Patata coltivazione

Quali sono le cose da sapere per coltivare la patata nell’orto? Come e quando si raccolgono le patate? Consigli, varietà, guida, coltivazione e cure

patate-coltivazione

La patata, Solanum tuberosum, è una pianta solonacea originaria dell’America tropicale ed è una delle celebrità dell’orto.

coltivazione-patata

Caratteristiche delle patate

La patata è una pianta annuale con radici fascicolate le quali ingrossandosi formano tuberi a sviluppo ipogeo.

La parte aerea è erbacea con fogliame fitto di colore verde.

patate-fioritura


Leggi anche: Solanum Rantonettii coltivazione del Rantonetto

I fiori sono minuti con petali bianchi e gialli al centro.

piante-patate

Varietà di patate

Le patate si distinguono per la forma che può essere tonda o oblunga, per la consistenza della pasta bianca o gialla, per il tipo di buccia che si presenta liscia o ruvida, per la maturazione precoce e tardiva che varia in relazione al clima e al periodo di semina.

maschera-rughe-patata

Coltivazione delle patate

  • Clima: la patata è una pianta orticola che preferisce il clima temperato.
  • Terreno: il terreno, ben lavorato, deve essere poco calcareo ricco di potassio, di fosforo e a pH acido.
  • Irrigazione: annaffiature regolari durante i periodi di prolungata siccità, durante le fasi della stolonizzazione e della la formazione dei tuberi. Durante l’ingrossamento dei tuberi il terreno deve essere mantenuto umido.
  • Concimazione: somministrare concimi ricchi in potassio, fosforo e azoto. Il potassio migliora la qualità dei tuberi e va somministrato soprattutto durante le prime fasi si crescita della patata.

patate

Moltiplicazione delle patate

La patata si moltiplica per semina di parti di tubero.


Potrebbe interessarti: Solanum mammosum – Pianta dei capezzoli

La semina della patata, mediante semi selezionati e grandi va fatta tra marzo e aprile in terreno ben lavorato e ben concimato.

La distanza della semina è di circa 80 cm tra le file e 40- 50 sulla fila. La profondità di semina è di circa 10 cm. Guida alla semina delle patate

raccolta-patate

Raccolta delle patate

La raccolta delle patate va fatta a completo ingiallimento delle foglie, in base alla varietà nei mesi di maggio, giugno, luglio, agosto e può essere fatta con la forca o con piccole macchine scavatrici.

Le patate portate a giorno vanno ricoperte di terra e paglia.

Video come scavare e raccogliere le patate


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

pianta-patata

Conservazione delle patate

Dopo la raccolta le patate vanno conservate al buio in quanto la luce fa germogliare gli occhi e stimola la formazione della solanina, una sostanza velenosa.

Evitare assolutamente la conservazione in frigo se non quando già cotte, perchè diventano tossiche per l’uomo: Come conservare in modo corretto le patate e cose da non fare.

dorifora

Malattie e Parassiti delle patate

La patata teme le larve della dorifora che si cibano delle sue foglie; la tignola che scava buchi nelle foglie e nei tuberi

– l’alternariosi un fungo che macchia i tuberi

peronospora-phytophthora-ingestans-patata

– la peronospora che distrugge tutto il raccolto formando delle macchie oleose sulle foglie e sui tuberi.

peronospora-patata

Cure delle patate

Liberazione dalle erbe infestanti, frequenti rincalzature, abbondanti innaffiature prima della maturazione, trattamenti a base di polvere di piretro, prodotti chimici ed esche per il grillotalpa che agisce di notte.

tipi-di-patate

Cose da sapere sulla patata

La patata è un alimento abbastanza calorico con 80 – 110 Calorie per 100 grammi in base alla varietà, ma è comunque adatto per chi segue diete dimagranti. Inoltre ha molte proprietà della patata.

patate-coltivazione

Le patate sono velenose?

Le patate verdi sono tossiche per la presenta di solanina che si evidenzia proprio con quel colore.

Inoltre mai conservare le patate crude in frigorifero dove il freddo trasforma gli amidi in zuccheri che con la cottura producono acrilammide o propenammide, ammide dell’acido acrilico,  una sostanza genotossica e cancerogena, ossia può indurre mutazioni genetiche e tumori nell’uomo come evidenziano degli studi della Foods Standards Agency. Inoltre l’Efsa, Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare ha stilato un rapporto con le dosi accettabili di acrillammide, ossia 1 microgrammo al giorno, un valore veramente basso. Altri alimenti che hanno questo gas sono il caffè, ancora peggio le alternative quali orzo e cicoria, ed il pane: il tipico odore di pane appena sformato è dato anche dalla presenza di acrillammide.

Le patate crude non sono tossiche se non nel caso di patate verdi o con germogli che andrebbero usate per la coltivazione, ma sono comunque altamente indigeste.

Ricette con le patate da provare

Pizza di patate o Gateau

Patate viola in padella

Salsiccia e patate al forno

Galleria foto sulla patata

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica