Camomilla usi e proprietà

fiori-camomilla

Camomilla proprietà terapeutiche, rimedi naturali ed usi per ogni malanno

La camomilla è una pianta erbacea molto diffusa e largamente usata in erboristeria per la preparazione di shampi schiarenti e riflessanti, per la preparazione di tisane e decotti con proprietà antispastiche – sedative.

Riconoscerla in natura è facile basta osservare se i petali bianchi dei suoi capolini, subito dopo la fioritura, sono rivolti verso il basso: camomilla coltivazione.

In cucina la camomilla viene usata per la preparazione di digestivi da usare dopo i pasti.

Ottimo anche il vino alla camomilla per la cura dell’insonnia e come calmante.

fiore-foto-camomilla

Principi attivi e proprietà della camomilla


Leggi anche: Camomilla bastarda – Anthemis arvensis

Oltre ad una elevata concentrazione di flavonoidi, la camomilla contiene piccole percentuali di sali minerali, come il calcio, il sodio, il potassio, lo zinco, il rame, il fluoro e il manganese e piccole quantità di vitamine del gruppo A e B, e tracce di acidi grassi saturi e polinsaturi.

I principi attivi contenuti nei capolini floreali della camomilla svolgono numerose azioni benefiche quali:

  • antiflogistica e antiinfiammatoria: protegge la mucosa gastrica e aiuta a digerire meglio;
  • cicatrizzante: aiuta ed accelera la guarigione di ferite;
  • antispasmolitica : calma gli spasmi causati da affezioni intestinali e da mestruazioni dolore.
  • antiallergica e antibatterica
  • calmante: i flavonoidi hanno  proprietà sedative e per questo motivo viene consigliata a chi ha problemi di insonnia, soffre di spasmi muscolari.

E’ un ottimo rimedio naturale contro ansia, diarrea, gastrite, mal di pancia e stomaco, emorroidi, cistiti ed insonnia.

Inoltre con la camomilla oltre a tisane ed infusi, possono essere preparati anche impacchi lenitivi per la congiuntivite.

In campo estetico la camomilla viene utilizzare per preparare uno struccante naturale per il viso e collo.

fiori-della-camomilla

Camomilla controindicazioni

Se lasciata in infusione per troppo tempo può avere effetti opposti a quelli tipici ossia avere una funzione eccitante.

Camomilla in gravidanza, allattamento e neonati

L’assunzione in gravidanza è utile per le proprietà rilassanti della camomilla, ma un abuso può avere un effetto pericoloso, ossia stimolare le contrazioni uterine.


Potrebbe interessarti: Erbe selvatiche commestibili

Invece in allattamento la camomilla è un alimento che offre un supporto all’organismo della mamma, potendo godere di tutti i suoi effetti benefici.

camomilla-fiori-foglie

Controindicazioni

La camomilla non va somministrata ai neonati per via delle proprietà diuretiche che la rendono indigesta.

foto-camomilla


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Camomilla calorie e valori nutrizionali

100 g di camomilla apportano circa 2 Calorie, 0,2 g di carboidrati. E’ quindi un alimento ipocalorico adatto alle diete dimagranti.

tisana-camamilla

Tisane, infusi, decotti e prodotti fai da te naturali alla camomilla

Infuso alla camomilla per mani screpolate

Schiarire i capelli con la camomilla

Galleria foto ed immagini della camomilla

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica