Dipladenia Mandevilla coltivazione


Mandevilla-Dipladenia

La Dipladenia, Mandevilla splendens, è una pianta rampicante d’appartamento coltivata a scopo ornamentale per abbellire la casa con la profusione dei suoi fiori profumati.

Dipladenia fiore


Caratteristiche della Dipladenia Mandevilla

Pianta d’appartamento allevata in vaso e in zone a clima mite anche all’aperto sui terrazzi e in giardino.

La Dipladenia è una pianta rampicante sempreverde ricca di foglie ovali, opposte, lucenti a margini interi, di colore verde scuro.

Mandevilla-fiori

I fiori profumati e riuniti in spighe apicali o ascellari hanno la forma di trombetta e sbocciano sugli esili steli in diverse gradazioni di colore che variano dal bianco narciso al rosso vivo con gola gialla.

Mandevilla-fiore

Fioritura Dipladenia Mandevilla: La copiosa fioritura perdura dall’estate all’autunno.

Varietà Dipladenia Mandevilla

Tra le varietà più diffuse ricordiamo:

  • la Rosea la più adatta alla coltivazione in appartamento;
  • la Williamsii presenta fiori di colore rosa con la gola più scura;
  • la Sudanville con fiori rossi adatta anche per l’esterno sui balconi, in terrazzo e i giardino.

Dipladenia-Mandevilla

Coltivazione della Dipladenia Mandevilla

Esposizione : la Dipladenia ama i luoghi luminosi e soleggiati, il clima mite. La Mandevilla è una pianta poco resistente al freddo e pertanto richiede un ricovero invernale in luoghi in cui la temperatura non scende al di sotto dei 10/12° C. Durante l’inverno annaffiare somministrando poca acqua e solo quando il terreno è completamente asciutto. In freddo potrebbe provocare ingiallimento o caduta delle foglie.

Terreno: terreni misti a torba, sabbia e foglie secche.

Annaffiature: frequenti in primavera-estate, scarse durante l’inverno.

Concimazioni: fertilizzare con concime per piante da fiore ogni 8-10 giorni, da marzo a ottobre; una volta al mese in inverno.

Mandevilla

Moltiplicazione della Mandevilla

Talea primaverile dei germogli laterali e dei rami più vecchi in estate. Le talee in entrambi i casi vanno messe a radicare ad una temperatura media di 20 gradi in terreni misti composti da terriccio universale e sabbia in parti uguali.

Mandevilla-foto

Rinvaso della Mandevilla

Le piante allevate in vaso vanno trasferite in contenitori più grandi quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua di scolo.

Mandevilla-potatura

Potatura della Mandevilla

La Dipladenia Mandevilla come la Sundevilla può essere potata dopo la fioritura per favorire l’emissione di nuovi getti laterali, l’arieggiamento e una più copiosa fioritura.

Mandevilla-Cocciniglia

Malattie e Parassiti

Teme l’attacco di acari, afidi e cocciniglie e il marciume radicale per ristagni di acqua.

Cure

Nebulizzazioni fogliari durante i periodi secchi e siccitosi se le foglie si presentano accartocciate per l’eccessiva secchezza dell’aria.

Trattamenti: con Actara o Aerofleur-Spray contro gli afidi e Spomil-Spray contro gli acari; prodotti anti-cocciniglie solo se necessari. Tutori o graticci per il sostegno.

Linguaggio dei fiori

Nel gergo dei fiori la mandevilla dipladenia assume il significato di bellezza appariscente.

Galleria foto Mandevilla Dipladenia



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • rita soranzio - - Rispondi

    Ho un bel terrazzo con la Sundaville red.

    Chiedo gentilmente cosa poso fare per salvarla durante l'inverno.

    Abito nel Nord Est d'Italia.

    Posso lasciare le piante sul terrazzo o mi consigliate di toglierle, metterle in un luogo riparato e coprirle poi con tessuto-non tessuto. Quando bagnarle e concimarle? Sempre comunque durante il periodo invernale.

    • LauraB - - Rispondi

      La Sundaville è una pianta poco resistente al freddo e pertanto richiede un ricovero invernale in luoghi in cui la temperatura non scende al di sotto dei 10/12° C.
      Durante l'inverno annaffiare somministrando poca acqua e solo quando il terreno è completamente asciutto.
      Le concimazioni vanno effettuate a partire dalla primavera, periodo della ripresa vegetativa, usando del concime ricco di micro e macroelementi per favorire la fioritura.

Lascia una risposta