Tunbergia – Susanna dagli occhi neri coltivazione


thunbergia-alata


La Thunbergia alata, tunbergia chiamata anche Susanna dagli occhi neri, è una pianta rampicante dal design decorativo coltivata in vaso o in piena terra per la sua prolungata e copiosa fioritura estiva.

Thunbergia coltivazione


Caratteristiche generali della Tunbergia

Il genere Thunbergia comprende diverse piante ornamentali sempreverdi provenienti dall’Asia, dall’America meridionale e dall’Africa meridionale, tutte appartenenti alla famiglia delle Acantacee.

Tra le diverse specie la più coltivata è la Tunbergia alata, una pianta rampicante caratterizzata da lunghi steli legnosi, foglie semplici ed opposte di colore verde chiaro per lo più a forma di cuore.

Thunbergia-bianca


Leggi anche: Moltiplicazione della Thunbergia alata

fiori, molto grandi e decorativi, hanno la corolla composta da cinque petali di colore giallo-oro che fanno da corona a un vistoso bottone centrale di colore rosso mattone.

Ai fiori seguono frutti globosi contenenti diversi semi.

Thunbergia-pianta-rampicante

Fioritura: la tunbergia fiorisce per tutta l’estate. Nelle zone a clima temperato i fiori sbocciano fino a ottobre inoltrato.

tunbergia-fiori

Coltivazione della Tunbergia – Susanna occhi neri

Esposizione: la thunbergia predilige luoghi semi-ombreggiati con temperature intorno ai 21-24°C.

Terreno: predilige terreni soffici, umidi, fertili e ben drenati.

Annaffiature: regolari nel periodo vegetativo e per tutto il periodo della fioritura. Scarse nel periodo autunno-inverno.

Concime

Concimazione: concimare la pianta, ogni 15-20 giorni, con fertilizzante liquido specifico per piante da fiore, mescolato all’acqua delle annaffiature oppure somministrare del concime granulare a lento rilascio ogni 2 mesi.

Thunbergia-alata-Susanna-occhi-neri


Potrebbe interessarti: Thunbergia grandiflora – rampicante estiva

Moltiplicazione della Thunbergia

La tunbergia alata come la thunbergia grandiflora si moltiplica per semina alla fine dell’inverno o mediante talea in primavera.

Per favorire la radicazione trattare le talee con un ormone radicante.

Dopo la radicazione, le piantine vanno allevate singolarmente in contenitori dal diametro di 10 cm.

rinvaso

Impianto e rinvaso della Tunbergia

L’impianto della tunbergia alata si effettua in primavera. Il rinvaso si effettua ogni anno. In primavera rinvasare la pianta in un vaso di qualche cm più grande fino ad un massimo di 20 cm di diametro. Dopo di che ogni anno sostituire i primi 2-5 cm di terreno con del terriccio nuovo, preferibilmente di tipo universale. Al momento del rinvaso è opportuno sostituire anche il vecchio tutore.

tunbergia-rinvaso

Potatura della Tunbergia

La thunbergia non necessita di una vera e propria potatura. Nelle piante adulte, generalmente, si potano i rami vecchi e troppo lunghi. Sulle piante giovani invece si eseguono cimature apicali per favorire l’incespimento basale mediante l’emissione di  nuovi getti.

thunbergia-grandiflora

Malattie e parassiti

La thunbergia teme l’attacco degli afidi e del ragnetto rosso. Il ristagno idrico predispone la pianta al marciume radicale.

Cure

Trattamenti con prodotti sistemici a largo spettro solo se necessari. Ricovero invernale per le piante allevate in vaso. Eliminazione dei fiori appassiti.

Galleria foto Thunbergia

LauraB

Commenti: Vedi tutto

  • Mauro Sartore - -

    la Thunbergia Alata sopravvive d’inverno all’aperto nella Pianura Padana ?

Comments are closed.