Quali sono gli alberi ad alto rendimento di ossigeno?

Autore:
Valentina Sole
  • Autore specializzato in tematiche ambientali

Non tutti gli alberi producono la stessa quantità di ossigeno, ma esiste un parametro specifico per capire la loro capacità di generare aria respirabile.

Alberi, Foresta
Photo by lefteye81 – Pixabay

Non tutti gli alberi producono uguale quantità di ossigeno, ma è possibile utilizzare un indicatore specifico che aiuti a calcolare la capacità del singolo albero di produrre aria respirabile. Tale indicatore coinvolge la velocità di fotosintesi e l’indice di area fogliare.

La magia della fotosintesi clorofilliana

La fotosintesi clorofilliana è un processo assai affascinante attraverso il quale le piante possono convertire l’energia solare in energia chimica, tramite la clorofilla presente nelle cellule.

Durante il processo vengono assorbite anidride carbonica e acqua che, attraverso l’energia solare, vengono convertite in glucosio e, successivamente, in ossigeno.

La clorofilla agisce come catalizzatore e cattura la luce del sole favorendo una reazione chimica, mentre il glucosio prodotto funge da sostanza nutritiva per le piante, per la loro crescita e i loro sviluppo.

L’ossigeno viene invece rilasciato nell’ambiente e utilizzato come sottoprodotto indispensabile per la respirazione degli essere aerobici, quindi uomo ed animali.

Lago a forma di O2
Photo by petrmalinak

Le piante producono uguale quantitativo di ossigeno?

La risposta a questa domanda risiede nel fattore determinato dall’indice di area fogliare (LAI), ovvero una misura che indica la quantità di fogliame in un’area specifica di suolo in rapporto all’area terrestre, fondamentale per analizzare e comprendere le coperture vegetali in contesti forestali e agricoli.

L’albero deve avere determinate caratteristiche per essere considerato un buon ossigenante:

  • grandezza: dimensioni considerevoli garantiscono maggiori superfici fogliari per la fotosintesi e, di conseguenza, una maggiore produzione di ossigeno.
  • foltezza della chioma: le foglie sono  essenziali per la fotosintesi e la produzione di ossigeno.
  • essere un sempreverde: gli alberi sempreverdi garantiscono le foglie tutto l’anno e, di conseguenza, una produzione continua di ossigeno, a differenza di quelli a foglia caduca, i quali perdono le foglie durante il corso delle stagioni.

In generale gli alberi che presentano fogliame abbondante e veloce crescita, assorbono più anidride carbonica, rilasciando maggior quantità di ossigeno durante la fotosintesi.

La capacità di produrre ossigeno dipende anche da altri fattori, tra cui il clima, le condizioni del suolo e la stagione. Abeti, faggi, aceri sono campioni di produzione di ossigeno, seguono querce e pioppi, mentre pini non sono considerati grandi ossigenanti.

Quindi, le piante producono uguale quantitativo di ossigeno? La risposta è no.

Quante piante servono a una persona per respirare?

Un faggio maturo, in un anno, produce ossigeno utile a fare respirare 10 persone.

Approssimativamente, un albero medio produce circa 30 litri di ossigeno al giorno e, considerando che una persona adulta consuma circa 300 litri al giorno solo respirando, per coprirne il fabbisogno servirebbero circa 10 alberi per ogni individuo.

Un calcolo che, tuttavia, esclude  il consumo aggiuntivo di ossigeno utile a svolgere attività quotidiane ordinarie, tra cui guidare, riscaldare casa oppure produrre beni.

Sebbene l’uomo stia cercando di sostituire la natura attraverso tecnologia ed innovazione, ad esempio un albero artificiale che produce ossigeno, ricordiamoci che è fondamentale l’importanza della riforestazione: le foreste nuove migliorano nettamente la qualità dell’aria, proteggono gli habitat e salvaguardano la biodiversità offrendo risorse sostenibili e contribuendo ad un ambiente sano.

Potrebbe interessarti Gli alberi da giardino meno invasivi

Vuoi approfondire? Dai uno sguardo alla nostra guida per comprendere come avviene e  cos’è la fotosintesi clorofilliana.

Quali sono gli alberi ad alto rendimento di ossigeno? Foto e immagini