Termosifoni, come impostarli per risparmiare

Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

Qual è il segreto per impostare i termosifoni di casa in modo da risparmiare in bolletta? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere per godersi il caldo con l’obbiettivo di consumare di meno.

Termosifone
Photo by ri – Pixabay

Durante l’inverno c’è la necessità di accendere il riscaldamento di casa per restare al caldo, ma è possibile riuscire a risparmiare? La risposta è positiva, infatti c’è un modo per impostare il termosifone in modo da consumare meno e dunque risparmiare nelle bollette.

Sfruttare le valvole termostatiche: ecco il segreto per risparmiare

Termosifone
Photo by ri – Pixabay

Sapere come usare al meglio le valvole termostatiche presenti sui termosifoni è molto importante per risparmiare in bolletta. Il consiglio principale è quello di impostare le valvole termostatiche tra i livelli 0 e 1 quando si sta parlando di una casa vacanze invernali in cui quindi si trascorre solo un breve periodo. Grazie a questo accorgimento, si evita un consumo eccessivo di energia riscaldando solo le stanze quando è strettamente necessario.

In realtà, le valvole termostatiche vanno sfruttate anche nella propria abitazione principale. In questo caso, è opportuno regolare le temperature delle diverse stanze in base alle esigenze:

  • le camere da letto possono essere mantenute a una temperatura più bassa, compresa tra 17 e 18 gradi, per favorire un sonno confortevole (naturalmente, utilizzando coperte o piumini adeguati).
  • la cucina e il soggiorno, dove sono presenti elettrodomestici che generano calore, possono essere impostati a una temperatura leggermente più alta, compresa tra 18 e 20 gradi.
  • i corridoi e le aree di passaggio, è possibile mantenerli a temperature più fresche
  • i bagni possono essere leggermente più caldi per potersi godere un bel tepore quando si esce dalla doccia o dalla vasca da bagno.

Invece di mantenere l’intera abitazione a una temperatura uniforme, spesso più elevata del necessario, l’uso attento delle valvole termostatiche consente dunque di personalizzare il riscaldamento in base alle specifiche esigenze di ciascuna stanza, ottimizzando così l’efficienza energetica e il comfort.

Non far raffreddare mai troppo l’abitazione

Molto importante è anche non spegnere mai il riscaldamento ma piuttosto regolarlo a una temperatura che oscilli tra i 18 e i 21 gradi. In particolare quando le giornate iniziano ad essere molto fredde, suggeriamo di impostare il riscaldamento a una temperatura minima (sui 18 gradi) in modo che la temperatura non scenda mai troppo.

Quando poi si fa ritorno a casa, si può alzare la temperatura di qualche grado per stare più al caldo. Questo semplice accorgimento porterà la caldaia a lavorare per meno tempo andando quindi anche a consumare di meno. Se al contrario si spegne il termosifone, l’ambiente tenderà a raffreddarsi rapidamente e dunque il riscaldamento dovrebbe lavorare molto di più per far tornare una temperatura adeguata nell’abitazione.

Termosifoni, come impostarli per risparmiare: foto e immagini

I termosifoni sono essenziali per godersi le giornate invernali senza temere il freddo, ma è importante sapere come impostarli per riuscire a risparmiare in bolletta. Per ulteriori informazioni, vi suggeriamo di prendervi qualche istante per scorrere la galleria immagini che abbiamo realizzato qui di seguito.