Serra idroponica smart: guida all’acquisto del modello ideale per casa tua

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Davide Bernasconi
  • Laurea in Economia e Commercio

La serra idroponica smart è un prodotto davvero perfetto per chi desidera prendersi cura al meglio di piante in casa. Questa tipologia di impianti hanno iniziato a prendere piede negli ultimi anni regalando dei grandi benefici a chi li possiede. Essi sono ideali per coltivare piccole piante dandogli nutrimento in maniera quasi del tutto automatica. In vendita esistono numerosi modelli di serre idroponiche smart e per questo è bene sapere quali aspetti considerare nella scelta.

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-01

Per coltivare in casa le piante è possibile sfruttare una serra idroponica smart. Questo prodotto assicura numerosi vantaggi in diversi tipi di coltivazione e per questo tutti dovrebbero considerarne l’acquisto. Impianti di questo genere sono capaci di dare nutrimento alle piante in modo quasi completamente automatico e consentono uno sviluppo vegetale rapido e molto naturale.

In vendita è possibile trovare numerosi modelli differenti di serra idroponica smart e per questo è necessario considerare vari aspetti prima di effettuare l’acquisto. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione per comprare il modello migliore per le proprie esigenze.

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-02

Come funziona una serra idroponica smart

Serra, Idroponica
Photo by naidokdin – Pixabay

Una serra idroponica smart è perfetta per la coltivazione fai da te in casa delle piante. Questo prodotto sfrutta il principio dell’acqua e l’essenza di terra allo scopo di nutrire le piante al meglio. Trattandosi di un prodotto smart, esso ha un sistema automatizzato che fornisce nutrimento e luce alle piante in maniera autonoma.

In vendita esistono varie tipologie di serra idroponica smart, le più diffuse sono quelle che si basano su sistemi idroponici quali:

  • Acquacoltura: le piante sono inserite in una base galleggiante e all’interno di questa acqua sono presenti le sostanze nutritive assorbite via via dai vegetali. La presenza di una pompa d’aria temporizzata fornisce ossigeno alle radici delle piantine. È ideale per le piante piccole che crescono rapidamente come le erbe aromatiche.
  • Sistema Wick: prevede un substrato di sostanza ammendante che sostituisce la terra. Sotto questo substrato c’è il liquido con i nutrimenti. Attraverso uno stoppino, i nutrienti e l’acqua arrivano al substrato e dunque ai vegetali. È ideale per le piante medio-piccole.
  • Sistema a goccia: è il sistema più conveniente. Presenta una pompa che passa dal liquido al substrato in maniera temporizzata. Terminato il ciclo di nutrimento, il liquido con le sostanze utili per la pianta torna nel serbatoio. La presenza di un timer è dunque fondamentale per apportare la quantità giusta di nutrimento.

Le piante da coltivare

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-04

Le piante che si possono coltivare in una serra idroponica smart sono davvero numerose. Tra le principali ci sono di certo le erbe aromatiche e per questo il sistema è spesso tenuto in cucina. In generale, quindi, prezzemolo, basilico, timo e menta spesso sono coltivate in questo modo. Anche legumi, fragole, sedano e pomodori ottengono grandi vantaggi da questo genere di coltivazione.

I fiori ornamentali che si possono coltivare con una serra idroponica smart sono tanti, ad esempio tulipani e rose ne hanno vantaggi.

Come scegliere la migliore serra idroponica smart

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-05

Per scegliere la migliore serra idroponica smart è necessario conoscere quali sono gli aspetti da considerare prima di effettuare l’acquisto. Trattandosi di un prodotto costoso, è sempre bene prendersi il tempo per comprendere bene come effettuare la scelta perfetta. Quasi tutti i modelli hanno caratteristiche simili, ma in realtà ci sono degli aspetti da tenere in considerazione per evitare errori: vediamo quali.

Capienza del serbatoio

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-06

La capienza del serbatoio di una serra idroponica smart è essenziale. Trattandosi di un sistema che si basa sulla capacità dell’acqua di trasmettere nutrimento alle piante, è chiaro che il serbatoio sia un aspetto fondamentale. Proprio alla luce di questo, si comprende che più il serbatoio è capiente, meglio è.

Optare per un prodotto con serbatoio grande significa ritardare il rabbocco del liquido nutritivo. Questo significa che ci sarà un risparmio di tempo notevole perché la serra sarà autonoma per più tempo. In generale è consigliato scegliere una serra con un serbatoio superiore ai 4 litri di capienza.

Il consiglio che vi diamo è quello di non farvi ingannare dalle dimensioni della serra idroponica smart. Ci sono infatti prodotti compatti che hanno un serbatoio molto capiente: leggete bene le informazioni.

Semi e nutrimento

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-07

Un discorso a parte lo merita anche la questione di semi e nutrimento. Molti produttori di serra idroponica smart, infatti, forniscono composti naturali e varietà vegetali specifiche. Questo però assicura una perfetta riuscita solo con quei prodotti.

In vendita ci sono anche sistemi idroscopici smart che non hanno un vincolo commerciale di questo genere. In tal caso, dunque, è possibile acquistare semi e nutrimenti di qualunque marca. Questa tipologia di serre offrono spesso un vantaggio dal punto di vista economico rispetto alla precedente tipologia.

Funzioni smart

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-08

La serra idroponica smart offre un gran numero di funzioni smart davvero comode e utili. Trattandosi di dispositivi demotici, essi riescono a garantire grandi vantaggi a chi ne possiede uno. Non tutti i modelli hanno comunque le stesse funzionalità, per questo è bene optare per quelli che possiedono almeno quelle indispensabili.

Un timer programmabile è presente in quasi tutte le serre domestiche. Questo consente di temporizzare ore di luce e frequenza di nutrimento delle piante. Per riuscirci, le serre intelligenti tengono conto delle settimane di germinazione delle piante. Quindi, un modello dotato di controllo automatico il ph delle piante, per esempio, rimane un ulteriore elemento di scelta da considerare al momento dell’acquisto.

Vi sono modelli che presentano anche sensori ed indicatori acustici e luminosi per indicare ogni tipologia di problema.

Dimensioni

serra-idroponica
Photo by Floki – Shutterstock

Le dimensioni della serra idroponica smart è un altro aspetto da considerare per permettere alle piante di crescere al meglio. Ci sono dei sistemi che presentano numerosi alloggiamenti e altri che ne presentano molti meno. Il numero degli alloggiamenti è quindi da tenere in considerazione per comprare il prodotto adatto alla pianta che si vuole far crescere.

La valutazione della dimensione deve essere fatta anche in funzione dello spazio disponibile in casa: in primis è necessario considerare che sistemarne una in un angolo di casa non deve costringervi a fare i salti mortali per spostarsi.

Illuminazione

miglior-serra-idroponica-smart-guida-acquisto-10

La serra idroponica smart deve essere scelta anche tenendo conto dell’illuminazione. Tutti i sistemi in commercio hanno un’illuminazione LED davvero funzionale pur mantenendo i consumi decisamente ridotti. In alcuni modelli troviamo dei LED colorati che forniscono l’intensità corretta di luce alla pianta in base alla sua fase di vita.

Va sottolineato che il vantaggio dell’illuminazione artificiale vi permetterà di sistemare la serra in qualunque stanza di casa, non necessitando così di luce diretta.

Facilità d’uso

serra-idroponica
Photo by Floki – Shutterstock

Non dovete scordavi che alla fine, ad usarla, sarete voi stessi e dunque perchè complicarsi la vita se non siete grandi amanti dei libretti d’istruzione? In più, se siete alle prime armi, meglio gettarsi sui modelli che prevedono il kit completo per la sua configurazione. Il vostro apprendimento, e di conseguenza il pollice verde, crescerà notevolmente mano a mano che prenderete coscienza di come usarla e sfruttarla al meglio.

Prezzo

Il fattore prezzo, anche se per ultimo, non è mai l’ultima delle cose da valutare al momento dell’acquisto. Il budget disponibile rimane un elemento chiave e che ci costringerà, o permetterà, di comprare il kit standard piuttosto che il top di gamma disponibile sul mercato.

Solo per fare alcune valutazioni di base, su Amazon e sui portali di e-commerce sono in vendita serre idroponiche perfette per coltivarsi in casa da soli ortaggi, fiori ed erbe aromatiche tutto l’anno, senza l’uso di diserbanti e pesticidi, sistemandola in cucina o in un angolo del soggiorno senza il minimo impedimento.

Con un prezzo base di appena 60/70 euro, vi divertirete a giocare con questo oggetto mentre se volete fare subito le cose in grande, potete scegliere una torre idroponica, con un costo a partire da 350 euro. Un ultimo consiglio: per chi intendesse passare subito a modelli altamente professionali, la fase dell’installazione non può essere banalizzata.

Affidatevi ad un professionista che con un paio d’ore di manodopera, saprà mettervi in funzione subito il vostro gioiellino.

E se state pensando a quali siano le piante ed i fiori perfetti da coltivare in una serra idroponica, eccovi accontentati:

Guida all’acquisto della miglior serra idroponica smart: foto e immagini

Scegliere la miglior serra idroponica smart è facile se si conoscono gli aspetti da considerare. In vendita esistono davvero numerosi modelli e sono prendendosi il tempo per conoscerne le caratteristiche si potrà effettuare l’acquisto migliore. Prima di prendere decisioni in merito, vi consigliamo di dare un’occhiata alla galleria immagini che abbiamo realizzato.