Antiparassitari per orto


Quali sono gli antiparassitari efficaci contro le malattie e i parassiti che attaccano le colture ortive? Come sconfiggere o prevenire le infestazioni? Quali sono e come preparare antiparassitari biologici? Quando effettuare i trattamenti?

 Come avviare l'orto: le 5 S


Le colture ortive sono soggette all’attacco di malattie fungine, di parassiti animali e vegetali che ne compromettono la crescita, lo sviluppo e la fruttificazione: suggerimenti per la difesa e quali misure preventive attuare per evitare che la raccolta di ortaggi e verdure fresche venga compromessa.


Parassiti e malattie che attaccano le colture ortive

Per evitare che verdure ed ortaggi siano attaccate in maniera massiccia da malattie fungine e parassiti vari come la dorifera delle patate, la peronospora del pomodoro, l’oidio, afidi, pidocchi, tortrice, lumache, cavolaie, grillotalpa e simili basta effettuare  scopo preventivo preventivo alcuni trattamenti ad intervalli regolari somministrando antiparassitari specifici ad effetti collaterali trascurabili sia sulle piante sia per la salute del nostro organismo.


Leggi anche: Pomacee difesa primaverile

cavolaia parassita cavoli

Per la difesa delle colture ortive sono indicati antiparassitari ed anticrittogamici base di rame come :

  • Poltiglia bordolese o semplicemente bordolese miscelata con il silicato di sodio composto che ne garantisce  l’adesione alla foglie e agli steli. La poltiglia bordolese esplica la sua azione sulla maggior parte dei parassiti
  • Miscela di zolfo, ossicloruro di rame e silicato di sodio da preparare al momento secondo le istruzione allegate alle confezioni.

orto

Antiparassitari biologici per l’orto

antiparassitario-ortica

Per ottenere colture sane e genuine si può far ricorso ad antiparassitari biologici completamente atossici per l’uomo, l’ambiente e gli animali e tra i tanti citamio:

  •  soluzione saponosa preparata con sapone di marsiglia puro, che è leggermente meno efficace.
  • Antiparassitario all’ortica, molto efficace su afidi e simili.

macerato-ortica

antiparassitario-aglio

  • Propoli, utile per la difesa dei pomodori e delle patate dalla peronospora; efficace sugli afidi che infestano fagioli e fagiolini, bietole, cavoli, cavolfiori, verze, ecc. L’impiego della Propoli come antiparassitario naturale eliminirebbe i danni collaterali apportati dai pesticidi chimici.
  • Trappole a base di feromoni che con la loro superficie vischiosa catturano gli insetti parassitari. Le trappole però vanno sostituite con una certa frequenza perché sulla superficie vischiosa oltre agli insetti si depositano residui di polvere, foglie, ecc.

semine-febbraio-orto

Periodo dei trattamenti

I trattamenti delle varie colture orticole vanno effettuati almeno per due o tre volte durante il periodo della coltivazione della pianta con una cadenza quindicinale evitando giornate ventose e in caso di pioggia vanno ripetuti.
Gli ortaggi e le verdure irrorate con queste sostanze vanno raccolti dopo 20 giorni.

orto-parassiti

Quando fare i trattamenti nell’orto

Insetticidi e anticrittogamici vanno irrorati su verdure ed ortaggi dopo il tramonto per evitare che le api, altri insetti pronubi e gli antagonisti dei parassiti come le coccinelle possano essere disturbate dal loro odore.

Galleria foto antiparassitari per l’orto

LauraB

Commenti: Vedi tutto