Bonus bollette 2024: come funziona lo sconto su luce gas e acqua

Autore:
Laura Scarpellini

Bonus sociale che riguarda il pagamento di bollette di luce acqua e gas, a quanto pare verrà confermato anche per l’anno 2024. Eppure sono previsti dei radicali cambiamenti riguardanti i limiti ISEE. Coloro che ne potranno beneficiare automaticamente, saranno coloro che rientreranno nei nuovi limiti previsti, dopo l’aumento degli importi ISEE, messo a punto ultimamente. Cerchiamo di capire meglio la nuova platea dei beneficiari, e il meccanismo di accesso al bonus bollette.

Euro, Energia
Photo by neelam279 – Pixabay

Bonus bollette 2024:ecco nel dettaglio di cosa si tratta

Entro la fine dicembre  2023, giungerà la scadenza naturale del bonus sociale potenziato, che riusciva a garantire uno sconto in bolletta per le utenze di luce, e gas, a coloro che risultavano avere un ISEE inferiore ai 15 mila euro. Il tetto dell’indicatore del reddito poteva arrivare a toccare la quota di 30 mila euro, nel caso in cui nel nucleo familiare fossero stati presenti quattro figli a carico.

Ecco quindi che nel primo trimestre 2024 il sostegno fiscale avrà un suo proseguo attraverso il bonus elettrico 2024, anche se in misura ridotta, limitato nei mesi di gennaio, febbraio e marzo.

Tale beneficio sarà ad appannaggio degli stessi nuclei familiari che nel corso del 2023 ne hanno beneficiato avendo un ISEE pari a 15 mila euro, o 30 mila con 4 figli a carico. Per avere accesso al bonus non bisognerà attivare alcuna procedura, se non il presentare una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), valida per l’annualità 2024.

Il beneficio fiscale scatterà in automatico sulle bollette, senza dover presentare ulteriori documentazioni.

Acqua, Soldi
Photo by ulleo – Pixabay

Conosciamo il valore dello sconto in bolletta

Il valore dello sconto sulla bolletta di luce e gas relativo al quarto trimestre 2023, è reperibile sulla piattaforma digitale di Arera, ed ha come riferimento il lasso di tempo che decorre dal primo di ottobre, al 31 dicembre 2023. Per conoscere gli importi del 2024, sarà necessario dover attendere ancora qualche settimana.

A tal proposito sarà comunque utile sapere che il valore del bonus bollette si andrà a determinare in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare ISEE, dalla categoria d’uso della fornitura (ad esempio solo acqua calda sanitaria e/o cottura cibi, solo riscaldamento o entrambi) e la zona climatica in cui è locata la fornitura stessa.

Gas,
Photo by neelam279 – Pixabay

I requisiti della fornitura

Non basteranno solamente i requisiti del nucleo familiare per avere pieno diritto a poter usufruire del bonus bolletta. Infatti sarà di vitale importanza che la fornitura sia conforme a determinati parametri. Ad esempio la tariffazione dovrà riguardare gli usi domestici, riferendosi a locali adibiti ad abitazione familiare.

Nel caso si tratti di bonus idrico, ecco che la fornitura dovrà essere classificata quale uso domestico residente attivo, o temporaneamente sospeso per morosità. In alternativa uno dei componenti della famiglia, dovrà usufruire di una fornitura condominiale di gas naturale e/o idrica per uso civile, attiva.

L’utenza anche in questo caso dovrà interessare locali adibiti ad abitazioni familiari.

Bonus bollette 2024 a supporto della crisi economica: foto e immagini