Sterilizzazione casalinga: consigli e metodi

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Come sterilizzare i barattoli e vasetti per marmellate, confetture e conserve con metodi casalinghi e fai da te? Cose da sapere e prevenzione.

Barattolo

Se vogliamo preparare in casa conserve di ortaggi, marmellate, sciroppi, succhi di frutta e varie, bisogna sterilizzare i vasetti ed i barattoli per la conservazione degli alimenti. La sterilizzazione dei vasetti e di tutti i contenitori in vetro per le conserve è fondamentale per poter conservare i vostri prodotti in massima sicurezza.

Sterilizzazione metodi casalinghi fai da te

La sterilizzazione è un processo fondamentale per evitare che ciò che viene preparato per essere conservato in dispensa non sia soggetto a possibili attacchi di batteri patogeni come ad esempio il botulino e di alcune muffe.

L’unico modo per evitare e scongiurare la formazione di questi batteri molto pericolosi per la salute dell’uomo è senza dubbi un’ottima ed accurata sterilizzazione non solo dei barattoli, ma anche di tutti gli strumenti di lavoro.

Sottolio

Sterilizzazione barattoli procedimento e cose da sapere

Prima regola fondamentale: i tappi devono essere necessariamente nuovi per avere la certezza di una perfetta chiusura ermetica, lavati e fatti asciugare all’aria. Uno dei passaggi fondamentali è soprattutto la chiusura delle capsule che devono essere necessariamente nuove e non riutilizzate. La chiusura si rivelerà fondamentale per la buona conservazione de prodotto.

Barattolo

I barattoli di vetro possono essere invece riciclati dopo un accurato lavaggio. Dopo il lavaggio mettere i barattoli  in una pentola, coprirli di acqua e farli bollire per 3 minuti a partire dal bollore. Lasciarli intiepidire nell’acqua e poi farli asciugare all’aria capovolti. Non toccare i barattoli, soprattutto internamente, con le mani sporche.

Sottaceto

Sterilizzazione conserve procedimento

Per sterilizzare le conserve varie che richiedono tale procedimento ecco cosa fare. Avvolgere i barattoli in stracci vecchi, adagiarli sul fondo della pentolaCoprire i barattoli con acqua calda, mettere la pentola sul fuoco a fiamma moderata e far bollire per un tempo di circa 60 minuti.

La variazione del tempo di sterilizzazione è in relazione alla capacità dei barattoli, più sono grandi più tempo richiedono per essere perfettamente sterili.

Trascorso il tempo della sterilizzazione, lasciare raffreddare i barattoli direttamente nell’acqua e poi una volta asciugati, riempirli con l’alimento da conservare, siano essi sott’olio, conserve, confetture o marmellate. Riporli sempre in luoghi freschi dopo aver attaccato l’etichetta riportante data di preparazione e nome della conserva.

Sottaceto

Cose da sapere sulla sterilizzazione casalinga

Un processo di completa sterilizzazione con vuoto non è realizzabile in casa e per un processo completamente efficace bisognerebbe procedere ad una bollitura per circa 10 ore, durata che però tenderebbe ad alterare le proprietà organolettiche dei prodotti conservati.

E’ possibile però conservare gli alimenti sott’olio ed i sott’aceto coprendo fino al bordo il barattolo in vetro, evitando così che fuoriescano ed entrino in contatto con l’aria presente nel vasetto.

Prima del consumo, assicurarsi anche visivamente della corretta conservazione degli alimenti, verificando l’assenza di muffe e patine bianche ed utilizzare forchette e cucchiai puliti per prelevare la conserva dal barattolo. Anche il rumore che fa il vasetto all’apertura o il clic clac premendo sul tappo, può essere un indice di corretta conservazione.

Conserva

Ricette di conserve fai da te

Conservare i funghi sott’olio

Peperoni sott’olio

Come fare e conservare la marmellata o confettura

Fagiolini sott’aceto

Capperi sott’aceto

Sterilizzazione casalinga foto e immagini