Osmanto coltivazione

Laura Bennet
  • Autore - Laurea in scienze biologiche

fiori-osmanto

L’osmanto, nome botanico Osmanthus, è un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Oleaceae coltivato in vaso e in giardino a scopo ornamentale.

Osmanto-fiori-foglie

Caratteristiche generali dell’Osmanto – Osmanthus

L’Osmanto è un arbusto perenne sempreverde di provenienza asiatica molto apprezzato per la ricchezza del fogliame lucido e coriaceo.

La pianta, allevata come arbusto o anche come albero di piccola taglia, è dotata di un robusto apparato radicale che genera numerosi rami legnosi ricoperti da una sottile corteccia di colore grigiastro e da un folto fogliame sempreverde molto decorativo.

Le foglie hanno forma ellittica-lanceolata con pagina intera e bordo dentellato. Sono sessili, opposte, coriacee, di colore verde scuro e gradevolmente profumate.

Osmanthus-osmanto

I fiori, bianco – crema, riuniti in corimbi ascellari terminali, sono piccoli e delicatamente profumati ed attirano le api e le farfalle.

frutti-osmanto-osmanthus

I frutti sono bacche ovoidali carnose di colore bluastro che compaiono subito dopo la fioritura, persistono a lungo sui rami, sono molto decorative e fonte di cibo per gli uccelli durante l’inverno.

Il seme è un nocciolo rivestito da un tegumento duro.

Fioritura

L’osmanto fiorisce generalmente in autunno.

arbusto-osmanthus-fragrans

Coltivazione Osmanto

Esposizione

L’osmanto è una pianta che  ama i luoghi soleggiati e riparati dai venti gelidi. Non teme il freddo e tollera senza problemi le temperature minime molto rigide,  fino a –15°C, soffre però le gelate prolungate.

Terreno

Cresce ben in qualunque tipo di terreno ben drenato anche se predilige quello umido, ricco di sostanza organica e leggermente acido.

Annaffiature

L’osmanto coltivato in piena terra , già acclimatato, si accontenta delle piogge  quindi va annaffiato ogni 2-3 settimane nei periodi siccitosi, in estate, e solo quando il terreno è completamente asciutto. L’esemplare giovane e messo a dimora da poco tempo va irrigato regolarmente ma con moderazione per almeno un anno.

Concime-granulare

Concimazione

Per favorire la crescita, la nuova vegetazione fogliare e la fioritura somministrare in primavera, una  volta al mese, un concime liquido completo ricco in azoto e potassio e pacciamare la base con radici di torba. Ad inizio inverno distribuire attorno alla piante del concime organico granulare a lento rilascio specifico per piante verdi.

Osmanthus_heterophyllus

Moltiplicazione dell’ Osmanto

L’Osmanthus si riproduce per talea semilegnosa.

Le talee prelevate nel mese di luglio con cesoie affilate e disinfettate vanno messe a radicare in terriccio misto a sabbia, mantenuto costantemente umido A radicazione avvenuta le nuove piantine vanno allevate in vaso per almeno 2 – 3 anni prima di metterle a dimora.

Impianto o messa a dimora

La messa a dimora delle piante di osmanto viene generalmente effettuata in primavera nelle regioni con clima più rigido e in autunno in quelle in cui il clima invernali è particolarmente mite.

In entrambi i casi, le piante vanno poste in buche ben drenate sul fondo con sabbia e ghiaia, profonde e larghe il doppio del pane di terra, distanti le une dalle altre almeno 1 metro. Dopo l’impianto il terreno va poi bagnato abbondantemente.

Abbinamenti

Le piante di osmanto possono essere accostate ad altre piante sempreverdi da siepe come pitosforo,  agrifoglio e aucuba.

Potatura Osmanto

Le piante di osmanto si potano in primavera o in autunno, per dare armonia di forma alla chioma. Si accorciando leggermente i rametti più lunghi e si tagliano di netto quelli secchi o troppo vecchi.

Osmanto: coltivazione in vaso

L’osmanto si coltiva anche in vaso in una zona soleggiata. Per abbellire i balconi e le terrazze sono particolarmente indicati  l’Osmanthus x fortunei o l’Osmanthus  gushiki due specie ibride sempreverdi dal portamento elegante e che richiedono spazi più contenuti. Per la scelta del vaso, bisogna tener conto della crescita della pianta e come terreno di coltivazione è consigliabile utilizzare un miscuglio composto di terra, torba e sabbia.

Rinvaso-pianta

Rinvaso dell’Osmanto

Le piante di osmanto coltivate in vaso vanno rinvasate ogni 2 – 3 anni nel periodo primaverile rinnovando completamente il terriccio. Il nuovo vaso deve essere di qualche centimetro più grande del precedente. Dopo il rinvaso la pianta va annaffiata abbondantemente e per 2.3 giorni va collocata in un luogo semiombreggiato.

cocciniglia

Malattie e parassiti dell’osmanto

L’Osmanthus è un arbusto molto resistente, raramente soffre l’attacco di parassiti animali come le cocciniglie. Teme invece le malattie fungine causate dall’eccessiva umidità ambientale e il

Cure e trattamenti

L’osmanto è un arbusto a bassa manutenzione che va solo protetto dal gelo prolungato con una buona pacciamatura basale. Le infestazioni da cocciniglie vanno contrastate con prodotti specifici.

Varietà di osmanto

Esistono tante varietà coltivate a scopo ornamentale e che differiscono per dimensioni, grandezza delle foglie e colore dei fiori.

osmanto-osmanthus-fragrans

Osmanthus fragrans

E’ un arbusto sempreverde della famiglia delle Oleaceae originario dell’Asia, dove è diffuso dall’Himalaya fino alla Cina meridionale e al Giappone, raggiungendo un’altezza di circa 12 metri.

Ha foglie oblunghe di colore verde scuro con bordi interi o finemente dentellati. All’inizio dell’autunno produce piccoli fiori tubolari con corolla composta da 4 petali lobati di colore bianco,  giallo pallido o arancio che emanano un profumo delicato che ricorda quello della Magnolia grandiflora, della gardenia, della fresia e del limone. Produce anche piccole bacche di colore rosso purpureo o blu nerastro. Ama il pieno sole, le temperature miti, il terreno acido e teme i venti freddi. È una pianta perfetta per realizzare siepi e bordure nei giardini e in vaso sui balconi.

Osmanthus_delavayi-osmanto

Osmanthus delavayi

E’ una pianta arbustiva della famiglia delle Oleaceae , originaria della Cina. E’ di lenta crescita e in pieno vigore vegetativo è alta circa 2 metri. Ha piccole foglie ovate leggermente appuntite di colore verde scuro. Tra giugno e luglio produce lunghe infiorescenze composte da numerosi fiori tubolari con petali  bianchi molto profumati. Cresce bene nel comune terreno da giardino, ben drenato e come esposizione preferisce il pieno sole.

osmanto-osmanthus-heterophyllus

Osmanthus heterophyllus

Questo arbusto chiamato anche Osmantus aquifolium è una pianta ornamentale alta circa 3 metri proveniente dal Giappone. Ha una chioma tondeggiante e foglie di forma variabile: alcune hanno il bordo pungente simile a quelle dell’agrifoglio, altre sempre sulla stessa pianta sono ovali.

fiori-osmanthus-burkwoodii

Osmanthus × burkwoodii

Conosciuto anche come Osmarea burkwoodii è un arbusto sempreverde della famiglia delle Oleaceae. In pieno vigore vegetativo raggiunge un’altezza massima di 150 cm – 250 cm. E’ formato da numerosi fusti con foglie ovali di colore verde scuro sulla pagina superiore e di colore grigio su quella inferiore. In primavera produce fiori bianchi molto profumati. Ama il terreno fertile e ben drenato, e come esposizione preferisce il pieno sole.  E’ una specie ibrida ideale per la coltivazione in  giardino.

osmanto-osmanthus-burkwoodii

Osmanthus x fortunei

L’Osmanthus x fortunei è un ibrido ottenuto dall’incrocio fra Osmanthus fragrans e Osmanthus  heterophyllus.  E’ un arbusto dal portamento eretto, con foglie ovate, prive di spine,  lucide e di colore verde scuro.  Dalla fine dell’estate all’autunno produce mazzetti di fiori bianchi tubulari, molto profumati, con lobi larghi fino a 1cm. Raramente produce frutti. E’ una specie molto  adatta a fare siepi.

Usi e proprietà

osmanto-bonsai

Usi e proprietà

L’osmanto non viene solo utilizzato come arbusto decorativo, ma trova spazio anche come pianta bonsai.

In Cina viene usato anche in cucina: con le foglie di osmanto si preparano ottimi tè ed infusi, bevuti anche per le notevoli proprietà benefiche per il nostro organismo.

salsa-osmanto

Vengono preparate inoltre marmellate, salsa e liquori.

L’olio essenziale di osmanto ha proprietà afrodisiache ed anti-infiammatorie.

Le foglie di osmanto hanno anche proprietà repellenti contro gli insetti.

Usi in giardinaggio

L’osmanto per la sua resistenza al freddo e la sua bassa manutenzione viene coltivato come ornamentale per formare siepi giardini rocciosi, di ghiaia o costieri, in vaso per abbellire terrazzi e cortili.

Linguaggio dei fiori

Nel linguaggio dei fiori e delle piante l’osmanto simboleggia l’amore. In Cina viene regalato dalla nuova famiglia alla sposa come segno di accoglienza e prosperità.

Curiosità

Il nome generico dell’osmanto deriva dal greco: osme vuol dire profumo, e nathis fiore.

Galleria foto Osmanto