Avocado Persea americana coltivazione


avocado-coltivazione


L’ avocado, Persea americana, è un albero da frutto della famiglia delle Lauracee di origine Messicana ed è conosciuto per il suo frutto che ben si sposa in cucina come ingrediente per fresche insalate, macedonie o piatti tropicali ed è utilizzato anche per la preparazione di creme e prodotti di bellezza.

avocado-boccioli-fiori


Caratteristiche dell’avocado

L’avocado, nome scientifico Persea americana, è un albero da frutto della famiglia delle Lauracee, originario dell’America meridionale e largamente diffuso allo stato spontaneo dalle montagne centrali ed occidentali del Messico fino alle coste dell’Oceano Pacifico nell’America centrale. Nelle nostro Paese viene coltivata nei frutteti delle regioni meridionali e soprattutto in Sicilia e Sardegna. Come pianta ornamentale viene coltivata sui balconi , sulle terrazze e anche come pianta d’appartamento.


Leggi anche: Piatto Tropical

L’avocado in cultura raggiunge i 10 metri di altezza, ma nei luoghi nativi raggiunge un’altezza di 20 m. Ha una chioma frondosa che si allarga su un tronco eretto ricoperto da una corteccia grigiastra.

Le foglie sono ovali, lunghe 10-15 cm con pagina superiore di colore verde. I bordi sono lisci, interi e la consistenza è coriacea.

I fiori sono invece lunghi pochi millimetri, fino a 10 mm.

avocado

Il frutto chiamato avocado, è un a drupa con forma simile ad una pera e può raggiungere il kg di peso. Ha la buccia sottile, liscia o rugosa, di colore verde che, in piena maturazione diventa molto scura, quasi nero-lucido o rosso cupo.

La polpa del frutto è compatta di colore giallo tendente al verde; ha un gradevole sapore che ricorda quello della noce.

Quando sezionato mostra un seme di grosse dimensioni rispetto al frutto, con una lunghezza di circa 4 cm.

Il seme è un nocciolo legnoso di colore marrone scuro dotato di un’ottima capacità di germinazione e come la polpa è commestibile e ricco di antiossidanti.

avocado-tagliato

Coltivazione del’avocado

Esposizione

L’avocado è un albero tropicale e come tale ama il caldo e l’esposizione in pieno sole. teme i venti gelidi e le zone in cui le temperature invernali scendono sotto i 5 gradi.

Terreno

E’ una pianta da frutto che predilige  il terreno ben drenato a pH acido. Il pH ottimale per crescere forte e rigoglioso deve essere  va da 5 a un massimo di 7.  Se il terreno di coltivazione ha valori più alti, basici o alcalini, il pH va corretto  e quindi abbassato introducendo sostanza organica o un additivo del terreno come solfato di alluminio o di zolfo. Da evitare terreni argillosi che favoriscono il ristagno dell’acqua.

Annaffiature

E’ una pianta che necessita di frequenti annaffiature soprattutto durante il periodo della crescita e e in estate stagione in cui l’avocado è in piena vegetazione. In autunno-primavera si accontenta delle piogge e va invece va irrigato saltuariamente solo in caso di prolungata siccità poichè am il terreno umido.

Concimazione

La concimazione come per altre piante da frutta va fatta per assicurare il giusto apporto di nutrienti necessari per la crescita e la fruttificazione ogni anno in primavera, nel periodo compreso tra aprile e giugno. Generalmente si utilizza un concime azotato con zinco a lenta cessione. L’apporto di azoto aumenta con l’età della pianta.

avocado-piante

Coltivazione in vaso dell’avocado

Può essere coltivato in casa o sul balcone, soprattutto a scopo decorativo, mettendo a germinare il seme prima in un bicchiere d’acqua, con la parte stretta rivolta verso l’alto.

In questo modo il seme resterà solo per la metà immerso in acqua.

Volendo possiamo aiutarci con degli stuzzicadenti infilati nel seme, a forma di croce, da utilizzare come sostegno sui bordi del bicchiere.

Dopo un paio di mesi, il seme avrà emesso le radici e sarà possibile metterlo a dimora in un vado di terracotta.

Dopo un anno si può decidere di passare la piantina in giardino o orto, o mantenerla in casa come pianta decorativa.

L’albero di avocado va coltivato in un vaso capiente in grado di assicurare la sua crescita armoniosa. Il drenaggio dell’acqua delle annaffiature va assicurato mettendo sul fondo uno strato di argilla espansa o altro materiale drenante.  Le annaffiature vanno fatte con moderazione evitando gli eccessi. Segui questi semplici consigli, e la tua pianta sarà esente dal pericolo di un eccesso di irrigazione.

avocado

Moltiplicazione dell’avocado

Avviene sia per seme sia per innesto.

Per riprodurre l’avocado si utilizzano i semi dei frutti soprattutto in ambienti domestici, mentre in coltivazione si preferisce velocizzare i processi con innesti.

pianta-avocado

Potatura dell’avocado

Nei primi anni di vita, bisogna intervenire con potature severe per permettere ai rami di crescere e diventare la portante delle future fronde e dovranno reggere il peso dei frutti.

Anche se sarà difficile rendere fruttifera la pianta nel nostro clima, una buona potatura permette di godere di una fronda rigorosa ricca di fiori, durante la fioritura.

Raccolta dei frutti di avocado

L’avocado appartiene alla frutta esotica e viene raccolto ancora acerbo per consentire il trasporto nel nostro paese.

Quando coltivato nelle nostre zone, il frutto viene raccolto anche già maturo, dopo una prova a contatto. In genere viene effettuata nei mesi che vanno da giugno ad ottobre.

mosca-della-frutta

Parassiti e malattie dell’avocado

E’ un pianta che soffre il marciume radicale e quindi teme gli eccessi di innaffiature e i terreni non ben drenati.

Teme la mosca della frutta e gli afidi parassiti che colonizzano soprattutto i teneri germogli.

Cure e trattamenti

Per evitare il marciume delle radici vanno evitati assolutamente i ristagni idrici, causa primaria del diffondersi della malattia fungina. vanno limitate le concimazioni azotate e per quanto i trattamenti antiparassitari si può fa ricorso a prodotti a base di piretro che non stressano la pianta di Avocado.

femmina-mosca-della-frutta

Proprietà dell’avocado

Il frutto dell’avocado è utilizzato in cucina per le sue proprietà rinfrescanti ed è un alimento altamente energetico per via dell’alto contenuto di grassi, tra cui grassi insaturi ed Omega 3.

Non è quindi adatto alle diete per l’alto apporto calorico, ma è ottimo per combattere il colesterolo cattivo (LDL) e stimolare la produzione di colesterolo buono (HDL).

Combatte la depressione e previene il morbo di Alzheimer.

Questo frutto ed il suo olio sono utilizzati per le notevoli proprietà benefiche in campo estetico per la capacità di nutrire e quindi rigenerare la pelle.

avocados

Avocado in gravidanza ed allattamento

E’ un frutto che apporta una buona quantità di acido folico elemento essenziale per lo sviluppo del feto.

Controindicazioni dell’avocado

Il lattice dell’avocado potrebbe essere causa di reazioni allergiche nei soggetti sensibili. Il consumo di questo frutto è sconsigliato a chi soffre di problemi digestivi, gonfiori addominali e diarrea.

insalata-avocado-macedonia

Calorie e valori nutrizionali del frutto dell’avocado

100 g di avocado apportano circa 160 Calorie, 15 g di Lipidi, 9 g di Glucidi, 2 g di Proteine.

Galleria foto dell’avocado

LauraB

Commenti: Vedi tutto