel ruoto. Bagnatelo con uno sciroppo ottenuto con zucchero, acqua e Strega. Aggiungete il ripieno e livellatelo ben bene. Chiudete la cassata con l’altro disco di pan di Spagna (dopo averlo bagnato con lo sciroppo).  Chiudete la cassata con la busta, mettetela in frigorifero per 1 giorno. Trascorso questo tempo capovolgete la cassata su un piatto da portata ed eliminate la busta.
    Cassata Siciliana
    Photo by Matteo Gabrielli- Shutterstock

  4. E’ arrivato il momento di occuparsi della glassa per laccare la vostra Cassata siciliana. Preparatela mescolando 200 grammi di  zucchero a velo con un poco di acqua e un pizzico di vaniglia. Fate sciogliere sul fuoco per qualche minuto senza farlo bollire. Lasciate intiepidire e poi glassate la superficie e i bordi con la glassa di zucchero a velo tiepida e fate asciugare. Guarnite la cassata con frutta candita, ciliegine , scorze d’arancia o limone, ma anche mandorle o scagliette di cioccolato fondente.

    Cassata Siciliana
    Photo by Simona Flamigni- Shutterstock

Curiosità

Cassata Siciliana
Photo by lauro 55- Shutterstock

La Cassata siciliana viene realizzata utilizzando ingredienti tipici del territorio siciliano. Seppure le prime notizie certe sulla sua preparazione risalgono al XIV secolo, alcune versioni antecedenti avevano preparazioni simili e piccole varianti, come la frolla al posto della Pasta reale, inventata dalle monache del Convento della Martorana a Palermo in epoca normanna. Il cioccolato venne introdotto nella preparazione solo successivamente, dagli Spagnoli.

Esistono diverse varianti della cassata, a seconda della provincia siciliana in cui viene realizzata: versioni più o meno guarnite, tipologia di frutta candita utilizzata, aggiunta di pistacchi e cannella al ripieno ecc.

Cassata siciliana: foto e immagini